Nino Di Giacomo“Dialoghiamo con il territorio, competenza e qualificazione”

Secondo appuntamento in diretta social per Nino Di Giacomo, candidato alla FIPAV Sicilia per il quadriennio 2021/2024, ed anche in questa occasione sono stati ottimi i riscontri  in termini d’interazione e partecipazione ad un format che sta diventando appuntamento fisso del martedì sera e must per gli amanti della pallavolo siciliana.

60 minuti di dialogo e di domande in diretta che, questa volta, hanno offerto anche la partecipazione speciale di Ettore Guidetti, tecnico con una lunga carriera pallavolistica da allenatore alle spalle (ben 27 anni addietro il suo esordio in panchina, a soli 19 anni) ed attualmente Head Coach della Nazionale seniores svedese, oltre ad essere selezionatore della nazionale svedese giovanile.  

Tanti temi, interventi e spunti interessanti trattati per l’occasione, con l’obiettivo di approfondire ancora una volta il “programma aperto” presentato da Di Giacomo, un programma che, come egli stesso ha più volte avuto modo di sottolineare, si sta costruendo ed ampliando grazie alle segnalazioni dei tanti sostenitori ed appassionati della pallavolo siciliana.

Spazio, quindi, all’analisi di alcuni punti del programma elettorale di Nino Di Giacomo, ponendo l’accento in particolare sulla nuova centralità che devono riacquisire tutti i territori siciliani, soprattutto quelli più colpiti da una riorganizzazione dei Comitati Territoriali illogica e non programmata, e su delle nuove logiche di digitalizzazione – sia del Comitato regionale che dei Comitati Territoriali per garantire una maggiore connessione di tutto il network siciliano e favorire la massima condivisione delle informazioni risparmiando anche su determinate voci di costo ormai diventate obsolete – e sulla formazione itinerante, al fine di favorire la crescita più completa e capillare possibile di tecnici ed atleti rispondendo al chiaro obiettivo di creare una precisa strategia di qualificazione continua per puntare a competenza e merito.

Il mio obiettivo è quello di rafforzare il rapporto con l’intero tessuto regionale – questo un commento di Nino Di Giacomo durante la diretta – ascoltando e dialogando soprattutto con tutto il movimento. Bisogna invertire il trend e riportare entusiasmo nel nostro movimento, avvicinare i giovani e formare, continuamente ed in maniera seria, i nostri tesserati, puntando su una qualificazione continua territorio per territorio e non come si è fatto fino ad ora bensì con un criterio di utilità e di formazione reale che, alla lunga, porterà dei benefici determinanti per tutto il nostro territorio. Contribuirà in maniera importante a questo anche un nuovo processo di digitalizzazione sia della sede centrale che delle sedi territoriali, perchè permetterà di favorire un avvicinamento alla base ed una dinamicità concreta a sostegno di tutte le componenti del nostro movimento”.

Fa eco all’analisi del candidato presidente anche Ettore Guidetti, profondo conoscitore della formazione giovanile: “Con Nino Di Giacomo c’è una lunga amicizia di famiglia e, quindi, posso dire con convinzione che si tratta di un uomo vero, un fino conoscitore ed appassionato della pallavolo che potrà dare un contributo fondamentale a tutto il movimento federale regionale. Personalmente sono molto vicino alle esperienze di crescita dei giovani e condivido l’idea di Nino di portare, grazie alle sue tante conoscenze nell’ambiente pallavolistico internazionale, personaggi con percorsi importanti alle spalle che possano trasferire le loro esperienze per favorire momenti di confronto e di arricchimento fondamentali per la crescita per il futuro del movimento pallavolisti siciliano”.

Anche in questo secondo appuntamento sono stati tanti, dunque, gli spunti di riflessione e le proposte per costruire un nuovo sistema di Fipav Sicilia o meglio, come ha evidenziato lo stesso Di Giacomo, un nuovo “Brand Fipav Sicilia” che, attraverso delle azioni strategiche di marketing ben definite, possa invertire il trend negativo degli ultimi anni e ridare un forte appeal al nostro movimento siciliano, con l’obiettivo di attrarre risorse da reinvestire nel nostro movimento attraverso la premialità meritocratica e di riportare entusiasmo ed amore attorno questo sport.

Proprio sul tema dell’entusiasmo è più volte intervenuto Di Giacomo, accostandolo a giovani e scuola: “Torniamo a concentrarci di nuovo sulla scuola. Dobbiamo costruire progetti mirati che, coinvolgendo in maniera programmatica e strategica i Dirigenti Scolastici ed anche le Istituzioni di competenza sia regionali che locali, possano portare delle azioni concrete che tornino a ricreare il giusto interesse nei giovani, facendo appassionare ed avvicinare nuovamente al nostro movimento. Abbiamo bisogno di ripartire proprio da loro: i giovani appassionati, accompagnati durante il loro percorso sportivo anche da tecnici competenti e formati nella maniera corretta, saranno la vera base per rilanciare il nostro movimento”.

Prossimo appuntamento in diretta previsto per Martedì 29 dicembre, sempre alle ore 21.30 sulla pagina Facebook ufficiale del candidato, con tanti altri punti del programma da approfondire ed un nuovo ospite d’eccezione.