Acr Messina butta via la vittoria, grande rimonta del Marina Ragusa (3-3)

La capolista Acr Messina butta via due punti sul campo del Ragusa. I giallorossi, avanti di due reti, si fanno rimontare in pieno recupero sul 3-3 dal Marina, la doppietta di Arcidiacono e il gol di  Sabatino illudono, poi Mannoni doppietta e Agudiak salvano gli iblei.  Marina di Ragusa, rimonta eroica la capolista Acr Messina paga la presunzione. Doppio vantaggio giallorosso in 16 minuti, accorcia Mannoni, dopo l’1-3 di Arcidiacono la papera di Lai e il pari di Agudiak al 92’ con una gran tiro dal limite dell’area. Per il Marina di Ragusa un pareggio, ancora una volta in rimonta.

A fine gare mister Novelli (Acr Messina) appare piuttosto rammaricato “c’è delusione, abbiamo sempre fatto la partita e avremmo meritato i tre punti, nel calcio l’attenzione deve essere sempre al massimo, sul 2-0 abbiamo avuto la possibilità di segnare ancora, siamo stati superficiali e abbiamo dato al Marina la forza di crederci”.

Primo Tempo: parte forte la capolista già pericolosa al 5’ quando Cretella da fuori area manda di poco fuori, un giro dell’orologio arriva il vantaggio colpo di tacco di Bollino che smarca Arcidiacono con un gran tiro supera Pellegrino.  La risposta dei padroni di casa arriva subito dopo con Baldeh.

Al 16’ arriva il raddoppio giallorosso: traversone di Giofrè con colpo di testa vincente ravvicinato di Sabatino. Al 26’ l’Acr sfiora il 3-0: cross di Arcidiacono sul secondo palo con tiro al volo di Foggia con il portiere di casa che si salva con i piedi deviando in angolo.  Al 36’ sono i padroni di casa che penetrano in area con Manfrè che trova un varco sulla sinistra viene atterrato da Cretella con l’arbitro che indica il dischetto di rigore. Dagli undici metri trasforma Mannoni.

L’Acr Messina forte della sua leadership va di nuovo in gol: La Vardera perde la sfera sulla trequarti ad opera di Sabatino che appoggia per Arcidiacono sulla sinistra che penetra in aerea ed angola sul secondo palo segnando il 3-1.

La ripresa si apre sempre di marca giallorossa, Bollino dal limite manda sopra la traversa. Al 14’ l’episodio che cambia il volta alla gara: punizione per i padroni di casa all’altezza dei 20 metri battuta da Mannoni con il portiere giallorosso Lai è sulla sfera ma non blocca con la sfera che rotola in rete (3-2). Il gol anima il Marina di Ragusa ecco che Dieme si libera ed impegna Lai che blocca a terra, ancora Dieme chiama in causa il portiere giallorosso al 23’ con un tiro centrale.

Il Messina sfiora il quarto gol con Vacca con un tiro da fuori con la palla che va a stamparsi sul palo, qualche minuto dopo Crisci sottoporta tira debolmente. Siamo agli sgoccioli della gara si aspetta il triplice fischio finale, invece, arriva il pareggio al 47’ con un gran tiro da fuori area di Agudiak

Marina di Ragusa   3    Acr Messina   3
Marcatori:36’ su rig. e 14’st ‘ Mannoni, 92′ Agudiak, 6’ e 40′ Arcidiacono, 16’ Sabatino
Marina di Ragusa: Pellegrino, Pietrangeli (54′ Mauro), Puglisi, Giuliano (46′ Monteleone), Cervillera, Mannoni, La Vardera (57′ Agudiak), Di Bari (89′ Tripoli), Baldeh, Manfrè, Dieme (48’ st Cinquemani).  All. Utro.
Acr Messina: Lai, Cascione, Lomasto, Sabatino, Giofrè, Cristiani (84′ Boskovic), Aliperta, Cretella (67′ Crisci), Bollino (75′ Mazzone), Arcidiacono (57′ Vacca), Foggia (88′ Manfrellotti). All. Novelli.
Arbitro: Gabriele Restaldo di Ivrea. Assistenti: Vittorio Consonni di Treviglio e Diego Peloso di Nichelino
Ammoniti: Mauro e Agudiak (Marina di Ragusa), Aliperta (Acr Messina)
Espulso: 95’ Mauro (Marina di Ragusa)