Il “maestro” Gianni Anna, un mister che continua a studiare “calcio”

“Non si finisce mai d’imparare. Il campo della nostra esperienza è tutta una serie di lezione, di cui l’ultima è la più importante” (cit. Arthur Conan Doyle). Una citazione che garba perfettamente per un giovanotto con tante primavere alle spalle, un giovanotto dai capelli bianchi, un giovanotto simbolo di saggezza e di esperienza.

Una vita trascorsa sui campi di calcio, un simbolo, una bandiera del calcio messinese, un punto di riferimento per tante generazioni di giovani, il suo modo di operare, di trasmettere la sua passione, il suo ardore calcistico non lo ha mai lasciato, nonostante i galloni di “maestro” ancora c’è spazio per immagazzinare altre nozioni, nessuna remora di passare al di là della barricata, pardon dalla cattedra per accomodarsi sui banchi in qualità di “allievo” per ascoltare le lezioni di coach Massimo De Paoli. Alla fine del percorso il riconoscimento “corso di allenatore 1^ anno “metodo castello”, organizzato da First Sicily.

Stiamo parlando di sua eccellenza, maestro Gianni Anna ancora con tanta voglia in corpo di migliorarsi ulteriormente, consapevole di quanto sia importante continuare a studiare…non si finisce mai d’imparare ancora all’età di 70 primavere.

Chi è Gianni Anna: Una vita trascorsa con i giovani un curriculum che parla di ben 11 stagioni sulla panchina dell’Acr Messina ai tempi del Presidente Salvatore Massimino che gli ha affidato le panchine della squadra Primavera, Berretti, Allievi Nazionali e Giovanissimi Nazionali. Nella stagione 1992-93si siede sulla panchina della prima squadra in coppia con Colomban, era la 29^ giornata del campionato di Serie C1.

Una carriera che lo ha visto a stretto contatto con il “prof” ossia Franco Scoglio e il maestro boemo Zdeněk Zeman. Il suo attaccamento, l’odore dell’erba del rettangolo di gioco, rimane intatto anche quando non calpesta più i grandi palcoscenici del mondo del pallone, un innamorato non può lasciare mani la propria “amata”, ecco che continua la sua passione, la sua saggezza ed esperienza mettendo il suo sapere a servizio delle categorie dilettantistiche, ecco l’esperienza con il Camaro del Presidente Chiofalo, nel 2010-11 riveste la carica di responsabile del settore giovanile del Taormina Calcio, come non ricordare la sua collaborazione nel settore giovanile dell’F24 Messina. Queste alcune tappe della sua recente carriera, stavo dimenticando il periodo sulla panchina Juniores dell’Fc Messina del Presidente Vincenzo Franza.

Un allenatore nel pallone che gli ha portato anche tanti riconoscimenti, citiamo l’ultimo in ordine cronologioco “Premio alla Carriera” da parte dell’A.I.A.C Messina “The Best Coach 2019”

 di “Mimmo Muscolino”