Serie C Silver: Applausi per il Castanea Basket, nel finale vince (80-75) la Nuova Pall. Messina

La prima assoluta in serie C Silver tra le mura amiche lascia l’amaro in bocca per il Castanea Basket 2010. I gialloviola di coach Frisenda non danno seguito alla vittoria inaugurale di S. Agata Militello e sono costretti alla resa nelle battute conclusive del derby contro la capolista Just Mary Messina. 80-75 il punteggio finale di una sfida avvincente e con un epilogo inatteso considerato che il Castanea ha totalizzato venti punti di vantaggio nel corso della prima parte di gara ma la formazione di coach Manzo è stata brava a crederci sempre e ribaltare l’esito del match grazie a una ripresa in cui ha concesso nell’ultimo parziale soltanto nove punti ai gialloviola.

Il Castanea ha bisogno di migliorare la condizione fisica ma sono emerse ottime individualità in un gruppo che dimostra di poter dire la sua in questa stagione. Conduzione arbitrale che ha sempre mantenuto un metro arbitrale molto chiaro e che solo con alcuni fischi ha dimostrato interpretazioni regolamentari un po’ controverse ma che non minano il successo meritato degli ospiti.

I gialloviola schierano al via il capitano Di Dio, Friberg, Schiavoni, Cordaro e Landgren. E’ subito 5-0 per il Castanea con l’asse svedese Friberg – Landgren in luce, gli ospiti rispondono con Vidakovic (tripla e due liberi) ma è repentino un altro 6-0 casalingo e inevitabile Manzo chiama time out. Friberg dimostra grandi qualità fisiche e tecniche colpendo due volte dall’arco e l’antisportivo di Budrys consente al subentrante Ponzù di segnare i due liberi del più quattordici.

In un primo quarto show per i padroni di casa a segno Brusca, Vidakovic e Di Dio che quasi sulla sirena segna il 31-14 di fine primo quarto. Equilibrato il secondo parziale con i giallorossi che provano in tutti i modi a ridurre lo svantaggio, Commisso esce alla grande dalla panchina (34-14) ma Fernandez è protagonista nel rilevare Salvatico e confeziona un 11-0 di break. Il Castanea con i tre punti di Landgren e un tap-in volante si riporta a distanza sul 41-26. Il match è nuovamente equilibrato e il Castanea chiude all’intervallo avanti 51-33.

E’ Cordaro nel terzo quarto a siglare il massimo vantaggio casalingo sul più venti prima di essere frenato per falli. Da questo momento comincia la lenta ma inesorabile rimonta dei giallorossi. Parziale di 8-0 con Vucenovic, Fernandez e Vidakovic, i canestri di Budrys e Salvatico rispondono alla buona iniziativa in entrata di Brusca e alla terza sirena il divario è pressoché dimezzato (66-55).

Il Castanea ha problemi di falli e subisce il dispendio fisico per i primi tre quarti. Il primo a uscire è l’esperto Schiavoni per il quinto fallo, super canestro in entrata di Fernandez che mostra grande personalità. Vidakovic conclude un break di 7-0 che riduce il vantaggio casalingo a soli cinque punti. Segna Landgren e ridà respiro ai suoi ma Fernandez è “on fire” e segna dai 6,75. Currò sigla un tiro libero ma esce per limite di falli. Vidakovic e ancora Fernandez dalla lunetta sono le assi della Just Mary riportando a -1 la formazione di Manzo che corona l’inseguimento. Segna Landgren ma Budrys impatta a quota 73, è il primo pareggio della serata ad eccezione dei primi minuti.

Arriva anche il primo vantaggio grazie all’MVP del match Fernandez, l’argentino mette con freddezza due liberi, Di Dio da capitano vero pareggia quando mancano 1’30’’. Vidakovic segna in backdoor su grande assist di Salvatico, poi si registrano errori al tiro con Di Dio, lo 0/2 ai liberi di Diop, lo sfondo di Fernandez e l’errore da tre punti di Friberg. Sul +2 con 18’’ da giocare penetrazione di Budrys che da giocatore esperto serve Vidakovic lasciato solo che inchioda la schiacciata della vittoria. Di Dio sfonda nell’azione successiva, un libero di Fernandez fissa il 75-80 finale e a fine gara con i giallorossi che festeggiano un successo insperato.

Comprensibile amarezza per il Castanea a fine gara che pur giocando alla grande per tre quarti non corona un successo pesante e adesso tornare in palestra per preparare la sfida esterna all’altra capolista Fortitudo Messina che potrebbe regalare per l’occasione una new entry nel roster gialloviola.

Castanea – JustMary Nuova Pallacanestro Messina Cocuzza 75-80              
Castanea: Di Dio 16, Brusca 7, Commisso 3, Schiavoni 6, Currò 1, Friberg 19, Ponzù Donato 2, Cordaro 3, Landgren 18, Last Born ne. Allenatore: Frisenda. Assistente: Biondo.
JustMary Nuova Pallacanestro Messina Cocuzza: Kiameso 1, Crisafulli ne, Sartor ne, Fernandez 25, Salvatico 7, Vidakovic 25, Budrys 15, Diakite 3, Vucenovic 2, Diop 2. Allenatore: Manzo. Assistente: Pizzuto
Parziali: 31-14, 20-19 (51-33), 15-22 (66-55), 9-25 (75-80)
Usciti per cinque falli: Schiavoni, Currò e Cordaro.
Arbitri: Alice Foti di Acireale (CT) e Ettore Foti di Acireale (CT).