Fipav Messina: al lavoro per riprendere con l’attività giovanile

Nonostante le diverse difficoltà che stanno segnando in maniera pesante questi ultimi mesi, è arrivata qualche nota positiva dall’ultimo Consiglio territoriale del Comitato Fipav di Messina che si è tenuto martedì. Tanti argomenti dibattuti ma la nota principale che ha tenuto banco riguardato l’imminente ripartenza dei campionati giovanili. Infatti under 15, under 17 ed under 19, sia maschile che femminile, salvo imprevisti dell’ultimo minuto legate a nuove restrizioni normative, sono pronti a ripartire già dalla settimana successiva a Pasqua.

Un primo chiaro segnale di ripresa e di positività che i consiglieri hanno prontamente approvato proprio per abbreviare le tempistiche di redazione di calendari e di formulazione dei gironi da parte della Commissione Tecnica territoriale, tradotto in un lavoro molto impegnativo di programmazione da parte di Maurizio Lo Duca, referente politico dei campionati, e di Massimo Marchello, confermato nel ruolo di Responsabile della Commissione Organizzativa territoriale.

Ad oggi circa una quarantina di squadre sono pronte a riprendere l’attività federale tra tante difficoltà e sacrifici, mentre altre sono state costrette a dare forfait per difficoltà legate anche e soprattutto alla cronica mancanza di Impianti da gioco adeguati di cui soffre la nostra Provincia. Formule compresse e rivisitate, che saranno comunicato alle società già nelle prossime ore, che rispondono all’esigenza di terminare entro i limiti temporali stabiliti dal Comitato Regionale rispettando al contempo tutte le normative in materia di prevenzione sanitaria.

A prescindere dalla formula, comunque, l’importante è riprendere il prima possibile a far giocare i nostri ragazzi, come sottolinea con decisione il Presidente del Comitato Territoriale di Messina, Alessandro Zurro: “Per noi era importante dare un forte segnale di ripresa alle nostre Società ed ai nostri tesserati. È chiaro che ci sarebbe piaciuto che partecipassero tutte le Società affiliate ma ci rendiamo conto che in questo momento i sacrifici sono enormi e quindi non potevamo pretendere sforzi ulteriori rispetto a quelli che stanno già affrontando le nostre Società.

Al contempo la possibilità di riprendere le competizioni giovanili, ovviamente in assoluta sicurezza, ci stimola ad accelerare il processo di ripresa e di riassestamento, con la consapevolezza che dobbiamo sostenere con ancora più forza e determinazione i nostri tesserati, la linfa vitale del nostro movimento. Sforzi enormi che non riguardano solo le Società ma anche il Comitato: ci siamo trovati negli ultimi mesi a programmare più e più volte l’attività, con grandi sforzi ma contemporaneamente con grande senso di responsabilità da parte dello Staff del Comitato. Tutti insieme, però, riusciremo a riprendere a giocare con serenità ed il Comitato e pronto a supportare la ripartenza di tutto il movimento”.

Non solo ripresa dell’attività giovanile ma anche altri temi sono stati discussi ed analizzati dal consiglio federale territoriale, come la Legge 8 (ancora in attesa degli ultimi chiarimenti da parte del CR Sicilia), l’indizione della Coppa Italia di Serie D e di Divisione e la conferma di Luigi Lotronto quale Giudice Unico Territoriale e Sebastiano Rizzotto in qualità di Responsabile degli Ufficiali di Gara. Nuova nomina, invece per Roberto Guarneri, al quale il consiglio ha affidato l’incarico di Registration Authority Officer ed Omologatore

Nell’ambito dell’intensa attività di ramificazione nel territorio, invece, prima della conclusione della seduta sono stati affrontati alcuni temi interessanti da parte della neo consigliera Maria Cristina Cavaletti e del consigliere Luca Leone. Nel primo caso il consiglio ha deliberato favorevolmente su una richiesta pervenuta dall’Istituto Sciascia di Sant’Agata di Militello per istituire un protocollo di alternanza scuola-lavoro nei confronti degli alunni che svolgono attività di formazione federale. Nel secondo caso Leone ha aggiornato il Consiglio sugli importanti progressi che sta ottenendo il “Progetto 108”: un progetto di diffusione del movimento pallavolistico di base in tutti i 108 comuni della provincia messinese, avviando anche contatti con le amministrazioni comunali e scolastiche del territorio.