Jonica Fc a Siracusa tra squalificati e infortunati. Mister Filoramo:”un avversario di rispetto”

La ripartenza del campionato di Eccellenza non poteva non iniziare contro una squadra blasonata per la compagine della Jonica Fc, domani 11 Aprile sarà impegnata sul campo storico dello Stadio Nicola De Simone contro la formazione locale del Siracusa Calcio con il fischio d’inizio alle ore 16.00. A dare lo start, la terna arbitrale composta dal direttore di gara Pierpaolo Longo di Catania coadiuvato da Giuseppe Saracino di Ragusa e Gaetano Florio di Agrigento.

Si ritorna in campo dopo 5 mesi e mezzo, l’ultima volta risale all’ultima domenica di Ottobre, esattamente il 25, con la Jonica impegnata in casa (al Bacigalupo di Taormina) contro il Real Siracusa, con gli ospiti che conquistano i tre punti a cinque minuti dalla fine con gol di Miraglia (0-1). Tante cose sono cambiate, il Covid-19 è stato il vero avversario di tutti, ha modificato format dei campionati iniziati il 20 Settembre con 16 squadre ai nastri di partenza, ha bloccato il cammino alla sesta giornata, si riprende con la settima con la disputa del solo girone di andata, poi la seconda fase per decretare la “promossa”, con nessuna retrocessione.

Dicevamo, un lasso di tempo che ha cambiato tante cose, non più 16 squadre al via, ma solamente 12, con la rinuncia del Real Siracusa, Nuova Acquedolci e Santa Croce, con la conseguenza di una nuova classifica che vede la compagine di mister Enzo Filoramo a quota sei punti con la capolista Giarre a 12 punti, con il Siracusa avversario di domenica che tenta la scalata alla Serie D in seconda posizione con 10 punti.

                                 Francesco Calcagno

Un’inizio difficile per la Jonica Fc  del Presidente Mimmo Saglimbene, non solo per il blasone di una squadra costruita per la vittoria finale allenata da coach Ignoffo, rafforzata dal ritorno in azzurro di        alcuni dei protagonisti dell’avvio di stagione dal Biancavilla (Lele Catania, Luca Palmisano e Peppe Grasso), dal Real Aci il  giovane Giuseppe Catania (centrocampista classe 2003), ma dalla difficile situazione che si è venuta a creare con l’inizio della preparazione con diversi giocatori infortunati.

La Jonica in attesa della ripresa del campionato non è stata a guardare, sono arrivati diversi giocatori a rafforzare l’organico, ma non poteva prevedere che diversi giocatori  avrebbero timbrato il cartellino “out” chi per squalifica come il forte difensore Gianluca Sanfilippo, ma gli infortuni hanno messo “ko” diversi giocatori in tutti i vari reparti, in difesa sono fuori gioco l’argentino Echeverria, i giovani ma titolari Manuli, De Clò e Giuseppe Savoca, sempre sulla linea difensiva rischia di non essere disponibile nemmeno l’ultimo arrivato in casa giallorossa l’argentino Julian Scigliano.  Sulla media “out” Calcagno (altro arrivo dell’ultima ora) con l’argentino Lovera con poche speranze di poter essere impiegato. Nel reparto offensivo niente da fare per Alessandro Saglimbeni, con qualche speranza per Alessio Savoca e Santi Torres per scendere in campo.

                                   Enzo Filoramo

Alla vigilia della prima trasferta della ripartenza mister Enzo Filoramo ha lasciato delle dichiarazioni “𝘈𝘧𝘧𝘳𝘰𝘯𝘵𝘪𝘢𝘮𝘰 𝘶𝘯 𝘢𝘷𝘷𝘦𝘳𝘴𝘢𝘳𝘪𝘰 𝘥𝘪 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘰 𝘳𝘪𝘴𝘱𝘦𝘵𝘵𝘰, 𝘪𝘯 𝘶𝘯𝘢 𝘱𝘪𝘢𝘻𝘻𝘢 𝘴𝘵𝘰𝘳𝘪𝘤𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘪𝘮𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢𝘯𝘵𝘦 𝘤𝘩𝘦 𝘮𝘦𝘳𝘪𝘵𝘢 𝘢𝘭𝘵𝘳𝘦 𝘤𝘢𝘵𝘦𝘨𝘰𝘳𝘪𝘦 𝘪𝘯 𝘢𝘮𝘣𝘪𝘵𝘰 𝘯𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘢𝘭𝘦. 𝘔𝘢 𝘢𝘪 𝘮𝘪𝘦𝘪 𝘳𝘢𝘨𝘢𝘻𝘻𝘪 𝘥𝘪𝘤𝘰 𝘴𝘦𝘮𝘱𝘳𝘦 𝘤𝘩𝘦 𝘪𝘯 𝘤𝘢𝘮𝘱𝘰 𝘴𝘪 𝘴𝘤𝘦𝘯𝘥𝘦 𝘴𝘦𝘮𝘱𝘳𝘦 𝘶𝘯𝘥𝘪𝘤𝘪 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘳𝘰 𝘶𝘯𝘥𝘪𝘤𝘪 𝘦 𝘤𝘩𝘦 𝘥𝘰𝘣𝘣𝘪𝘢𝘮𝘰 𝘶𝘴𝘤𝘪𝘳𝘦 𝘥𝘢𝘭 𝘤𝘢𝘮𝘱𝘰 𝘴𝘰𝘭𝘰 𝘥𝘰𝘱𝘰 𝘢𝘷𝘦𝘳 𝘭𝘰𝘵𝘵𝘢𝘵𝘰 𝘴𝘶 𝘰𝘨𝘯𝘪 𝘱𝘢𝘭𝘭𝘰𝘯𝘦, 𝘥𝘢𝘭 𝘱𝘳𝘪𝘮𝘰 𝘢𝘭𝘭’𝘶𝘭𝘵𝘪𝘮𝘰 𝘮𝘪𝘯𝘶𝘵𝘰, 𝘴𝘶 𝘰𝘨𝘯𝘪 𝘱𝘢𝘭𝘭𝘰𝘯𝘦 𝘦 𝘪𝘯 𝘰𝘨𝘯𝘪 𝘮𝘦𝘵𝘳𝘰 𝘲𝘶𝘢𝘥𝘳𝘢𝘵𝘰 𝘥𝘦𝘭 𝘤𝘢𝘮𝘱𝘰. Solo allora potremo essere soddisfatti del risultato, qualsiasi esso sia”.

                                        Torres e Pappalardo

Una cosa è certa, domenica si ritorna a calpestare il terreno del gioco, come sempre sarà il campo a decretare il risultato finale. 

Gli acquisti della Jonica Fc: l’attaccante argentino Santiago Torres (22 anni), centrocampista catanese Riccardo Pappalardo (18 anni),  il difensore Centrale, nazionalità argentina Julian Scigliano Siri, il 28enne centrocampista Francesco Calcagno, proveniente dal SS Milazzo, ultimo in ordine di arrivo, l’ argentino Ayrton Oscar Hundt, difensore centrale, classe 1997, arriva con la formula del prestito dall’Eccellenza Laziale dove ha iniziato la stagione (5 presenze) con la maglia dell’Asd Nuova Itri Calcio.

di “M. Muscolino”