Super Fc Messina a valanga (5-1) sul Città di S. Agata

Una manita e tre punti fondamentali. Il Football Club Messina risponde presente dopo il rocambolesco 3-3 nella trasferta contro il Marina di Ragusa. Nel pomeriggio del “Franco Scoglio”, i giallorossi liquidano la pratica Cittá di Sant’Agata con un perentorio 5-1 impreziosito da grandi giocate e da una prestazione convincente. Si apre cosí una settimana di fuoco che vedrá la squadra di Costantino tornare in campo giá mercoledì sull’insidioso campo della Cittanovese.

Prepartita: Nonostante le assenze pesanti per infortunio, mister Costantino non rivoluziona il suo credo calcistico. Il FC Messina scende in campo con un offensivo 4231 sprigionando tutta la propria qualitá tra centrocampo ed ali d’attacco. In difesa recupera il 2002 Aita mentre si rivede da titolare Da Silva al posto di Fissore. A centrocampo grande qualitá con la coppia Agnelli-Lodi a supportare il tridente tutto fantasia formato da Arena, Coria e Bevis. Proprio il francese prende il posto di Carbonaro mentre il terminale d’attacco è Gianmarco Piccioni.

Primo tempo: Il primo tentativo del Football Club Messina arriva dopo appena 50 secondi con il sinistro debole di Arena. Al 5′ Domenico Marchetti mette un crosso basso che Coria non riesce a capitalizzare da due passi. Cinque minuti dopo ci prova Lodi dal limite sfiorando l’incrocio. Il predominio territoriale si concretizza al 14′: Lodi serve un perfetto assist per Bevis che viene steso in area da Gallo. Dagli undici metri il numero 21 giallorosso non sbaglia.

Il Cittá di Sant’Agata si fa vedere solo alla mezz’ora con il tiro di Alagna deviato in angolo da Marone. Sul seguente angolo, l’estremo difensore innesca il contropiede di Arena che si invola e serve Bevis abile ad insaccare per il 2-0. Passano otto minuti ed arriva anche il tris: Coria lascia sul posto Fragapane e serve Piccioni che, in piena area di rigore, fulmina Ferrara. Nell’unico minuto di recupero concesso, Arena sfiora l’eurogoal con un destro al volo su cross di Ricossa.

Secondo Tempo: Si riparte ed il Città di Sant’Agata riapre la gare dopo appena un minuto con il colpo di testa di Mbengue lasciato libero in area. Girandola di cambi per i due allenatori ma al 64′ il Football Club Messina chiude il match: Bevis scappa sulla destra e serve Carbonaro, il tentativo viene parato da Ferrara ma Bianco insacca sulla respinta. I giallorossi non sono sazi ed al 75′ trovano la cinquina: Lodi inventa un perfetto assist per Carbonaro che stoppa di petto e trova la rete con una spettacolare rovesciata. Lo stesso numero 7 va vicino alla doppietta personale con un pallonetto da oltre trenta metri a Ferrara battuto.

Fc Messina-Città di Sant’Agata 5-1
Marcatori: 14′ pt Lodi (rig.), 32′ pt Bevis, 40′ pt Piccioni, 2′ st Mbengue (CSA), 19′ st Bianco, 30′ st Carbonaro
Fc Messina: Marone; Aita (2′ st Bianco), D. Marchetti, Da Silva, Ricossa; Lodi, Agnelli (33′ st A. Marchetti); Bevis, Coria (27′ st Palma), Arena (3′ st Casella); Piccioni (14′ st Carbonaro). Allenatore: Massimo Costantino. A disposizione: Monti, Fissore, Mukiele, Cangemi.
Città di Sant’Agata: Ferrara; Franchina, Gallo, Brugaletta; Mbengue (23′ st Dama) Marcellino (22′ st Bongiovanni), Favo, Fragapane (23′ st Gnicewicz); Tripicchio (7′ st Cicirello), Perkovic (14′ st Caruso), Alagna. Allenatore: Domenico Giampà. A disposizione: Bruno, Biondo, Mancuso, Cardella.
Arbitro: Antonio Monesi di Crotone. Assistenti: Diego Peloso di Nichelino e Alessandro Rastelli di Ostia Lido
Ammoniti: Gallo (CSA), Aita (Fc), Palma (Fc)
Corner: 2-4
Recupero: 1′ e 4′