L’Acr Messina va sotto, nella ripresa rimonta il Paternò (2-1)

Rischia grosso la capolista Acr Messina sul campo “Falcone Borsellino” di Paternò, con gli etnei che si portano in vantaggio con Distefano, poi i giallorossi nella ripresa, in sette minuti ribaltano il risultato con Foggia e Lo Masto. Tre punti pesanti per la compagine di mister Raffaele Novelli che rimane ben saldamente al comando, una sconfitta pesante per il Paternò, nonostante la buona prestazione, rimane sempre più invischiato nella lotta per la salvezza.

Primo Tempo: Gara in equilibrio nella prima fase di gara per infiammarsi all’improvviso al 19’ su una ripartenza di Cunzi il Messina viene fermato da Mazzotti. Sul capovolgimento di fronte Distefano serve   Camacho gran tiro a volo, ma la conclusione viene respinta da Cristiani.  Due minuti più tardi ancora Paternò con Distefano, alla mezz’ora gran tiro di Puglisi dalla distanza con Caruso che devia in calcio d’angolo. Pressing etneo, al 36’ colpo di testa di Distefano di poco fuori. Risponde l’Acr su punizione di Bollino senza pericolo per Cavalli.

Paternò in vantaggio: Al 42’ la gara si sblocca con un devastante De Marco sulla fascia destra mette al centro per il colpo di testa vincente di Distefano. Il gol galvanizza i locali che sfiorano il raddoppio un minuto più tardi: Distefano serve Mascari, tiro a fil palo.

Secondo Tempo: La ripresa si apre sempre protagonista il Paternò che non riesce a chiudere l’incontro. Al 68’ arriva il pareggio della capolista: Bollino lavora un pallone sulla sinistra per Foggia, l’attaccante giallorossa in area tutto solo trafigge Cavalli. La reazione dei padroni di casa si fa sentire subito dopo: cross di Santapaola per Scapellato che tira di prima intenzione con Caruso che devia in angolo. Subito dopo il portiere locale lascia per infortunio, al suo posto Maugeri.  Al 74’ arriva il vantaggio dell’Acr Messina: sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Bollino inserimento perfetto di Lomasto che infila Maugeri.

Brutto colpo per i padroni di casa che provano ad raddrizzare la gara, anzi rischiano il terzo gol in contropiede, bravo Bontempo in scivolata ad impedire a Foggia di andare in rete.

Paternò Calcio   1     Acr Messina  2
Marcatori: 42’ Distefano, 68’ Foggia, 74’ Lomasto
Paternò: Cavalli (73′ Maugeri), Guarnera, Mazzotti, Bontempo, De Marco, Distefano (76′ Scapellato), Maiorano, Puglisi S. (76′ Pardo), Camacho (81′ La Piana), Santapaola, Mascari (56′ Cenci). All.: Gaetano Catalano.
Acr Messina: Caruso, Cascione (56′ Mazzone), Sabatino, Foggia (87′ Manfrellotti), Bollino, Vacca, Saindou (46′ Cretella), Lo Masto, Cristiani, Cunzi (81′ Oggiano), Izzo. All.: Raffaele Novelli.
Arbitro: Emanuele Brancaccini di Macerata. Assistenti: Lorenzo Concari di Parma e Alberto Amoroso di Piacenza.
Ammoniti: Guarnera, Mazzotti, Bontempo, De Marco, Distefano, Maiorano e Camacho (Paternò), Sabatino, Saindou e Cretella (Acr Messina).