Boxe – Al Torneo Mura 2021 medaglie in “doppia cifra” per la Sicilia

Quattro giorni di Boxe giovanile, oltre duecento pugili sul ring per una competizione di livello nazionale. E’ ripartito così, dopo un anno di assenza, il Torneo Italia “Alberto Mura”, indetto dalla Federazione pugilistica italiana e organizzato dalla locale Pugilistica rosetana.

Trenta i guantoni provenienti dalla Sicilia e immancabili le conquiste di podi e medaglie al termine della manifestazione che ha visto sul ring quattro categorie: Schoolboys, Junior, Youth 2003 e Youth 2004. Oltre venti, in definitiva, i riconoscimenti ai guantoni della nostra regione.

Medaglia d’oro allo Schoolboys Kevin Sciuto, allievo di Giovanni Cavallaro (i due in foto) che nei 40 kg con un doppio 5-0 ha esordito nel migliore dei modi in un contesto nazionale a pochi mesi dai primi match disputati a livello ordinario. Sempre in questa fascia di età primato per il 66 kg Giovanni D’Alessandro della Bt Tranchina, per il 57 kg Christian Sinagra della Lanza Boxe e per il 63 kg Antonino Falconeri della Little Club. Argento per Salvatore Cusenza della Pugilistica Busà nei 52 kg.

Tra gli Junior oro di Alfio Caniglia, allievo di Lanza, nei 70 kg e argento di Samuel Acquisto della Tranchina negli 80+ kg. Più in alto con l’età, da registrare i podi assoluti degli Youth 2004 Alessio Camiolo della Extreme Bc nei 52 kg,  Salvatore Di Stefano della Sicula Bt nei 56 kg e Angelo Maranzano della Pugilistica Barone negli 81 kg. Argento per Damiano Dell’Aquila della Pugilistica Rossitto nei 49 kg.

Per gli Youth 2003 argenti per Samuele Greco della Giordano Bc nei 64 kg e per Angelo Conti della Busà nei 60 kg.

Diverse le medaglie di bronzo che così hanno consentito alla pattuglia siciliana di arricchire la bacheca e mostrarsi così in netta ascesa nel panorama nazionale e non solo grazie ai suoi giovani campioni. 

Nella foto: Cavallaro con Sciuto

 di “Giuseppe Signorino”