Il santateresino Lorenzo Rigano sul tetto d’Europa nei 90 Kg a Zagabria

Sono felicissimo per questa medaglia -ha detto Lorenzo Rigano- che ha un valore in più considerando il lungo periodo di stop che ho vissuto a causa del Covid. Ringrazio tutte le persone che mi sono state vicine durante la preparazione di questa gara, in particolare il mio coach Antonio Ciano con il quale sto svolgendo un ottimo lavoro, le Fiamme Gialle, il mio maestro Corrado Bongiorno, che è sempre al mio fianco, mia mamma che mi segue sempre, la mia ragazza che mi supporta a distanza e tutta la mia famiglia

Queste le prime parole del neo campione europeo il santateresino Lorenzo Rigano che ha conquistato la medaglia d’oro nei 90 kg a Zagabria, nella seconda giornata di un’European Open in cui la squadra dell’Italia ha chiuso al primo posto nel medagliere.

L’azzurro Lorenzo Rigano ha guadagnato la finale dei 90 Kg grazie alla vittoria sull’ austriaco Borchashvilli Adam, nel secondo incontro a superato il croato Jelaca Ivan, a seguire vince contro il polacco Oldak Sebastian, in semifinale s’impone contro l’altro azzurro Pirelli Gennaro, infine il trionfo nella finale contro il rappresentante della Repubblica Ceca Jiri Petr.

Il Podio Finale 90 Kg: 1. Lorenzo Rigano (Ita), 2. Jiri Petr (Cze), 3. Sebastian Oldak (Pol) e Tigo Renes (Ned), 5. Gennaro Pirelli (Ita)

Corrado Bongiorno (Tecnico Federale) oltre che primo maestro di Lorenzo Rigano. “È stata una gara di buon livello e i nostri ragazzi hanno dimostrato di poter competere con le massime espressioni del judo internazionale. -ha commentato a fine gara Corrado Bongiorno- Nel complesso credo che nel nostro gruppo ci siano grandi qualità che fanno ben sperare per un futuro roseo della nostra nazionale. Sicuramente c’è sempre tanto da migliorare, ma a mio avviso le basi su cui poter lavorare sono buone. Questa gara è stata un ottimo punto di ripartenza dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia e sono sicuro che darà ai nostri ragazzi gli stimoli giusti per ripartire al massimo”.