Play-Off: Vince il Volley Letojanni soffrendo tanto contro la Gupe Battiati Catania

Vince l’Asd Volley Letojanni. Vince ma soffrendo tanto contro una Gupe Battiati Catania che ha dato filo da torcere, come ci si aspettava d’altronde, in oltre due ore e mezza di partita. Una gara, quella giocata ieri sera al Pala “Letterio Barca”, terminata 3 a 2 per i letojannesi che sabato, in terra etnea, dovranno vincere con qualsiasi punteggio per passare il turno e andare a scontrarsi nelle semifinali play-off con la vincente di Palermo-Raffaele Lamezia (oggi 3 a 2 per i siciliani).

Primo Set: Una Gupe che iniziava il primo set come un rullo compressore, andando subito sul 5 a 1 grazie alle stoccate vincenti dell’opposto Calabrese e del P4 Saitta. Il Letojanni non rimaneva di certo a guardare e reagiva, accorciando le distanze sul 5 a 4 per gli etnei che, malgrado tutto, erano padroni del campo. Petrone e i suoi riuscivano dunque ad andare avanti sul 10 a 5, con il Letojanni che faticava a sostenere lo strapotere avversario. Motivo per il quale Rigano chiamava time-out tecnico senza però aver risultati immediati, visto e considerato che la Gupe si manteneva sempre avanti di 2/3 punti, arrivando fino al 16 a 13. I padroni di casa tentavano di riprendersi ma giocavano male a muro e in difesa, concedendo spazi importanti agli avversari e subendo il 20 a 16. Rigano chiamava di nuovo tempo, ma al rientro in campo gli jonici commettevano gli stessi errori: la Gupe ne approfittava e andava sul 23 a 19. Il Letojanni operava un doppio cambio (Sabella su Balsamo e Mazza su Saglimbene) e accorciava sul 23 a 21 per i catanesi, ma questi ultimi chiudevano sul 25 a 22 a proprio favore.

Secondo Set: Anche il secondo set iniziava sotto il segno della Gupe che riusciva ad arrivare in un batter d’occhio sul 4 a 1. Letojanni accorciava sul 4 a 3 e da qui in poi si apriva un punto a punto: dal 4 a 4 al 5 a 5, fino al 7 pari di Saglimbene e all’8 a 7 di Balsamo su ace e all’11 a 11 di Cortina. Su questo punteggio la Gupe ingranava la marcia e, con un break di 4 punti, arrivava sul 15 a 11: Rigano operava di nuovo un doppio cambio, inserendo come fatto prima Sabella al posto di Balsamo e Mazza al posto di Saglimbene. Così i padroni di casa non ci stavano, si mettevano di buona lena e riuscivano a pareggiare sul 15 a 15, superando gli etnei sul 16 a 15. Poi Gupe di nuovo avanti sul 19 a 17, dopo il secondo tempo chiamato da coach Petrone, e dentro nuovamente Saglimbene e Balsamo. Sul 20 a 17 per la Gupe, Rigano chiamava l’ennesimo time-out, con il Letojanni che al rientro in campo pareggiava sul 21 a 21. Set e partita riaperta: e così Schipilliti faceva 22 a 21, Chillemi con un ace, il 23 a 21, e Cortina, il 24 a 22, fino al 25 a 22 finale grazie ad un attacco errato della Gupe.

Terzo Set: Per il Letojanni che partiva a razzo con un eloquente 7 a 0, frutto di muri ed ace eccellenti. A poco a poco, però, la Gupe recuperava terreno, anche se i locali si mantenevano sull’8 a 2 e poi sul 12 a 6. Sul 12 a 9, Rigano chiamava i suoi a raccolta, ma la Gupe riusciva, con un break di 5/6 punti ad andare sul 15 pari. Recupero incredibile della formazione ospite che, dopo un punto a punto durato per circa dieci minuti, si portava sul 19 a 17 e poi sul 22 a 18. Su questo punteggio, fuori un ottimo Schipilliti, dentro il capitano Arena, ma gli ospiti, dopo un lieve ritorno del Letojanni, chiudevano sul 25 a 23.

Quarto Set: Dunque tutto da rifare, con i catanesi che nel quarto parziale partivano meglio, andando prima sul 3 a 0. Il Letojanni si dimostrava ad ogni modo squadra tosta e dopo il 3 pari, in campo si apriva un testa a testa mozzafiato: 3 a 3, 5 a 5 fino al 9 a 9 grazie alle saette di Cortina. Da qui i locali riuscivano a lasciarsi alle spalle gli avversari, andando sull’11 a 9, grazie ad un muro di Battiato. Time-out Gupe e Letojanni avanti 13 a 10, 15 a 12 e poi 18 a 14. Secondo tempo di Petrone, ma i suoi non si svegliavano dal dormiveglia, e così i padroni di casa, con Cortina e Saglimbene si rifacevano sotto, chiudendo alla fine sul 25 a 18.

Tie-Brek: A questo punto si andava alla lotteria del tie-break che iniziava con un 3 a 3 combattutissimo, prima del 6 a 4 e dell’8 a 5 del Letojanni. Si cambiava, dunque, campo, ma i letojannesi riuscivano, nonostante tutto, a scavare un solco di 5 lunghezze dalla Gupe, andando prima sull’11 a 6 e poi sul 13 a 8. A questo punto bisognava mettere solo la ciliegina sulla torta, ovvero il 15 a 12 di un ottimo Cortina che chiudeva la contesa. Vittoria importante, questa, che dovrà essere consolidata da un ulteriore risultato positivo nella partita di ritorno di sabato prossimo.

ASD VOLLEY LETOJANNI: Schipilliti 9, Battiato 8, Sabella, Cortina 17, Arena, Cavalli L, Chillemi 19, Mazza 2, Balsamo 4, Saglimbene 22. N.e. Ferrarini, De Francesco. ALL.: Rigano
GUPE BATTIATI CATANIA: Petrone 5, Bandieramonte, Turlà 18, Saitta 13, Scuderi 13, Romano, Belluomo 9, Calabrese 9, Gambino, De Costa L1. N.e. Coppola, Fassari, Mirabella, Magrì L2. ALL.: Petrone
SET: 22-25, 25-22, 23-25, 25-18, 15-12
ARBITRI: Sodano di Vibo Valentia e Scavelli di Catanzaro