Poker dell’Acr Messina, espugna Licata l’Fc Messina. L’Acireale fermato dal Paternò. S. Agata nei guai

Turno infrasettimanale 30^ giornata del campionato di Serie D, dove rimangono immutate le prime due posizioni della classifica del Girone I, che vede sempre in testa la capolista Acr Messina travolge (4-1) il Rende con una tripletta di Ciro Foggia e mantiene i quattro punti di vantaggio sul Fc Messina che, grazie a un gol di Ciccio Lodi, ha espugnato il campo del Licata. Perde terreno dalla vetta il Gelbison sconfitto clamorosamente in casa (1-3) dal Castrovillari. Un brutto Acireale non va oltre il pareggio casalingo 1-1 contro il Paternò. Il Rotonda bloccato (3-3) dal Roccella. Senza vincitori né vinti (0-0) S. Agata-Troina. Sono state rinviate Biancavilla-S. Luca, Cittanovese-Dattilo e Marina di Ragusa-S.M. Cilento.

Cala il poker la capolista Acr Messina contro un Rende troppo debole è vede sempre più vicina la Serie C. Protagonista dell’incontro con una tripletta il bomber Ciro Foggia. Il primo gol al 25’ Bollino impegna Quintero sulla respinta è lesto Foggia a mettere in rete.  Sulla reazione arriva la traversa del Rende con Alassani. Al 35’ arriva il raddoppio su calcio di rigore decretato per fallo di mando di Piscopo su colpo di testa di Lomasto, dal dischetto non sbaglia Foggia. A metà ripresa arriva il gol del Rende con Consiglio, ci pensa il bomber giallorosso Foggia servito da Mazzone conclude a volo per il 3-1. Chiude la contesa Bollino al 38’con una spettacolare rete.

Rispondono i cugini dell’Fc Messina che s’impongono a Licata con una perla di Ciccio Lodi.  Il gol partita arriva ad inizio ripresa, al 57’ quando una pregevole palombella dell’ex Catania mette all’incrocio dei pali con Paterniti battuto.

Perde terreno dalla vetta il Gelbison sconfitto tra le mura amichie dal Castrovillari in rete con Emmaouli, Fernandez e Mileto, per i locali Mautone.

Termina (1-1) tra l’Acireale e il Paternò che acciuffa un pari prezioso, una gara decisa da due calci di rigori: il primo al 4’ quando Guarnera fa fallo ai danni di Russo, dal dischetto lo stesso giocatore porta in vantaggio l’Acireale. Il secondo arriva al 14’ della ripresa quando il direttore di gara assegna il rigore agli ospiti: Camilleri lancia in area La Piana che viene toccato in uscita dal Ruggiero, dal dischetto non sbaglia lo stesso La Piana.

 Termina in parità (0-0) la gara tra il Sant’Agata e il Troina, una divisione della posta che proietta la formazione ennese in una salvezza anticipata, invece, mette nei guai la squadra di Giampà sempre invischiata nella zona calda.

Si conclude (3-3) tra Rotonda e Roccella: le reti Goretta, Diop e De Santis (Rotonda), Boubacar, Iacono e  Coluccio (Roccella).