Settore Giovanile, accordo di collaborazione tra il GSC Calatabiano e Città di Taormina

Due Società che hanno come base il futuro dei giovani “campioncini”, la filosofia societaria è puntare, investire sulla base del calcio, ovvero il settore giovanile,trampolino di lancio per le prime squadre, in quest’ottica è nato un accordo di collaborazione tra il GSC Calatabiano e Città di Taormina.

Un’affiliazione importante quella realizzata con la società dei presidenti Grasso e Manganaro, volta a regalare una crescita esponenziale della scuola calcio, con i bambini che confluiranno poi nel settore giovanile del Città di Taormina.

Un passo fondamentale per il gruppo biancazzurro del presidente Mario Castorina e dell’Amministratore delegato Maurizio Lo Re, che si unisce a una società, il GSC Calatabiano, radicata nel territorio e che da sempre ha lavorato sulla crescita del settore giovanile e dei bambini della scuola calcio. Elementi che fanno la differenza e che sposano a pieno la mission del Città di Taormina, voglioso di allargarsi a quanti più centri del territorio e di far ripartire l’attività della scuola calcio dopo un anno di pausa.

Mario Castorina

Nel progetto di affiliazione tra le due società, il cui quartier generale è al Garden Club di Trappitello, è importante il ruolo di coordinatore direzionale che svolgerà Tino Sturiale, mentre tra i mister spicca la presenza di Giuseppe Puccio, maestro di tecnica individuale e in possesso del diploma Uefa B.

Che questo passo sia importante per il Città di Taormina lo conferma anche il presidente Mario Castorina: “Siamo felicissimi di intraprendere questo percorso, perché tutto parte dalla scuola calcio, passa per le formazioni del settore giovanile e finisce con l’approdo in prima squadra. Per questo vogliamo cercare di avere più contatti sul territorio e ci stiamo muovendo per siglare altre affiliazioni, come a Gaggi e Trappitello”.

Fondato all’inizio degli anni ’80, il Gruppo Sportivo Culturale Calatabiano ha svolto da sempre attività di scuola calcio e settore giovanile, sotto la guida di Pippo Catalano, uomo simbolo dell’ambiente sportivo calatabianese. Oggi, dopo aver tentato anche la strada della prima squadra (con la scalata tra il 2010 e il 2016 dalla Terza Categoria alla Promozione), il GSC Calatabiano prende parte ai campionati Piccoli amici, Primi calci, Pulcini ed Esordienti.

L’entusiasmo per l’affiliazione con il Città di Taormina è testimoniato da Salvatore Manganaro: “Abbiamo entusiasmo e tanta voglia di fare ed è un onore per noi far parte di questa nuova avventura. Il nostro obiettivo è valorizzare i bambini, perché loro sono il nostro futuro, vogliamo farli divertire e crescere in salute. Abbiamo colto al volo questa opportunità perché l’esperienza e la solidità del Città di Taormina sono sinonimo di garanzia”.

di “Antonio Billè”