Play-Off: Brutto tonfo della Jonica sconfitta 5-1 dal Siracusa

Che brutto risveglio per la Jonica al “De Simone” di Siracusa, una netta sconfitta che non lascia nessun alibi alla formazione di mister Enzo Filoramo che subisce una “secca cinquina” con unico protagonista il fantasista aretuseo Lele Catania.  Unico sussulto di una gara dominata nettamente dal Siracusa, il gol su calcio di rigore di Ortiz, messo in campo ad inizio ripresa.

Iniziano malamente i play-off per la Jonica che ha dimostrato la propria fragilità esterna (nelle ultime tre trasferte dodici gol subiti, uno solo realizzato su calcio da fermo), questione di mentalità che ha fatto la differenza in queste ultime gare contro tre formazioni nettamente superiori alla Jonica, ovvero Siracusa, Giarre e Igea Virtus. Un dato che deve fare riflettere i dirigenti santateresini per il prossimo campionato di Eccellenza.

La gara: Primi minuti per studiarsi al primo affondo il Siracusa passa in vantaggio: 8’ Flores serve in verticale Grasso diagonale vincente che non lascia scampo al portiere Romano che viene superato in uscita. Al 16’ il Siracusa va vicino al raddoppio: assist sulla destra di Palmisano per lo smarcato Flores, l’uruguaiano da ottima posizione manda fuori da pochi metri.

Palmisano e Echeverria costretti alla resa: al 20’ per il riacutizzarsi di un risentimento muscolare Palmisano (Siracusa), al 33’ Echeverria (Jonica), forte distorsione al ginocchio, sono costretti a lasciare il terreno di gioco.

Al 36’ ancora padroni di casa con un tiro-cross di Battimili  con la  palla di poco a lato.  E’ preludio al raddoppio:  al 40’ Selvaggio dalla destra serve Lele Catania che mette fuori causa Romano. La reazione degli ospiti arriva su calcio di punizione, due minuti più tardi, il tentativo a girare di Torres termina alta, poco prima dell’intervallo un tiro dalla distanza di Esposito di poco fuori dallo specchio della porta difesa da Busà.

Si ritorna in campo, arriva il tris del Siracusa: scambio Catania-Battimili-Catania quest’ultimo dal limite fa partire un siluro che lascia di sasso Romano. Sono passati poco meno un minuto dall’inizio della ripresa, gara praticamente archiviata per i locali, i ragazzi di Filoramo al 50’ hanno la possibilità di accorciare le distanze per un calcio di rigore concesso per un fallo di mani di Petrosa su tiro di Ortiz. Dal dischetto lo stesso argentino trasforma.

Al 61’ arriva il poker aretuseo su calcio di rigore decretato per fallo di Scigliano su Grasso. Dagli undici metri non sbaglia Catania. Adesso la Jonica va in bambola, arriva la quinta rete dei siracusani, ancora lui protagonista Lele Catania dribbla perfino il portiere Romano per il suo poker personale. In pieno recupero prova di orgoglio della Jonica con Esposito che trova la parata di Busà.

Il Siracusa mette una serie ipoteca al passaggio del turno, la Jonica è chiamata al pronto riscatto Mercoledi 2 Giugno nella seconda gara del Quadrangolare sul campo dell’Aci S. Antonio, per concludere Domenica 6 Giugno al Comunale di Bucalo con il Ragusauin

Siracusa    5     Jonica  Fc   1
Marcatori: 8’ Grasso, 40’, 46’, 61’ rig. e 82’ Catania, 50’ Ortiz su rig.
Siracusa: Busà, Marfella, Battimili, Alfieri (65’ Giordano), Russo, Pertosa, Sidibe, Palmisano (20’ Selvaggio) Flores (69’ Abate), Catania (85’ Graziano), Grasso (72’ Ricca). All. Ignoffo
Jonica Fc: Romano, Hundt (81’ G.  Savoca), Giorgetti, Aquino, Echeverria (33’ pt Scigliano), Smiroldo (47’ Ortiz), Gagliardo, Esposito, Torres (77’ A. Savoca), Tabares, Pappalardo. All. Filoramo.
Arbitro: Armenia di Ragusa. Assistenti: Di Venti e Riccobene di Enna.
Ammoniti: Pertosa (Siracusa), Scigliano (Jonica).