Lo spettacolo della curva nell’amichevole Casalvecchio – Fc Messina. Marco Nicita: “è stato emozionante…”

Una serata che certamente i tifosi del Casalvecchio Siculo non dimenticheranno facilmente, anche se si è tratta di un’amichevole, al di là del risultato (3-0) per i giallorossi peloritani, di fronte due squadre di livello tecnico differente, ma questo non ha tenuto lontano gli irriducibili “Warriors”.  Andiamo per ordine, Giovedi 9 Settembre 2021 al Comunale di Bucalo si sono affrontate la compagine di Serie D l’Fc Messina di mister Carmelo Mancuso che punta ad un campionato di vertice e i padroni di casa del Casalvecchio Siculo che si appresta ad affrontare il suo terzo campionato di Prima Categoria. Una gara che serviva ad entrambi gli allenatori di perfezionare i vari meccanismi tra i reparti, l’incontro si sblocca dopo 7’ con un tiro da fuori area di Gastaldo. Il raddoppio al 24’ con Siaj, pochi minuti la traversa colpita con un colpo di testa da Valente. A metà ripresa il tris firmato da Bozzanga.

Questo quello che è successo sul sintetico di S. Teresa di Riva, in parallelo si svolgeva un’altra gara sugli spalti del nuovo Comunale di Bucalo, quella dei “Warrios” che si sono fatti sentire per tutta la gara con cori, sbandierando con orgoglio il vessillo giallorosso, non potevamo mancare i fumogeni,  s tesso dicasi dello striscione, per novanta minuti hanno sostenuto i propri beniamini. Lo spettacolo andato in onda sulle gradinate non è passato inosservato ai dirigenti e ai blasonati giocatori dell’Fc Messina al termine dell’incontro si sono recati sotto la curva a salutare dello spirito sportivo dei tifosi casalvetini.

Dicevamo una serata indimenticabile per un piccolo paese che sta vivendo a livello calcistico una favola, una serata certamente che non dimenticherà il capoultras dei “Warrios” Marco Nicita  “ e’ stata una bella emozione poter tornare dopo tanto tempo sugli spalti, in una serata che per noi significava tanto perchè piano piano stiamo ripartendo” ci ha dichiarato un soddisfatto ed emozionato Marco.

abbiamo affrontato una squadra che è sul piano tecnico di un certo livello – continua Marco Nicita –  ma cio’ che ci ha fatto piacere sono stati i complimenti da parte di alcuni membri dello staff tecnico tra cui ringrazio  mister Giordano  che prima della partita si è intrattenuto con mio figlio di 4 anni si è messo a scherzare con lui e gli ha promesso che il calcio d’inizio gliel’ho faceva battere a lui”.

Gesto di signorilità e di sportività che ha trovato riscontro anche a fine gara, oltre sul terreno di gioco “i giocatori sono venuti sotto la nostra curva ad applaudirci, e una volta fuori abbiamo anche scambiato due parole con i giocatori che ci hanno fatto i complimenti, questo ci ha fatto un enorme piacere”

 Alla fine ha vinto lo spirito sportivo: “si può dire qualsiasi cosa, capisco la rivalità che ci sia a Messina, ma da parte mia posso dire che abbiamo affrontato una squadra da valori umani e sportivi eccezionali, diciamo in sintonia con i valori che noi cerchiamo di portare avanti ogni qualvolta che il Casalvecchio scende in campo”.

di “Mimmo Muscolino”