Serie C – Seconda sconfitta consecutiva per il Messina Volley al PalaJuvara vince il Cus Catania

Seconda sconfitta consecutiva per il Messina Volley che, fra le mura amiche del PalaJuvara, cede il passo al Cus Catania per 3-0. E’ da sottolineare comunque l’impegno delle peloritane che rimangono sempre in partita sottolineando miglioramenti in termini di continuità.

Partono subito forti le ospiti nel primo parziale con un +4 (2-6) con protagoniste capitan La Torre, Giuffrida, Lovetere e tre punti di Franzò. Per le locali si mettono in evidenza capitan Francesca Cannizzaro e Giulia MondelloMister Danilo Cacopardo chiama la pausa che sortisce i suoi frutti visto che il Messina Volley trova il pari (6-6) con i pallonetti di Stefania Criscuolo e Giulia Spadaro. Le ospiti ripartono e dopo un batti e ribatti fissano il +7 (10-17) contraddistinto da tre spunti di Lovetere, e un punto a testa per Ferlito, Chiavaro, La Torre e Franzò. Per il Messina Volley due pallonetti di Criscuolo e la palla a terra di Mondello.

Il punto di capitan Cannizzaro sprona le compagne che, con due pallonetti di Michela Laganà, accorciano a -3 (14-17), costringendo coach Sciacca a chiamare la pausa. Al rientro dopo un batti e ribatti le locali si portano a -1 grazie agli spunti di Cannizzaro e Criscuolo, ma le etnee prontamente rispondono con Lovetere (+3; 19-22). Il pallonetto di Cannizzaro e l’ace di Criscuolo riportano a -1 (21-22) il gap fra le due squadre, ma Chiavaro e La Torre ristabiliscono le distanze (+2; 22-24) con in mezzo il punto di Spadaro per le peloritane. Il Messina Volley annulla il primo set-point ospite ma, dopo il time-out chiesto dal tecnico etneo, Lovetere chiude il parziale a favore del Cus Catania (23-25).

Il secondo set si apre con il 3-0 ospite siglato da Ferlito e Giuffrida. Il Messina Volley reagisce e trova il pari (6-6) grazie a due volte Cannizzaro e Criscuolo, il punto di Mondello e il pallonetto di Laganà. Però si assiste subito al ritorno delle etnee che fissano il +5 (8-13) con Franzò, quattro volte Chiavaro, Ferlito e La Torre. Per il Messina Volley i due spunti di Criscuolo. Cacopardo chiama time-out, ma l’elastico fra le due compagini rimane pressoché lo stesso con le etnee successivamente ad allungare (+12; 12-21). I due punti consecutivi di capitan La Torre chiudono il set in favore delle ospiti (17-25).

Il parziale successivo parte in equilibrio fino al 5-5, quando la Criscuolo a piazzare un doppio punto che porta le locali a +3 (9-6). Sciacca chiama time-out, ma al rientro l’ace di Laganà, Criscuolo e tre volte Mondello portano a +4 (14-10) le peloritane. Le ospiti si ricompattano e trovano il pari (14-14) con Chiavaro e Lovetere. Un doppio Mondello, scandito anche da ace, riporta avanti il Messina Volley (16-14), ma l’ace di Chiavaro pareggia (16-16). La situazione si ribalta con Franzò a dare il +2 (16-18) ospite e con mister Cacopardo a chiamare il time-out. Al rientro il Cus Catania allunga (+4; 16-20), ma capitan Criscuolo e Cannizzaro accorciano (-2; 20-22). Franzò e Chiavaro chiudono il match per 20-25. “

 Nel prossimo turno il Messina Volley farà visita al Roccalumera.             

Messina Volley – Cus Catania 0-3 (23-25; 17-25; 20-25)

Messina Volley: Criscuolo 18, Mondello 11, Laganà 4, Perdichizzi, Sorbara, Cannizzaro (Cap.) 9, Raineri, Spadaro 2, Arena 1, Panarello (Lib. 1), Scarfì (Lib. 2). All. Cacopardo.

Cus Catania: Ciccia 4, Chiavaro 13, Lombardi, Lutri, Caruso R., Caruso C., Ferlito 3, La Torre (Cap.) 8, Franzò 9, Lovetere 12, Giuffrida 2, Ruta (Lib.). All. Sciacca

Arbitri: Perdichizzi di Furnari e Morabito di Messina

 di “Pietro Fazio”