Il S. Alessio spreca molto passa in vantaggio con Tamà, il Real Sud pareggia con Curcio

Il S. Alessio deve farsi il mea culpa di non aver chiuso la partita una volta in vantaggio, subito il gol del pareggio non è riuscito a trovare l’occasione vincente, nonostante le opportunità create sia nel primo tempo che nella ripresa dove pesa il netto rigore (fallo su Scivolone) non concesso dall’arbitro. Un Real Sud corsaro riesce a strappare un punto prezioso contro ogni pronostico su un campo come quello di S. Alessio in corsa per la conquista del secondo posto, in casa orange c’è amarezza per la mancata vittoria, un passo falso che costa caro alla formazione di mister Giovanni Ruggeri che scivola in quarta posizione (27) sorpassato dall’Akron Savoca (28).

Una gara con tanti ammoniti, espulsioni,  ancora una volta un S. Alessio sprecone, frettoloso sottoporta non riesce a vincere una gara contro un Real Sud che ha fatto la propria gara sopperendo alla carenza tecnica con grinta, agonismo e forza di volontà.

S. Alessio 1 Real Sud   1

Marcatori: 7’ Marco Tamà, 43’ A. Curci

S. Alessio: Panarello, Vasta, Settimo (14’ st Bertuccelli), G. Scivolone, Aiello (36’ st Cassaniti), Santoro (1’ st Crupi), Saglimbeni, M. Tamà (50’ st Monaco), Konatè, Romeo (42’ Alberto), Spuria. All: Giovanni Ruggeri.

Real Sud: Moffa, A. Tringali (45’st Saija), E. Coulibaly, Caminiti (10’ st D. Tringali), De Luca, De Stefano, A. Curcio (10’ st Munafò), Magazzù (32’ L. Curcio), Oliveri (21’ st Kagni), Giordano, Coly. All: Filippo Carta.

Arbitro: Daniele Parisi di Acireale

Ammoniti: G. Scivolone e mister Ruggeri (S. Alessio), Magazzù, Giordano, De Stefano, Munafò, Kagni, Dir. G. Curcio (Real Sud)

Espulsi: Panarello (S. Alessio), Giordano (Real Sud)

La gara: Sin dal fischio d’inizio parte subito forte il S. Alessio, dopo un giro dell’orologio prima conclusione a rete con un diagonale di Romeo. Rispondo i peloritanI subito dopo con una conclusione di Magazzù di poco sopra la traversa. Al 5’ punizione all’altezza della bandierina di Scivolone che mette al centro per l’accorrente Saglimbeni piattone di poco fuori.

                                         Marco Tamà

S. Alessio in vantaggio: Vasta penetra dalla destra dalla linea dell’area assist per Konatè abile ad inserirsi dalla linea dell’area piccola, gesto altruista, anziché concludere a rete appoggia sul secondo palo per Marco Tamà in scivolata mette in fondo al sacco.

La reazione ospite una conclusione da fuori di Oliveri, tiro centrale di poco sopra la traversa. Al 12’ conclusione di Romeo con Moffa che devia in angolo. Al 20’ dalla bandiera Romeo mette al centro per l’inzuccata precisa di Vasta di poco fuori. Al 25’ tiro da fuori di Settimo, il S. Alessio preme alla ricerca del raddoppio, al 27’ tocca a Saglimbeni con un colpo di testa da ottima posizione di poco fuori.

                                     Achille Curcio 

Il Real Sud si fa vedere al 29’ con un’apertura di Caminiti per Achille Curcio respinge Panarello. Il S. Alessio riprende il gioco in mano, crea tanto ma non riesce a mettere al sicuro il risultato, al 43’ arriva la doccia fredda per i padroni di casa su una ripartenza i neroverdi finalizzano in rete su conclusione di Achille Curcio. Brutto colpo per i locali che hanno la possibilità nell’ultimo giro dell’orologio prima dell’intervallo di riportarsi in vantaggio con Spuria ben servito in area da ottima posizione manda sopra la traversa.

Nella ripresa la musica non cambia, il S. Alessio fa la gara e il Real Sud si difende ma non lesina di colpire in contropiede ci riesce in due occasioni con Magazzù e Coulibaly con conclusioni deboli.  Il S. Alessio è alla ricerca del gol al 48’ Saglimbeni manda fuori, al 50’ un diagonale di Alberto di poco fuori, al 58’ ci prova Crupi, al 60’ Gianluca Scivolone al momento del tiro viene messo giù dal difensore, sembrava rigore, non è dello stesso avviso il direttore di gara. Il pressing alessese si fa più incessante dagli sviluppi di un corner perfetta incornata di Tamà che schiaccia a terra la sua potenza la sfera scavalca il portiere ma termina sopra la traversa. Sempre il numero 8 di casa ci prova con Moffa para. 

Altri due occasioni capitano a Spuria: la prima su iniziativa di Konatè (ottima la sua gara) che apre sulla destra per Tamà con la sfera che arriva sul primo palo dove trova il colpo di testa di Spuria che manda fuori, qualche minuto più tardi conclude fuori. Sale in cattedra Konatè prima viene fermato da un presunto fuorigioco, poi conclude fuori. Nel pressing finale occasioni con Cassaniti e Spuria, nulla da fare la difesa del Real Sud resiste fino al triplice fischio finale, nelle ultime batture di gara espulso il portiere Panarello per proteste. Nel finale due calcio piazzati da ottima posizione non vengono ben sfruttate dai padroni di casa.

GUARDA LA SINTESI DELLA GARA

di “Mimmo Muscolino”