Un buon Furci si arrende (3-1) sul campo del Villaggio S. Agata

Importante vittoria per il villaggio S. Agata che s’impone sul Calcio Furci (3-1) in ottica salvezza, un successo che permette agli etnei di portarsi a soli due punti dal Real Sud. Una frenata d’arresto per i giallorossi furcesi (6^ posto con 22 punti) ancora in corsa per i play-off (San Pietro quinto con 25 punti),  non basta la rete di Lorenzo D’Amico per portare a casa un risultato positivo. Prossima gara, ancora in trasferta sul campo del fanalino di coda del Giardini Naxos, mentre il S. Agata farà visita alla capolista RSC Riposto.

Villaggio Sant’Agata    3      Calcio   Furci   1

Marcatori: 45’ Caniglia,  50’ e  75’ Di Stefano 71’ L. D’Amico

Villaggio S. Agata: Puglisi, Torre, D’Amico, D’Amore, Spadaro, Campisi, Caniglia, Di Stefano, Arcidiacono, Agrillo, Magrì. All: Antonio Costa. A disposizione: Rapisarda, Zumbo e Rosignoli.

Calcio Furci: Lundi, S. Di Nuzzo, Visalli, Trimarchi, Sanfilippo, Demestri, Leo, R. D’ Amico, Mastroieni, L. D’Amico, Lipari. All: Filippo Ragusa. A disposizione: Briguglio,  Di Bella, Crisafulli, Giannetto, Costa e Chillemi.

Arbitro: Andrea Augello di Ragusa

La gara: Parte bene il Furci che nel giro di 15 minuti crea tre limpide occasioni da rete. Al 6’ Lorenzo D’Amico tira dal limite ma la palla sorvola la traversa. Ancora gli ospiti pericolosi con Lipari che a tu per tu con il portiere viene ipnotizzato da quest’ultimo che sventa il pericolo. Al 15’ invece è Mastroieni ad essere insidioso ma ancora l’estremo di casa si oppone con un intervento decisivo su tiro a botta sicura.

Enzo Nunzio Visalli

Scampato il pericolo i locali iniziano ad alzare il baricentro, provando a trovare la rete con due tiri dal limite in cui Lundi si fa trovare pronto. La partita si sblocca alla fine della prima frazione con un tiro a giro di Canaglia insacca all’angolino per il gol del vantaggio locale.

La ripresa si apre con gli ospiti che tentano di reagire ma sono ancora i locali a raddoppiare con Luca Di Stefano che raccoglie da calcio d’angolo un pallone che gira di testa in porta.

Il Furci non sta a guardare e accorcia le distanze con Lorenzo D’Amico, suo il tiro dalla distanza che s’insacca sotto la traversa, siamo al 71’, gol che riapre la partita. Ma poco dopo è ancora protagonista Luca Di Stefano abile con una zampata a insaccare una palla vagante in aria per la rete del 3-1.

Incassato il gol, il Furci si riversa in avanti, ma la retroguardia locale regge bene mantenendo il vantaggio e portando a casa tre punti fondamentali per la lotta salvezza.