Il Calcio a 5 nuova frontiera del progetto tecnico della Junior Sport Lab

Il calcio a 5 è stato l’assoluta novità proposta dalla Junior Sport Lab nella stagione sportiva 2021/22. La società neroverde ha deciso, la scorsa estate, di iscriversi ai campionati provinciali di serie D e Under 15 e le risposte sul campo stanno andando oltre le più rosee previsioni della vigilia, come confermano il primato nel femminile con 5 vittorie ed 1 pareggio nelle 6 partite fin qui disputate ed il secondo posto dei Giovanissimi con 15 punti all’attivo in 6 gare, ad una sola lunghezza dalla capolista Orsa Promosport.   

“Abbiamo voluto abbracciare questo progetto, proiettandoci nelle varie competizioni maschili e femminili organizzate dalla FIGCdichiara il direttore tecnico JSL Marco Palmeri -. Valorizziamo, così, anche la struttura che gestiamo, il “Green Park” di Brolo. Portando il futsal nel comune nel quale maggiormente operiamo, ci prepariamo a quello che potrà essere in futuro”.

Si tratta di una disciplina diversa dal calcio, che difficoltà avete incontrato e come vi siete mossi per migliorare? “Siamo tutti allenatori a 11 con varie abilitazioni, specializzarci nel calcio a 5 sarà il prossimo step che faremo per completare il bagaglio di conoscenze. Abbiamo voglia di studiarlo, approfondirlo e conoscerlo meglio. Questo è stato un anno esplorativo, lo viviamo intensamente, utilizzando la metodologia di JSL e ciò basta per ottenere risposte positive in queste categorie”.

Personalmente ti stai discretamente disimpegnando pure da calcettista. “La squadra dei “grandi” è composta da allenatori, dirigenti e qualche sponsor. Il nostro primario obiettivo è divertirci insieme e ci stiamo togliendo qualche soddisfazione. Non ci interessano i risultati in questo momento e la leggerezza mentale contribuisce a fare bene”.