Sconfitta nel finale per il Città di Taormina all’87’ Talotta in gol per il Viagrande

Sconfitta nel finale per il Città di Taormina che non riesce a trovare la via del gol con il Città di Viagrande e incassa la beffa all’87’ quando Talotta insacca il gol dello 0-1. Ai biancazzurri di casa, come accaduto spesso in stagione, è mancata la stoccata finale, nonostante le numerose palle-gol create soprattutto nella ripresa.

Prepartita: Peppe Furnari regala l’esordio in campionato al portiere classe 2004 Mattia Giuffrida, alla prima presenza ufficiale della carriera tra i “grandi”. In difesa ci sono Nicolosi, Tonzuso, Trovato e Ginagò, mentre in mezzo al campo e in attacco agiscono gli stessi uomini schierati giovedì in casa della Nebros.

Primo Tempo: Prima conclusione al 3’ di Trovato, ma Pappalardo blocca senza problemi. Stesso esito al 16’ sul fronte opposto, con 16’ D’Amico che chiama Giuffrida alla prima parata della sua partita. Città di Taormina molto pericoloso al 27’: Famà perde l’attimo per concludere al volo sul lancio di Petrullo, ma poi riesce a servire a Abate, il cui colpo di testa si perde alto. Il primo tempo, di fatto, è tutto qui.

Secondo Tempo: Episodio da moviola al 53’: il signor Chillura prima non concede il vantaggio al Città di Taormina (con Salvo Strano che orchestrava un favorevole tre contro tre) per sanzionare un fallo di Boccaccio su Petrullo; poi annulla, su segnalazione dell’assistente Spanò, il gol di Viscuso che aveva corretto in rete la parata di Pappalardo su Famà.

Ripresa a senso unico, ma ai padroni di casa manca il guizzo decisivo. Al 65’ Strano calcia da fuori su sponda di Abate, destro deviato in corner. Sei minuti dopo Pappalardo si erge a protagonista con una super doppia parata, prima su Famà servito da Quintoni, poi su Abate che da due passi aveva girato a botta sicura l’invito di Nicolosi. Al 78’ Strano scambia con Abate, ma poi sceglie un improvvido assist invece di calciare in porta e manda alto.

Quando mancano tre minuti al 90’ arriva la doccia fredda per il Città di Taormina, con il cross di Rosario Patanè che trova tutto solo sul secondo palo Talotta pronto a insaccare di testa lo 0-1. Nel finale Strano protesta per un contatto in area con Borzì, mentre sul fronte opposto Palma spreca tutto a tu per tu con Giuffrida e poi è fermato dallo stesso portiere di casa. Ultime preghiere del Città di Taormina affidate ad Augliera che al 94’ colpisce un clamoroso palo su assist di Strano e ad Abate che calcia alto una punizione a due in area.

Città di Taormina-Città di Viagrande 0-1
Marcatori
: 42′ st Talotta

Città di Taormina: Giuffrida, Nicolosi (29′ st Caltabiano), Ginagò, Viscuso (33′ st Augliera), Trovato, Tonzuso, Petrullo (12′ st Emanuele), Quintoni, Abate, Strano, Famà. Allenatore: Giuseppe Furnari. A disposizione: Sanneh, Pantano, Peditto, Bonasera, Carta, Di Natale

Città di Viagrande: Pappalardo, Villani (8′ st Borzì), Talotta, Maccarrone, D’Arrigo, R. Patanè, Santitto, Di Bella (37′ st Minacapelli), Aleo (4′ st Santangelo), Boccaccio (32′ st Montemagno), D’Amico (41′ st Palma). Allenatore: Maurizio Anastasi. A disposizione: Nicotra, Raciti, S. Patanè.

Arbitro: Stefano Maria Chillura di Palermo
Assistenti: Salvatore Zambuto Sitra di Agrigento e Antonino Spanò di Messina
Ammoniti: Giuffrida, Tonzuso, Strano (CdT); Talotta, Boccaccio (V)
Corner: 3-1 – Recupero: 2’ e 8’

 di “Antonio Billè”