Con una seconda frazione stellare la Gold & Gold Messina si impone sul Gela e fa sua gara-1

La Gold & Gold Messina inizia con un netto successo la post season. I peloritani si aggiudicano gara-1 del quarto di finale dei play off della serie C Gold, Memorial Fathallah, superando la Melfa’s Gela per 105-77. Gela giunge in riva allo Stretto priva dei fratelli Caiola, mentre Messina deve rinunciare a Mazzullo. E’ stata una sfida piacevole, che i peloritani hanno iniziato con il freno a mano tirato, anche per un incidente di gioco che nel primo periodo ha messo fuori causa il bomber Scerbinskis, costretto alla panchina.

Nel secondo periodo, con in campo il bomber lettone, i ragazzi allenati da Pippo Sidoti reagiscono con grande personalità, impongono il proprio ritmo e non lasciano scampo agli ospiti i quali, dopo aver chiuso in vantaggio al 10’ sul 19-15, subiscono un parziale di 39-10 che cambia totalmente il destino del match. Nel terzo periodo la Gold & Gold non molla la presa e allunga decisamente fino al +38 (73-35), la Melfa’s si deve rassegnare alla supremazia dei giallorossi e solo nel finale della gara riesce a rendere meno pesante lo svantaggio.

In grande evidenza ancora una volta Raivis Scerbinskis, autore di 27 punti (5 triple), vero e proprio trascinatore della sua squadra. Rientrato in campo nella seconda frazione ha guidato i compagni alla rimonta mettendo a segno ben 17 punti in quasi otto minuti: un vero e proprio rebus per la difesa ospite. Ottima prova anche per Adam Gotelli. Partito dalla panchina, l’italo-americano ha realizzato 25 punti (6 triple) dando un contributo tangibile all’affermazione degli scolari.

Sugli scudi anche capitan Scimone, fattosi trovare pronto immediatamente, il giovane messinese ha sfornato una prestazione da incorniciare e i 17 punti realizzati, frutto di ben 5 triple, ne sono il segno tangibile. Bene anche Manfrè, i suoi canestri realizzati nel primo periodo tengono in linea di galleggiamento la squadra, costretto alla panchina per falli, Federico chiude la sua serata con 11 punti. Come sempre prezioso il contributo del “gatto” Busco, fin quando è rimasto in campo è stato un punto di riferimento per i suoi compagni. Una botta al fianco lo ha costretto alla panchina per precauzione. Bene il rientrante Nino Sidoti, che regala assist ai compagni e da ritmo all’azione della squadra. Generoso e imprevedibile, Kevin Pandolfi regala momenti di puro spettacolo con il suo grande dinamismo sui due lati del campo. Chiude con 9 punti ed alcune stoppate favolose.

Chiamato a sostituire Mazzullo nello starting five, Tartamella regala una prestazione di spessore. Combattivo sotto canestro, aiuta la squadra catturando tanti rimbalzi e mettendo anche una tripla. In campo anche gli under Doria e Stroscio, premiati da coach Sidoti lo ripagano mettendo in campo tanto cuore e qualche buon spunto tecnico. Gela, dopo un buon inizio, ha fatto di tutto per rimanere in scia ai padroni di casa, mettendo in mostra ottime individualità a partire dal capitano Tinto (26 punti). In doppia cifra anche Bajc (18) e Gazzillo (17), mentre si ferma a quota 9 Milekic.

Mercoledì 6 aprile, al PalaLivatino, si torna in campo per gara-2. Sarà una sfida completamente diversa contro una Melfa’s al completo che vorrà vincere per allungare la serie. Messina dovrà farsi trovare pronta e cercare di chiudere il discorso qualificazione.

Gold & Gold Messina – Melfa’s Gela 105-77

Parziali: 15-19, 39-19 (54-29), 28-20 (82-49), 23-28

Gold & Gold Messina: Scerbinskis 27, Scimone 17, Pandolfi 9, Gotelli 25, Tartamella 7, Stroscio, Sidoti A. 2, Busco 6, Doria, Manfrè 11. Allenatore: Pippo Sidoti. Assistente: Francesco Paladina

Melfa’s Gela: Tinto 26, Milekic 9, Vancheri, Moricca 5, Tuccio, Mirnic 2, Bajc 18, Gazzillo 17. Allenatore: Salvatore Bernardo.

Arbitri: Paolo Filesi e Matteo Filesi di Chairamonte Gulfi (RG)

Note: Uscito per 5 falli Pandolfi