B1/F – L’Amando Volley espugna il parquet della seconda forza del torneo il Melendugno con un netto 0-3

Chiude con una vittoria l’ultima trasferta stagionale l’Amando Volley S. Teresa che espugna il parquet della seconda forza del torneo la Narconon Melendugno con un netto 0-3 e si assicura aritmeticamente il terzo posto in classifica nel campionato di Serie B/1 femminile girone F: 44 punti su 21 partite giocate con 15 vittorie e 6 sconfitte con 51 set vinti e 25 persi. Terzo posto, quindi con 44 punti con la capolista Akademia Sant’Anna (57) e Melendugno (49). L’ultima fatica il prossimo 30 Aprile al Palabucalo alle ore 18.00 contro Cerignola.

Una vittoria arrivata in virtù di un gioco corale e di una grande concentrazione dopo una settimana davvero difficile e con pochi allenamenti sulle spalle, una gara giocata all’insegna delle giocate semplici e del rigore tattico. Matilde Mercieca si aggiudica la palma di migliore in campo

I sestetti all’inizio:   Ida Taurisano coach delle salentine schierava a sorpresa la baby Giorgia Tamborino, diciannovenne di Maglie, in cabina di regia opposta alla temibile Morone, Kostadinova e Alikaj di banda, Antignano e Albano centrali ed Alessia Luraghi libero; di contro mister Prestipino, che ha sostituito Antonio Jimenez ancora fermo per motivi sanitari, è partito con Agostinetto al palleggio, Bertiglia opposta, Marino e Silotto a schiacciare, Cecchini e Mercieca centrali, Monaco libero partente ma in costante alternanza con Claudia Grillo a seconda delle esigenze tattiche della partita.

Primo Set (14-25) – Fin dall’avvio le ospiti mettono le cose in chiaro e fanno presagire quello che sarà l’andamento di tutto l’incontro. Sul 2-7 (attacco fuori della Morone) il coach pugliese ricorre al primo discrezionale. Le locali poco alla volta si avvicinano e si attestano sul 13-14, grazie a una diagonale della Morone medesima. Da ora in avanti, si materializzerà la fuga decisiva delle santateresine che sfruttano un efficace turno al servizio della Mercieca e staccano le leccesi portandosi sul 13-22. A nulla vale l’ingresso sul parquet della Greco e della Basciano, oltre ad un altro time-out: il match termina ben presto sul risultato di 14-25 fissato da un ace di Benny Bertiglia.

Secondo Set (18-25) – Inizia all’insegna dell’equilibrio con le ospiti che fanno le prove generali per un’altra fuga decisiva portandosi sul 10-13 (mani fuori di Cecchini). Fuga che man mano assume caratteristiche più decise arrivando ad un 12-21 su un attacco fuori della capitana Antignano. Rientra sul parquet la Morone e torna in panchina la Greco. Le locali accorciano fino al 18-23 su un errore della Cecchini ma in seguito, prima Alessandra Marino e poi un attacco fuori della Pettinari, anch’essa buttata nella mischia, fissano il parziale di set sul 18-25.

Terzo Set (22-25) – Le ospiti mettono in cascina fin da subito punti importanti. Sul 3-8 (muro vincente di Marino) primo time-out delle locali; un ace della Marino medesima porta le sue sul 5-13. Lento recupero delle padrone di casa che si avvicinano ma senza mai superare nel punteggio le siciliane. Entra, così come nel finale di secondo set, la Bilardi in luogo della Cecchini. Taurisano ricorre al secondo discrezionale sul 19-22 (Marino contende all’avversaria con successo un pallone a fil di rete) ma le sue non riusciranno a completare la rimonta. Una fast della Mercieca chiude set e match sul 22-25.

Narconon Melendugno – Farmacia Schultze S.Teresa = 0-3 (14-25, 18-25, 22-25)

Melendugno: Kostadinova, Greco, Albano, Basciano, Morone, Luraghi (L), Antignano, Alikaj, Pettinari, G. Tamborino. N.E.: Albanese, Campana, Purashaj, M. Tamborino (L2). All: Taurisano

Amando Volley: Monaco (L1), Cecchini, Bilardi, Mercieca, Agostinetto, Silotto, Grillo (L2), Marino, Bertiglia. N.e. Marcello, Amaturo. All: Prestipino

Arbitri: Gabbetta di Milano e Sinacori di Gibellina (TP)

 di “Orazio Leotta”