La SSD UniMe in acqua a Catania per il match contro l’Etna Waterpolo

Sarà una vera e propria battaglia sportiva quella che attende la SSD UniMe sabato prossimo, 30 aprile, alle ore 18.00, presso la Piscina Francesco Scuderi di Catania contro l’Etna Waterpolo

Undicesimo impegno stagionale per la compagine universitaria, che trova di fronte un team già affrontato e battuto nel girone d’andata. in quell’occasione, lo scorso 19 febbraio, il gruppo allenato da Mister Misiti bagnò il suo esordio casalingo in stagione con un importante e tirato 8-7, che regalò i primi punti in campionato a Giacoppo e compagni, lunghezze pesantissime contro una diretta concorrente per la salvezza.

Anche nel prossimo match di Catania i punti avranno il medesimo peso. I catanesi, dopo la larga vittoria per 13-3 in casa ai danni della penultima della classe Rari Nantes Napoli lo scorso 9 aprile, nell’ultimo turno sono incappati in una sconfitta per 8-5 in casa dell’Ortigia Academy. Uno stop che, in termini di classifica, non fa male ai messinesi, sui quali in questo modo non pesa la sconfitta subita contro la capolista Acese, e rimangono invariate le distanze tra le due compagini: 10 punti in classifica per il team della Presidente Silvia Bosurgi e 7 punti per la formazione del Presidente Massimo Di Salvatore. Appare palese, dunque, quanto possano essere importanti i punti in palio, con i peloritani che, tra l’altro, vanno a caccia di un successo che ormai manca da tre turni, dallo scorso 26 marzo in casa della Rari Nantes Napoli, e tenteranno certamente di tornare alla vittoria anche per allontanare ulteriormente i bassi fondi della classifica, sempre occupati dalla Rari Nantes Napoli, in penultima posizione, e dall’Ossidiana in ultima.

Nella parte alta della classifica, invece, viaggia spedita la compagine siracusana dell’Ortigia Academy, adesso a quota 17 punti, due lunghezze dietro la Nuoto 2000, mentre continuano a correre la capolista, Polisportiva Acese, e le inseguitrici Waterpolo Palermo e Rari Nantes Auditore, dietro solo 3 lunghezze rispetto agli etnei ma ancora con il match da recuperare che le metterà l’una contro l’altro.

Occorrerà la partita perfetta, dunque, alla SSD UniMe per centrare un successo importante e tornare in riva allo Stretto con punti pesanti, contro un avversario che, dal canto suo, sfrutterà il calore di un pubblico tradizionalmente caldissimo che spingerà i ragazzi di casa a “vendicare” la sconfitta subita all’andata. Un match, quindi, che promette spettacolo.