Boxe – Europei Elite, partenza positiva per i Cavallaro che approdano ai Quarti di Finale

L’Italia della Boxe d’Elite è in gara con dodici atleti a Yerevan, Armenia dal 23 al 30 maggio 2022. Nel gruppo figurano anche due catanesi che rispondono ai nomi di Salvo Cavallaro, convocati d’eccellenza perché stanno contribuendo a rendere concreto l’obiettivo-medaglie da conquistare

I cugini della Cavallaro Boxing Team, supportati a bordo ring da Coach Giovanni Cavallaro che fa parte dello staff tecnico per l’occasione con Gennaro Moffa, Eugenio Agnuzzi e il team leader Fabrizio Baldantoni, hanno rispettato il pronostico del primo match.

Agli ottavi il 75 kg ed esperto Salvo “Occhi di tigre” ha superato brillantemente lo scozzese Stephen Newns 4-1. Salvo “Junior”, dopo gli strepitosi successi nelle giovanili, si è proiettato al panorama europeo per la prima volta da Elite con una vittoria sul ceco Milos Bartl 5-0.

Le sfide dei quarti. Il primo affronterà venerdì 27 il turco Serhat Gueler, il secondo domani giovedì 26 l’israeliano Miroslav Kapuler.

Sono contento per il match d’esordio – commenta il 75 kg -. Ma ancora la strada è lunga, l’obiettivo è portare la medaglia d’oro, dopo l’argento nel 2019, il bronzo nel 2017 e nel 2015 sempre nelle competizioni europee, per far brillare l’Italia che, sono certo, otterrà grandi risultati qui in Armenia”.

“Un pizzico di emozione, dovuta alla prima partecipazione continentale tra gli Elite, avrebbe potuto tradirmi – così Salvo Cavallaro 71 kg -. Calma e lucidità, uniti alla grinta e all’esperienza cumulata nelle giovanili, invece mi hanno consentito di vincere 5-0 e farmi strada verso traguardi di rilievo che seguono a qualche mese di distanza quelli in campo nazionale. Adesso arrivano le vere e proprie scommesse che affronterò con fame di vittoria e di medaglie”.

Di “Giuseppe Signorino”