Punteggio tennistico per il Catania Beach Soccer (6-1) alla Sambenedettese

Tabellino e cronaca del match Happy Car Sambenedettese-Catania Beach Soccer. Rossazzurri pericolosi al pronti e via con Ozu Moreira, bolide disinnescato da Chiodi sopra la traversa. Estremo difensore che deve ricorrere, sin dalla prime battute di gioco, prima su Be Martins e dal corner che ne consegue su Gabriele Gori che in sforbiciata sfiora il golazo. Sono le prove col gol che arriva al 2’. Rimessa laterale di Borer, campanile di Eudin che si rivela un assist suo malgrado al bacio per Gori che in rovesciata fa secco Chiodi.

Catania che sfiora il raddoppio due minuti a seguire: combinazione di Sanfilippo e Be Martins, tiro di Sanfilippo che si stampa sul palo. Rossazzurri sfortunati e puniti dalla consueta legge del gol. Nel capovolgimento di fronte Percia Montani batte Paterniti, complice anche una cunetta che si rivela sua preziosa alleata.

Ritmi alti e forsennati: il Catania al 5’ confeziona una bella ripartenza rifinita da Be Martins e conclusa da Zurlo sul palo. Etnei padroni del gioco e ripetutamente vicini al gol del nuovo sorpasso. Ci provano Ozu, deviato in angolo, e al 10’ Borer con un’acrobazia che si spegne di poco alta. Il Catania chiude all’attacco e al 12’, ancora con Gori, accarezza la possibilità di ritornare avanti. Il predominio territoriale, unitamente alla gran mole di gioco prodotta, non si traduce in concretezza.

Gabriele Gori

Il secondo tempo ha inizio con la Samb che da centrocampo spaventa Battini con la conclusione di Spacca deviata in angolo con l’ausilio della traversa. Catania che cresce in intensità: al 3’ Ozu ingaggia il duello alla sua maniera, botta forte e perentoria che tuona la traversa.

Gol che arriva meritatamente al 5’ con Gori che fiuta il colpo e da attaccante di razza anticipa il portiere beffandolo con una bicicletta che vale il +1 etneo. In vantaggio di una rete, fondamentale il contributo di Battini in risposta alla conclusione di Costa che dalla propria area di rigore aveva trovato lo specchio della porta.

All’ottavo minuto lancio millimetrico di Battini a memoria per Gori che in acrobazia, angola col goniometro alla destra di Costa deliziando la platea e gli sportivi occorsi a Cirò Marina. Hat -trick per il numero 10 rossazzurro e conto chiuso. Catania che però non è pago. Al 10’ Zurlo offre un assist a Be Martins che al volo firma il 4-1 chiudendo di fatto il conto. La seconda frazione di gioco lascia spazio al terzo ed ultimo tempo che inizia con una Samb propositiva.

Al 1’ Acrobazia di Brendo di poco a lato. Al 2’ Bernardo imbeccato da Eudin sfiora l’incrocio dei pali.
Catania che chiude la partita con largo anticipo: al 3’ fallo da ultimo uomo di Miceli su Gori, rosso diretto per il 3 di Samb che capitola sulla punizione vincente di Gori che cala la cinquina rossazzurra.
Samb che prova ad addolcire la sconfitta con la conclusione di Mascaro ben respinta da Paterniti.
Rossazzurri cne rimpinguano il tabellino all’8•minuto sviluppando una bella trama di gioco. Dal rinvio di Paterniti per Gori, pallone che spiove sul fronte opposto per Sanfilippo che in rovesciata esalta Chiodi, palla raccolta da Fred che appoggia per Sanfilippo che timbra il gol del 6-1 dando continuità al suo gran momento di forma. Accadrà poco e nulla fino al triplice fischio di chiusura.

Netta affermazione del Catania, la terza in campionato, convincente e autoritaria, splendido viatico per la sfida contro Canalicchio che chiuderà la seconda tappa stagionale. Rossazzurri che, con questi 3 punti, salgono a quota 9 temporaneamente al 2•posto al pari del Terracina.

HAPPY CAR SAMBENEDETTESE-CATANIA 1-6 (1-1; 0-3; 0-2)

Happy Car Sambenedettese:  Costa, Miceli, Eudin, Spaccarotella, Percia, Brendo, De Baptistis, Mascaro, Bernardo, Addarii, Cameli, Chiodi. All: Di Lorenzo
Catania Beach Soccer Battini, Paterniti, De Nisi, Gori, Zurlo, Sanfilippo, Orofino, Fred, Campagna, Be Martins, Borer, Ozu. All: Mendes
Arbitri: Bottalico di Bari e Tranchina di Udine
Espulsi: Miceli 3’tt.
Reti: 2’ pt Gori, 4’ pt Percia;  4’ st Gori (C), 8’ st Gori (C), 10’ st Be Martins; 3’ tt Gori, 8’ tt Sanfilippo (C)

 di “Francesco Lorenzo Casicci”