Nessun dubbio: il nuovo Catania ripartirà dalla Serie D

Nessun dubbio: il nuovo Catania ripartirà dalla Serie D. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha ufficializzato l’assegnazione della categoria alla società adesso gestita dal manager Ross Pelligra, italo australiano di origini siciliane. La Figc ha specificato che l’iter è stato già avviato con una comunicazione al legale del club etneo. Al Catania è stato concesso fino al 4 agosto per presentare i documenti necessari e il pronunciamento avverrà dopo la valutazione di tutto l’incartamento.

In una nota, lo stesso Gravina ha scritto: “La Figc, tenuto conto del passato calcistico e della dimensione sportiva e geografica della città di Catania, ritiene che possa essere concessa alla predetta Città l’opportunità, attraverso la procedura di cui all’art. 52, comma 10 delle Noif e nel rispetto dei requisiti ivi previsti o comunque fissati dalla Figc, di iscrivere al campionato interregionale (Serie D) una società in rappresentanza del Comune”.

A fugare ogni dubbio è stata la consistenza del progetto pluriennale ed economicamente solido presentato da Pelligra che aveva già superato senza fatica lo scoglio del Comune etneo durante la manifestazione d’interesse alla quale avevano partecipato altri quattro competitors. Peraltro, la Figc “precisa che l’iter formale è stato avviato con una comunicazione del presidente federale al legale rappresentante della società accreditata dall’amministrazione comunale. Alla società Ssd Catania è stato concesso fino al 4 agosto per presentare tutti i documenti necessari e la Figc si pronuncerà solo all’esito positivo della valutazione di detta documentazione”.

In città l’entusiasmo è diventato incontenibile. I tifosi sui social sognano già un salto di categoria immediato. Dal Comune è arrivata la voce del sindaco facente funzioni, Roberto Bonaccorsi che ha inviato un messaggio congiunto con l’assessore allo sport, Sergio Parisi: “Possiamo davvero considerare concluso con pieno successo il percorso avviato, dapprima con la delibera della giunta il 13 aprile, con cui si confermava la volontà dell’amministrazione comunale di fare istanza alla Figc, appena quattro giorni dopo la dichiarazione di fallimento del Calcio Catania, per iscrivere una società sportiva in serie D in rappresentanza della città di Catania. Proseguito il 27 maggio, con la pubblicazione della manifestazione d’interesse per individuare un gruppo che rappresentasse il capoluogo etneo. Il gruppo Pelligra ha dimostrato di avere i migliori progetti e requisiti di solidità economica. Il riscontro della Figc ci lusinga, perché chiude il cerchio di un cammino di rinascita del Calcio a Catania, a cui abbiamo contribuito con serietà e orgoglio, senza mai ricercare le luci della ribalta”.

In casa Catania si lavora per individuare l’allenatore (Di Sanzo, Irrera, Ferraro, Raciti in lizza) e il gruppo che possa primeggiare in D. A giorni sarà ufficializzata la data del ritiro che si terrà a Ragalna, ai piedi dell’Etna. Allo stadio Massimino entro un mese cominceranno i lavori per sistemare tribune e manto erboso e, di conseguenza, partirà anche la campagna abbonamenti. Dopo anni di appuntamenti in Tribunale, di esercizi provvisori e di fallimenti, a Catania si potrà nuovamente parlare di calcio giocato.

Fonte – Gazzetta.it