Boxe – Cavallaro “Junior” e Guglielmino centrano il pass per le qualificazioni Olimpiche e Mondiali

Due vittorie per proiettarsi alle grandi sfide dei prossimi mesi. Salvo Cavallaro “Junior” per le qualificazioni olimpiche di Parigi 2024, Stefano Guglielmino per gli imminenti Mondiali Youth di Spagna. Pescara e il Festival Dannunziano dal 7 al 10 settembre 2022 il contesto dei match che hanno promosso a pieni voti i due catanesi della Cavallaro Boxing Team, già azzurri delle rispettive nazionali e pronti a compiere un tanto atteso salto di maturità.

Salvo Cavallaro, welter, nella doppia gara inserita come Round Robin, ha piegato Emade Inofe della Marsala Boxe per 3-0. Concorrerà a questo punto per la lunga trafila delle qualificazioni olimpiche, i cui destini si baseranno sui risultati da ottenere durante eventi di spessore dei prossimi mesi (come i Mondiali ’23 e tornei di portata continentale). “Sono contento per aver combattuto con concentrazione e determinazione – ci dice il classe 2001 allievo di Coach Giovanni Cavallaro -, le stesse delle gare importanti. Fondamentale non sottovalutare mai l’avversario e dare il meglio di se stessi: queste due vittorie sono la giusta carica per l’entusiasmante cammino che mi attende”.

Stefano Guglielmino ai Mondiali. Alicante (Spagna) li ospiterà per la categoria Youth dal 5 al 20 novembre. Il 60 kg, guidato da un fedelissimo collaboratore di G.Cavallaro, Giuseppe Recupero, ha battuto 3-0 Fabio Crobeddu 3-0. Tornerà su un ring internazionale dopo gli Europei dello scorso anno. “C’è sicuramente tanta attesa per quel che mi attende tra due mesi. L’obiettivo centrato di andare ai Mondiali mi riempie di gioia, spero di prendermi altre soddisfazioni”.

Così il giovane pugile di Catania che è stato campione italiano 2019 e vanta altre medaglie da tornei nazionali sin da quando era Schoolboy.

In foto Recupero con Guglielmino e Cavallaro

di “Giuseppe Signorino”