Serie B – La Datterino Volley Letojanni viola (3-1) anche il terreno di gioco della Jolly Cinquefrondi

La Datterino Volley Letojanni viola anche il terreno di gioco della Jolly Cinquefrondi dove vince per 3 a 1. Un risultato importante che le permette di restare in vetta alla classifica del girone I del campionato nazionale di Serie B con 18 punti, avendo vinto tutte le sei partite sin qui disputate.

I due sestetti all’inizio: Nelle fila del Letojanni si registra l’assenza del capitano Danilo Cortina rimasto a casa per problemi muscolari e mister Rigano è costretto a fare scendere in campo una formazione inedita con Balsamo al palleggio, Chillemi opposto, Battiato e Speziale al centro, Torre e Saitta martelli ricettori con Chiesa libero. Dall’altra parte l’allenatore di casa risponde anche lui con dei cambi: con Laurendi in cabina regia al posto di Pugliatti, Laganà opposto, Filianoti e Arena al centro, Remo e Dipasquale martelli ricettori e Lopetrone libero.

Primo Set (25 – 14 ) – Il primo parziale è un vero e proprio incubo per i letojannesi che vanno subito sotto per 6 a 2 costringendo Rigano al primo discrezionale. La musica non cambia e Laganà e Remo in attacco fissano il punteggio sul 9-2 e il tecnico jonico prova a mischiare le carte inserendo Salomone al posto di Saitta e Vintaloro al posto di Balsamo. Ma la situazione rimane immutata con i letojannesi che commettono errori a ripetizione in attacco e in ricezione. Torre prova a far rientrare i suoi con due attacchi (20-12) ma Laganà, Remo e Filianoti chiudono il parziale sul 25 a 14.

Giovanni Chillemi

Secondo Set (25-27) – Rigano lascia in campo Salomone al posto di Saitta (una scelta che si rivelerà azzeccata con l’ex santateresino autore di un’ottima prestazione sia in ricezione che in difesa); Letojanni comincia a ricevere bene e mettere a terra qualche pallone in più e si porta subito avanti 4-2. Ma è un fuoco di paglia perché i calabresi sembrano insuperabili a muro e Laganà e Remo firmano il sorpasso sull’8-7; ancora errori dei letojannesi e mister Rigano chiama il primo time-out. La situazione non migliora e due punti consecutivi di Remo firmano il massimo vantaggio sul 18-12 non lasciando presagire nulla di buono per il prosieguo della gara.

Quando ormai tutto sembra compromesso Letojanni tira fuori l’orgoglio e tutta la sua esperienza con la squadra comincia a girare meglio in tutti i fondamentali: in attacco Chillemi e Torre (autori di una prestazione maiuscola con a referto rispettivamente 22 punti il primo e 28 il secondo) accorciano le distanze fino al 20-18 inducendo il tecnico di casa ad interrompere il gioco. Laganà tenta il primo allungo (22-19) ma Chillemi e Torre accorciano le distanze (22-21).

Laganà con un mani e fuori porta i suoi a più di 2, Torre sigla il punto del 23-22, Chillemi si fa murare dando due set-point agli avversari. Torre annulla il primo set-point per i padroni di casa e un errore in attacco di Dipasquale dà il 24 pari. Laganà firma il nuovo sorpasso ma Battiato prima e un attacco fuori dell’opposto calabrese danno il primo set-point ai letojannesi che chiudono il secondo parziale grazie ad un attacco di Chillemi.

Terzo Set (21-25) – Nel terzo set l’inerzia della partita passa nelle mani dei letojannesi che danno continuità al servizio mettendo pressione alla ricezione locale. Torre e Battiato provano il primo allungo (6-3) ma il Cinquefrondi per nulla intimorito del blasone dell’avversario recupera sino al 7 pari. Poi un errore dell’arbitro su un attacco di Salomone e il conseguente cartellino rosso a Balsamo consentono ai padroni di casa di portarsi avanti di due punti. I letojannesi, nonostante ciò, continuano a giocare una pallavolo efficace grazie ad un ottimo Salomone in ricezione e al duo Torre-Chillemi davvero devastanti in attacco. Dipasquale prima e Laganà dopo provano a fare rientrare i compagni di squadra ma Chillemi con un lungolinea ed un attacco errato del solito Laganà consegnano il set ai letojannesi.

Quarto Set (20-25) – Nel quarto parziale, dopo un iniziale testa a testa grazie all’ottima prova dell’ex Laganà (25 i suoi punti a referto) gli ospiti con Battiato prima e Torre dopo danno il primo strappo sul 9-13; a nulla servono i cambi del tecnico di casa. Un ace di Chillemi ed un’invasione a muro danno il massimo vantaggio (12-19). I padroni di casa con qualche muro provano a rientrare nel match ma è ormai troppo tardi. Battiato con un primo tempo e l’onnipresente Chillemi in attacco chiudono il set, consegnando tre punti d’oro agli jonici.

Una vittoria fondamentale conquistata nonostante l’assenza di Cortina con lo staff tecnico costretto a ridisegnare il sestetto. Adesso testa al prossimo impegno di campionato in programma sabato in casa dove ospiterà il Vibo Valentia.

JOLLY CINQUEFRONDI: Pugliatti 0, Laurendi 2, Lopetrone (L), Remo 13, Arena 6, Dipasquale 9, Renzo 0, Filianoti Fra 4, Laganà 25, Melara 0, Crucitti 0. Ne: Zerbonia, Cimino, Filianoti Fe. All: Franco Giglietta

DATTERINO VOLLEY LETOJANNI: Torre 28, Battiato 10, Balsamo 3, Chillemi 22, Speziale 5, Chiesa (L), Sciuto 0, Saitta 1, Vintaloro 1, Salomone 3. Ne: Amagliani. All: Gianpietro Rigano

PARZIALI SET: 25-14; 25-27; 21-25; 20-25

ARBITRI: Valeria Vitola di Vibo Valentia e Gianguido Sposato di Cosenza

di “Francesca Gullotta”