Acr Messina: Nuova sconfitta per i biancoscudati che cadono 1-0 allo “Zaccheria” di Foggia

Nonostante una gara combattuta, il Messina non riesce a sbloccarsi fuori casa. Nuova sconfitta per i biancoscudati che cadono 1-0 allo “Zaccheria” di Foggia nel turno infrasettimanale. Domenica toccherà al Picerno fare visita ai giallorossi al “Franco Scoglio”.

Primo Tempo – Partita che inizia con ritmi bassi e tantissimi errori da una parte all’altra. Il Messina si fa preferire controllando palla e provando a farsi vedere in avanti mentre il Foggia attende e si difende. Tra i pali, però, i portieri restano inoperosi eccezion fatta per qualche uscita alta su cross innocui. Solo nel finale arriva una mezza occasione con un tiro abile  di Rizzo che Vuthaj prova a girare in porta ma il pallone sorvola la traversa. Prima del duplice fischio si fa male Filí sostituito da Trasciani.

Secondo Tempo – Mister Cinelli opera un doppio cambio con l’ingresso di Fazzi e Catania per Iannone e Konate. Il Foggia parte fortissimo e, dopo pochi secondi, ha una grande occasione con Garattoni che calcia alto. Sale in cattedra allora Lewandowski che compie un vero miracolo sul tap in da due passi di Peschetola.

Rigore per il Foggia: Sul calcio d’angolo seguente i pugliesi guadagnano calcio di rigore per fallo di Ferrini su Vuthaj. Dagli undici metri si presenta Petermann che viene ipnotizzato dall’estremo difensore biancoscudato. I due tecnici danno fondo alle loro panchine ma il Messina perde anche Fazzi per infortunio muscolare.

Il Foggia preme e recrimina per il palo colpito dal neo entrato Oguneseye. Poco dopo la difesa salva in angolo.

Foggia in vantaggio: Sul tiro dalla bandierina Petermann si fa perdonare e trova il vantaggio con un perentorio colpo di testa. Il Messina subisce il contraccolpo mentre il Foggia cerca il raddoppio. Per i biancoscudati tanto rammarico e la consapevolezza di dover vincere il match contro il Picerno di domenica prossima.

Foggia    1     Acr Messina   0

Marcatore: 26’st Petermann

FOGGIA (3-5-2) Dalmasso; Sciacca, Di Pasquale, Rizzo (13’st Ogunseye); Garattoni, Frigerio, Petermann, Peralta (44’st Leo), Costa; Peschetola (13’st Di Noia), Vuthaj (44’st Tonin). A disposizione: Illuzzi, Nobile, Chierico, Rotoli, Nicolao, Iacoponi, Battimelli, Odjer. Allenatore: Gallo

MESSINA (3-4-3) Lewandowski; Angileri, Ferrini, Filì (37’pt Trasciani); Konate (1’st Fazzi (22’st Fiorano)), Marino, Fofana, Versienti; Zuppel, Balde (14’st Grillo), Iannone (1’st Catania). A disposizione: Daga, Fazzi, Trasciani, Napoletano, Berto, Catania, Fiorani, Curiale. Allenatore: Auteri

Ammoniti: Konate (M), Rizzo (F), Trasciani (M), Zuppel (M), Di Pasquale (F), Fazzi (M)

Note: 9’st Lewandowski para rigore a Petermann (F)
  • Arbitro: Andrea Ancora (Roma 1)
  • Assistente 1: Luca Landoni (Milano)
  • Assistente 2: Diego Peloso (Nichelino)
  • Quarto Ufficiale: Lucio Felice Angelillo (Nola)