Punito lo Sporting Fiumefreddo per l’aggressione all’arbitro. Vittoria a tavolino per il S. Teresa

Puntuale è arrivata la sentenza da parte del Giudice Sportivo del Comitato Siculo Ing. Pietro Accurso, in merito alla gara Sporting Fiumefreddo – Città di Santa Teresa dell’ultimo turno di campionato, sospesa al 23’ secondo tempo sul punteggio di 0-1 ( la rete siglata da Peppe De Salvo nella prima frazione di gara).

Il Giudice ha inflitto alla Società Sporting Fiumefreddo la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3 e l’ ammenda di euro 600,00, oltre ai provvedimenti disciplinari al giocatore in questione

Cosa è accaduto al 23’ del Secondo Tempo? “Esaminato il referto arbitrale il quale, come è noto, gode di fede privilegiata in ordine alla gara, dallo stessosi rileva che, al 23’del secondo tempo, dopo la concessione di un calcio di rigore alla Società Città di Santa Teresa, l’ arbitro veniva accerchiato dai tesserati della Società Sporting Fiumefreddo; il calciatore Scuderi Giancarlo colpiva il direttore di gara con un forte schiaffo al viso che lo faceva barcollare e provocava stordimento e capogiri; dirigendosi verso gli spogliatoi, l’arbitro veniva ancora colpito con uno schiaffo alla nuca, che provocava dolore, dall’ addetto all’arbitro Calì Orazio Patrizio, peraltro non tesserato;successivamente l’arbitro subiva il contegno minaccioso del dirigente Di Benedetto Rosario; le condizioni fisiche, il forte dolore ed i capogiri, lo inducevano a non proseguire la direzione della gara e, successivamente, a recarsi presso il P.S. del Presidio Ospedaliero della Città di Giarre dove veniva refertato con una prognosi di tre giorni s.c. per trauma cervicale ed edema al viso;

Sancita la responsabilità della Società Sporting Fiumefreddo alla quale va addebitato sia quanto ascrivibile ai propri tesserati sia la definitiva sospensione della gara;

Si delibera:

  • Di infliggere alla Società Sporting Fiumefreddo la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3
  • L’ ammenda di euro 600,00.
  • Rosario Di Benedetto (Sporting Fiumefreddo) fino al 25 Gennaio 2023 “ per grave contegno minaccioso nei confronti dell’arbitro”
  • Tre Giornate: Salvatore Imbrogiano (Sporting Fiumefreddo) “per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti dell’arbitro”
  • Giancarlo Scuderi (Sporting Fiumefreddo) squalificato fino al 31 Dicembre 2022 “per avere colpito il direttore di gara un forte schiaffo al viso che lo faceva barcollare e provocava stordimento e capogiri tanto da indurlo a non proseguirne la direzione ed a recarsi presso un Presidio Ospedaliero dove veniva refertato con una prognosi di giorni tre s.c.;” Valutato che il comportamento sopra riportato configura una condotta da parte del tesserato che rientra tra quelle che determinano l’ applicazione delle sanzioni previste dal C.U.n. 49/A del 12/10/2022;
  • Che nella concreta fattispecie, infatti, si rinviene una condotta violenta secondo la definizione dell’art. 35 del C.G.S., che la individua ogni atto intenzionale diretto a produrre una lesione personale e che si concretizza in un’azione impetuosa e incontrollata, connotata da una volontaria aggressività, ivi compreso lo sputo, in occasione o durante la gara, nei confronti dell’ufficiale di gara.
  • Per quanto sopra; Si delibera che la sanzione irrogata va considerata ai fini dell’applicazione delle misure amministrative come previste dall’ art.35, comma 7, del Codice di Giustizia Sportiva.