Fortitudo Messina ko nel derby con il Castanea Basket che si impone per 83-75

Fortitudo Messina ko nel derby dell’ottava giornata con il Castanea Basket che si impone sul parquet del Polivalente per 83-75. Dopo un primo quarto equilibrato, la partita svolta nel secondo parziale, con i gialloviola che toccano anche il +14 e non si guarderanno più indietro, con il tentativo di rimonta neroverde giunto solo fino al -4 nell’ultimo quarto. 13 punti all’esordio per Scozzaro e doppia cifra anche per Nnabuife, Tagliano e Marinelli, top scorer di squadra a quota 18.

Quintetto iniziale della Fortitudo composto da Marinelli, Uzun, Nnabuife, Kader e Tagliano. Prima della palla a due meritato riconoscimento per Roberto Bellomo, play di Castanea che per cinque anni ha vestito la casacca della Fortitudo: per lui un video tributo e una targa ricordo.

Tagliano realizza i primi tre punti della Fortitudo, con Castanea che mette la testa avanti sul 3-7 con il gioco da tre punti di Husam. Botta e risposta tra Uzun e Bellomo dalla lunga distanza, poi i neroverdi rientrano sul 12-13 con i canestri di Nnabuife, Kader e Marinelli. Ancora Bellomo mette cinque punti in fila ed è Giannullo a impattare a quota 18. Uzun firma il vantaggio della Fortitudo e il parziale va in archivio sul 20-20 con la schiacciata di Russo.

               Dario Scozzaro

Secondo quarto che vive di parziali: Castanea piazza uno 0-9 confezionato da Bellavia, Chakir e Husam (20-29); la Fortitudo risponde con un 11-2 per il 31-31 con la tripla di Simone Cavalieri da centrocampo, i liberi di Tagliano, il canestro di Uzun e la bomba di Kader. L’inusuale 0/2 dalla lunetta di Tagliano spezza in due il quarto: Chakir mette quattro punti in fila, Nnabuife commette il terzo fallo a 3’13” dalla sirena e Castanea vola in un batter d’occhio sul +10 (31-41) trascinata dai primi canestri dal campo di Ferenc (mattatore poi dell’incontro con 24 punti). Tagliano interrompe il parziale degli ospiti che però toccano anche il +14 sul 33-47, piazzando un 2-16 che di fatto risulterà decisivo ai fini del risultato finale. I sei punti consecutivi finali di Marinelli ricuciono il distacco fino al 37-48 con cui si va all’intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi si vive un terzo quarto con percentuali bassissime su entrambi i lati del campo. Castanea si ritrova con i lunghi Ferenc e Chakir gravati di quattro falli, mentre la Fortitudo rientra fino al 50-54 con i canestri di Scozzaro, Marinelli e Nnabuife, attivo anche a rimbalzo offensivo. Samardzic e Russo firmano un mini-parziale Castanea, con i padroni di casa che chiudono il quarto sul -5 (53-58) con i liberi di Tagliano e Marinelli, anche dopo il fallo intenzionale fischiato a Bellavia.

Castanea scappa subito sul +10 (54-64) in avvio di ultimo quarto, Tagliano segna cinque punti in fila, ma sul versante opposto Ferenc è scatenato (16 punti nel solo quarto quarto) e i gialloviola continuano a fare gara di testa. C’è tanta frenesia nell’attacco della Fortitudo, ma nonostante ciò Scozzaro firma la tripla del -5 (70-75) quando mancano appena due minuti alla fine della gara. La palla persa sull’asse Tagliano-Marinelli e la successiva schiacciata di Ferenc fanno di fatto calare il sipario sulla partita, con Castanea che sigilla la vittoria dalla lunetta e la Fortitudo che trova i canestri conclusivi con Nnabuife e Scozzaro per il 75-83.

Fortitudo Messina-Castanea Basket 75-83 (20-20, 37-48, 53-58, 75-83)

Fortitudo Messina: Mento, Marinelli 18, Scozzaro 13, Di Mauro, S. Cavalieri 3, Caporossi, Nnabuife 10, Giannullo 2, Uzun 7, Giovani, Kader 6, Tagliano 16. All. C. Cavalieri.

Castanea Basket: Bellomo 19, Diaw, Chakir 11, Russo 10, Samardzic, Bellavia 7, Ferenc 24, Husam 21. All. Baldaro.

Arbitri: Paolo Filesi di Chiaramonte Gulfi e Daniele Barbagallo di Acireale