La Jonica vince di rigore, Zago fa ritornare il sorriso ai giallorossi (1-0) all’Imesi Atl. Catania

La Jonica vince di rigore, protagonista Zago che trasforma la massima punizione spiazzando il portiere Vitale, siamo al 26’ del primo tempo, sempre il numero 8 giallorosso al 68’ commette un fallo, già ammonito viene mandato anzitempo negli spogliatoi con la Jonica costretta a giocare inferiorità numerica i restanti minuti della gara.

Dicevamo vittoria di rigore per la Jonica del neo allenatore Enzo Famulari che timbra con un successo la sua esperienza sulla panchina giallorossa, la sua prima “volta” dopo l’esonero di mister Peppe Furnari. Un debutto vincente che fa sorridere la Jonica che ritrova la vittoria dopo cinque giornate (l’ultima sempre in casa 2-0 al Misterbianco all’ottava giornata (lo scorso 29 Ottobre), seconda casalinga e terza stagionale che fa prendere una boccata d’ossigeno alla classifica (15 punti) a due giornate dalla fine del girone di andata, fuori dalla zona play-out.

Contro l’Imesi Atletico Catania sceso al Comunale di Bucalo con i nuovi acquisti (Russo, Leonardi e Anastasio), anche nelle file dei padroni di casa, sin dal primo minuto il nuovo arrivato l’attaccante francese Alassane Meitè, buona la sua prova anche se ancora manca dell’intesa con i nuovi compagni.

Rispetto alle formazioni schierati da Peppe Furnari, il neo mister Famulari, oltre all’inserimento di Alassane, fa partire dal primo minuto l’attaccante Carastoian con Angulo in panchina, spazio pure a Morello, assenti nella squadra giallorossa De Leon (squalificato) e capitan Peppe Savoca (infortunato).

Primo Tempo: Inizia bene la gara la Jonica, buoni fraseggi, utilizzo delle corsie laterali, con gli etnei racchiusi nella propria metà campo, pronti ad alzare il baricentro per cercare con Giannaula unico riferimento in attacco ad impensierire Pontet.

Fischio d’inizio, al 2’ prima azione costruita dai padroni di casa dalla destra Carastoian mette al centro area un pallone che Mena da ottima posizione non riesce a sfruttare. Subito dopo il numero 11 giallorosso tenta la conclusione da fuori con il risultato finale sopra la traversa.

Al 10’ la Jonica fa gridare al gol: sempre dalla destra questa volta è Morello ad inserirsi mette al centro dove il numero 5 ospite nel tentativo di anticipare Mena stava mettendo in atto il classico degli autogol, fortuna per l’Atletico che la palla termina in angolo. E’ la Jonica a fare la partita, con la squadra di Serafino brava a chiudere i varchi, ma pronta a colpire come al 16’ con Giannaula dentro l’area di rigore davanti alla porta si fa anticipare. Subito dopo Leonardi sfiora il palo alla destra di Pontet. Al 22’ altra occasione per gli ospiti Leonardi pennella dalla destra un pallone per il colpo di testa di Giannaula che termina di poco fuori.  Al 24’ è la Jonica che si propone su calcio d’angolo dalla destra tenta la conclusione Alassane che manda sopra la traversa.

Al 26’ la Jonica in vantaggio: azione iniziata nella metà campo dei padroni di casa, perfetto lancio in profondità lungo la corsia laterale di Carastoian per lo scattante Mena che viene messo giù dall’intervento di Giuffrida per l’arbitro è fallo da rigore che viene trasformato da Zago che spiazza Vitale.

Sbloccato il risultato, gli ospiti cambiano modulo tattico, alza il proprio baricentro, è la Jonica al 33’ su calcio di punizione calciato da De Jesus dal vertice destro scodella sul lato opposto per Alassana da ottima posizione manda fuori.

Tre minuti più tardi gli ospiti vanno vicino al pareggio: Zanella penetra dalla sinistra il suo tiro-cross va a sbattere sulla traversa. Risponde nel giro di due minuti 40’ e 42’ la Jonica prima con un colpo di testa di Zago su corner di De Jesus e poi con Carastoian. La frazione di tempo si conclude con un gran tiro di Anastasio con Pontet che risponde presente.

Secondo Tempo: Al rientro in campo si vede un altro Imesi Atletico che inizia a spingere, la Jonica si difende bene ma non rinuncia a cercare il raddoppio, al 49’ Morello (ottima la sua prova) prova da fuori un tiro insidioso, risponde come un pallavolista il portiere Vitale che mette in angolo. Gli ospiti spingono, al 53’ punizione dal limite di Giannaula a girare sopra la traversa, un minuto più tardi azione di Leonardi per Spampinato sotto porta viene anticipato dall’intervento provvidenziale di Pontet. Al 55’ dalla destra arriva un suggerimento per Russo, subito dopo Leonardi non riescono a finalizzare. Al 58’ Sakho filtra per Giannaula la cui conclusione viene deviata in angolo.

Il neo acquisto Meite Alassane

Il pressing ospite induce mister Famulari ad operare i primi cambi fuori l’ottimo Carastoian al suo posto Verdura, poi l’esperienza di Tabarez (rispolverato da mister Famulari), m non fa i conti che dopo qualche minuto la propria squadra rimane in inferiorità numerica per doppio giallo a Zago che prende anzitempo la via deli spogliatoi. Subito la contromossa fuori il neo arrivato Alassane dentro Bozzanga, idem fa Serafino che aumenta il potenziale offensivo con Kabangu, intanto al 73’ pericolo ospite preciso assist di Giannuala per Caruso che mette fuori.

Famulari si copre di più fuori l’attaccante Mena dentro il difensore Dominguez, al 75’ brividi in area della Jonica per una rimessa sbagliata da Pontet che poi ci mette una pezza. L’Atletico attacca, ma non impegna seriamente Pontet, la Jonica gioca di rimessa cercando di sfruttare i calci da fermo: 82’ Tabarez dalla destra quasi un corner, punizione a girare che fa la barba al secondo palo della porta di Vitale. Poi è De Jesus da fuori con Vitale che para a terra. Al 93’ ultimo sussulto in area della Jonica, si crea un po’ di confusione con conclusione finale di Leonardi che manda alto, sospiro di sollievo in campo e sugli spalti con la liberazione finale con il triplice fischio finale.

Vince di misura la Jonica, l’importante era vincere non solo per la classifica, ma per ritrovare un nuovo slancio per affrontare le ultime di gare del girone di andata ad iniziare dalla prossima trasferta sul campo difficile del Modica Calcio per chiudere al Comunale nel derby con la Messana

Jonica Fc  1 Imesi Atletico Catania  0

Marcatore: 26′ Zago su rig.

Jonica Fc: Pontet, Micalizzi, Morello, Baldè (62′ Tabarez), Staris, Perez, Alassana Meite (69′ Bozzanga), Zago, Mena (74′ Dominguez), De Jesus, Carastoian (62′ Verdura). A disp: Santoro, Leotta, Lanza, Bozzanga, Dominguez, Trovato, Angulo, Verdura, Tabarez. All: Enzo Famulari.

Imesi Atletico Catania 1994: Vitale, Spampinato (58′ Ranno), Giuffrida, Zagami, Russo, Sakho, Maiorano (66′ Tomarchio), Anastasio (74′ Kabangu), Zanella (63′ Caruso), Leonardi, Giannaula. A disp: Castrianni, Zappalà, Cannella, Ranno, Carbone, Caruso, Truscello, Kabangu, Tomarchio. All: Natale Serafino.

Arbitro: Carlo Aneli di Palermo. Assistenti: Gabrielbattista Castelletti di Caltanissetta e Alessandro Firera

di Ragusa

Ammoniti: 21′ Morello, 52′ Zago, 84′ De Jesus, 88′ Micalizzi (Jonica), 35′ Spampinato (Imesi Atl Catania)

Espulso: 68′ Zago per doppio giallo (Jonica)

Corner: 11-3, Recupero: 2′ e 4′