Il Giudice Sportivo conferma il risultato Jonica – Imesi Atl. Catania (1-0), respinto il ricorso degli etnei

Il Giudice Sportivo, Ing. Pietro Accurso, assistito dai Giudici Sportivi Sostituti, Sig. Gaetano Bruno, Dott.sa Federica Cocilovo, Dott.sa Fabiola Giannopolo, Avv. Francesco Giarrusso e dai rappresentanti dell’A.I.A., Sig.ri Giuseppe Lo Cicero (C11), ha deliberato in merito la gara del campionato di Eccellenza – Girone B (Jonica Fc – Imesi Atletico Catania) disputata Domenica 3 Dicembre 2023 valevole per la 13^ giornata finita sul campo 1-0 per la squadra di casa.

In merito a ciò la Società Imesi Atletico Catania aveva presentato ricorso per la posizione irregolare di un giocatore della Jonica (Gioele Verdura), visti gli atti il Giudice Sportivo ha respinto la richiesta della Società etnea. “la squalifica del Vendura va scontata nel campionato Juniores”

Ecco cosa riporta il comunicato Con ricorso ritualmente proposto la Società Imesi Atletico Catania 1994 chiede l’irrogazione alla Società Jonica della sanzione prevista dall’art, 10, comma 1, del C.G.S., oltre sanzioni accessorie, segnalando la posizione irregolare del calciatore Verdura Gioele squalificato successivamente alla sua partecipazione alla gara Juniores, Jonica – Città di Aci Sant’Antonio del 20/11/2023, e che, nonostante la squalifica non scontata, risultava presente in occasione della gara di Eccellenza del 26/11/2023 contro la società Roccaacquadolcese e poi ancora nella gara, sempre del campionato di Eccellenza, di cui al presente ricorso, ed alla quale ha partecipato da calciatore subentrante;

La ricorrente sostiene che la Società Jonica ed il tesserato Verdura Gioele abbiano violato l’articolo 21, commi 2, 6 e 7 dei CGS visto che l’utilizzo del calciatore squalificato non sia consentito neppure nel caso in cui ciò avvenga in una categoria differente (Eccellenza) da quella in cui occorse la causa (partita juniores) che diede luogo al provvedimento di squalifica;

Il ricorso va respinto; Infatti l’art. 21, comma 2, dei CGS prevede che iI calciatore sanzionato con la squalifica per una o più giornate di gara deve scontare la sanzione nelle gare ufficiali della squadra nella quale militava quando è avvenuta l’infrazione che ha determinato il provvedimento, salvo quanto previsto ai commi 6 e 7 questi ultimi, peraltro citati dalla ricorrente, prevedono

il comma 6 –  che Le squalifiche che non possono essere scontate, in tutto o in parte, nella stagione sportiva in cui sono state irrogate, devono essere scontate, anche per il solo residuo, nella stagione o nelle stagioni successive

il comma 7 – Qualora il calciatore nei cui confronti è stata inflitta la sanzione della squalifica abbia cambiato società, anche nel corso della stagione, o categoria di appartenenza in caso di attività del Settore per l’attività giovanile e scolastica, del campionato Primavera, Trofeo Berretti o Juniores, la squalifica viene scontata, in deroga al comma 2, per le residue giornate in cui disputa gare ufficiali la prima squadra della nuova società o della nuova categoria di appartenenza.

Poiché nel caso di cui ci si occupa, non trovano di certo applicazione né il comma 6 né il 7 dell’art. 21 del CGS, è pacifico che, ai sensi del comma 2 dello stesso art. 21 del CGS, la squalifica del Vendura va scontata nel campionato Juniores, peraltro ancora in corso di svolgimento, nel quale è stata comminata; lo stesso aveva pertanto pieno titolo a prendere parte alla gara in oggetto;

Si delibera: Di respingere il ricorso proposto dalla Società Imesi Atletico Catania1994, addebitando alla stessa il contributo per l’accesso alla giustizia alla giustizia sportiva di cui all’art.48, comma 2, del C.G.S.; Di dare atto del risultato conseguito in campo.

Altri Articoli…