All’ultimo respiro Mena fa esultare i tifosi giallorossi, la Jonica vince al 94′ (1-0) alla Messana

Pazzesco, davvero di una gara che sembrava ormai destinata ad un risultato ad occhiali, divisione della posta l’ultimo punto da mettere in cascina per l’ultima gara del 2023 che equivale anche all’ultimo sforzo del girone di andata. Invece, non è stato così per la gioia dei supporters santeteresini che hanno fatto esplodere il Comunale di Bucalo quando Fabian Marquines Mena (sesta rete stagionale) spinge in rete un preciso suggerimento dalla fascia destra di Morello (migliore in campo, nella foto di Giuseppe Zanghì), un cross teso che trova il tap-in dell’attaccante giallorosso, Jonica in vantaggio (1-0) poi la lunga corsa ad abbracciare la panchina.

Possiamo dire sui titoli di gara è arrivato un successo molto importante per la squadra di mister Enzo Famulari, una boccata d’ossigeno che mette tranquillità alla classifica, si conclude il Girone di andata a quota 18 punti, a +6 dalla zona playout. Sorrisi ed gioia a fine gara in casa della Jonica, non è stato così, in casa dei peloritani che hanno giocato un’ottima partita, giocato con personalità chiudendo la sfida anche con cinque Under, questo non toglie il merito alla vittoria della Jonica che ha cercato soprattutto nella ripresa i “tre punti” che sono arrivati sul filo di lana.

La gara: Vista la posta in palio, entrambe le formazioni erano obbligati a vincere, è venuta fuori sin dal fischio d’inizio, una partita combattuta, sui binari dell’equilibrio, con le due squadre ben schierati dai rispettivi allenatori, possiamo dire un’incontro molto tattico con poche occasioni da registrare, nella prima frazione un’opportunità per parte, il primo tentativo in porta è della Jonica arriva dai piedi di Meitè (6’) con una conclusione da dimenticare.

La risposta ospite arriva al 16’, qui la Jonica si salva deve dire grazie al palo: un’azione personale di Biondo che trova un varco conclude a rete, il suo diagonale colpisce il palo interno con la sfera che poi diventa preda di Pontet. Poco prima dell’intervallo due episodi nelle rispettive aree: incursione di Mena con Corso che tocca la palla con il braccio,  contatto in area tra Perez e Cannavò,  il direttore di gara in entrambi i casi lascia correre.

Nella ripresa, il fotogramma della gara prende un’altra visione, parte subito forte la Jonica con Meitè un rasoterra che trova la risposta reattiva di Sanneh che devia in angolo.  Gli ospiti rispondono al 53’ con Bonasera (entrato da qualche minuto al posto di Tiralongo) scodella in area un pallone per Cannavò che stoppa, calcia con precisione, ma trova l’intervento in spaccata di Staris che manda in angolo.  La Jonica si salva, intanto gli ospiti devono fare a meno di Fragapane (infortunio suo posto Pantano), al 62’ i padroni di casa vanno vicino al vantaggio: Sanneh anticipa in uscita Musso, la palla schizza dalle parti di Carastoian che a porta vuota calcia alto. Ghiotta occasione sprecata, ancora Jonica all’81’ mischia in area con conclusione di Mena che trova la parata strepitosa in tuffo di un super Sanneh.

Minuti finali (l’arbitro concede 6’ di recupero) con la Jonica che spinge con Musso, la difesa ospite si salva provvidenziali gli interventi di Viscuso e Pantano, però al minuto 94’ arriva la capitolazione per la squadra peloritana punita dalla deviazione vincente di Mena che all’ultimo respiro fa esultare i tifosi giallorossi.

Jonica Fc – Messana 1966: 1-0
Marcatori: 50′ st Mena
Arbitro: Alessio Lazzara di Barcellona Pozzo di Gotto
Assistenti: Manuele Finocchiaro di Acireale e Gabrielbattista Castelletti di Caltanissetta
Jonica Fc: Pontet, Micalizzi (54′ st Verdura), Morello, Balde, Staris, Perez, Meite (6′ st Carastoian), Zago, Mena (52′ Dominguez), De Jesus, Musso. All: Vincenzo Famulari. A disp: Caspanello, Sturiale, Lanza, Leotta, Angulo, Bozzanga.
Messana 1966: Sanneh, Viscuso, Fragapane (12′ st Pantano), Corso (28′ st Calì), Isaia, Ficara, Biondo (34′ st Barbera), Gargiulo, Cannavò (42′ st Rando), Tiralongo (6′ st Bonasera), Cafarella. All: Francesco Tudisco. A disp: Lima, Foti, Farfaglia, Sposito.
Ammoniti: Micalizzi (J), Fragapane (M), Musso (J), Calì (M), Bonasera (M)
Corner: 5-2 – Recupero: 2′ e 6′