Andrea Nucita su Hyundai i20 Rally2 vince al “Bettega Tribute” di Jesolo

È stato Andrea Nucita (Hyundai i20 Rally2) a vincere il 2° Bettega Tribute, la kermesse andata in scena a Jesolo tra Giovedi 16 e  Venerdì 15. Al termine di una serie di sfide di altissimo livello, il pilota siciliano è riuscito ad avere la meglio sullo sloveno Bostjan Avbelj (Skoda Fabia RS Rally2). Per batterlo ha dovuto affrontarlo in tre sfide, perché le prime due le avevano vinte una ciascuno. Fino alla finale il suo era stato un percorso netto: nella fase a gironi aveva battuto in tutte le sfide i suoi rivali, quali Alessandro Perico, Jacopo Facco e Tommaso Ciuffi. Ai quarti di finali ha poi eliminato Pontus Tidemand, campione del mondo junior nel 2013, mentre in semifinale aveva battuto in entrambe le manche Jacopo Facco. 

Andrea Nucita a fine gara: “Tenevo tantissimo a questa vittoria, la mia è stata una stagione sfortunata e ho provato con grandissima determinazione a vincere questo 2° Bettega Tribute. L’auto è stata perfetta, ringrazio il team Friulmotor. Sono sicuro che questa bellissima manifestazione non possa fare altro che crescere nel futuro”

La lotta per il terzo posto ha visto prevalere Ilario Bondioni (Skoda Fabia RS Rally2), che ha superato il veneto Jacopo Facco (Skoda Fabia Rally2 evo).

Il 2° Bettega Tribute Historic ha visto la vittoria del trevigiano Denny Zardo (Porsche 911 SC), che ha avuto la meglio su quel Bernardino Marsura (Porsche 911 RSR) che era stato il vincitore l’anno scorso. Se nella prima manche Marsura aveva prevalso anche grazie a una penalità di 5″ inflitta a Zardo per aver urtato contro una chicane, la seconda manche lo aveva visto prevalere: decisiva è stata la discriminante, un tempo di 2’59″80 più basso di quasi 4″ rispetto al crono fatto segnare da Marsura. Al terzo posto ha terminato invece Adriano Lovisetto (Lancia Rally 037), che nella finale per il terzo e quarto posto ha piegato Andrea Smiderle(Porsche Carrera RS).

Jenni Sonzogni (Skoda Fabia Rally2 evo) è stata la prima vincitrice del Pink Trophy R5: in finale ha battuto l’ucraina Inessa Tushkanova (Skoda Fabia Rally2 evo), che ha anche pagato dazio per un piccolo errore in un’inversione. Al terzo posto ha terminato Elisabetta Franchina (Skoda Fabia Rally2 evo), che è stata eliminata dalla fase a gironi.

Tantissimo il pubblico che ha assistito alle finali: erano quasi in 5 mila assiepati sulle tribune e nelle zone adibite per il pubblico a tifare i piloti impegnati in gara. La Fan Zone allestita lungo via Madre Teresa di Calcutta è stata invasa in questi giorni da tantissimi appassionati. È stata anche esposta la Subaru Impreza S7 WRC ’01 con cui Petter Solberg e Phil Mills hanno corso il Rally di Nuova Zelanda 2001.

Altri Articoli…