Buona prova della Messana contro il Milazzo avrebbe meritato almeno il pareggio. Vincono gli ospiti (2-1)

Buona prova della Messana contro il Milazzo, ma risultato avaro per capitan Cannavò e compagni che avrebbero meritato almeno il pareggio. Milazzo accorto in una gara equilibrata che al primo errore della retroguardia messinese trova il vantaggio con un calcio di rigore. Nella ripresa la Messana gestisce la gara nonostante resti in dieci dopo solo 4 minuti e Milazzo che gioca sulle ripartenze trovando il raddoppio su una palla rubata sulla trequarti. La forza di volontà della squadra di Tudisco porta alla rete di Matias Isaia nel finale e non bastano i sei minuti di recupero concessi per agguantare il pareggio. Sconfitta che porta la compagine messinese al silenzio stampa.

La gara: Messana in completo bianco con bordi giallorossi, Milazzo in  completo nero. Le due squadre partono a spron battuto con il primo pericolo al 4′ quando Cannavò in area trova la battuta da cui scaturisce solo il primo angolo della partita. 7′ brivido per Sanneh sul colpo di testa del mamertino Lopez che sfiora il palo. 10′ stavolta è Quartatone il portiere del Milazzo a tremare sul colpo di testa a botta sicura di Cannavò, sulla linea di porta salva Gazzè.

24′ incomprensione tra Fragapane e Sanneh su un pallone centrale su cui il difensore tenta il retropassaggio, Isgrò anticipa il portiere e, nel batti e ribatti l’attaccante finisce a terra, per l’arbitro è calcio di rigore. Gatto trasforma la massima punizione con un cucchiaio centrale. 34’ancora un’occasione in area per Cannavò su un cross di Biondo, il tiro strozzato sembra toccato da un difensore ma il direttore di gara assegna al Milazzo la rimessa dal fondo. 36′ Rando si destreggia bene in area entrando da sinistra ma il suo tiro  è parato a terra da Quartarone.

41′ incursione in area mamertina di Isaia il cui tiro sul primo palo è facile preda di del portiere che blocca la sfera. 42′ stavolta è Corso a tentare la soluzione dal limite ma il suo tiro è debole e non crea problemi. 43′ si rivede il Milazzo con Gatto che ci tenta dai 25 metri, palla a lato. 45′ prima ammonizione, sul taccuino termina Corso per un fallo su ripartenza del Milazzo. Termina la prima parte di gara con il Milazzo in vantaggio.

Inizia la ripresa con la Messana intenzionata a recuperare lo svantaggio ma al 4′ arriva il secondo cartellino per Corso. L’attaccante mamertino Lopez commette un fallo a centrocampo e prende la palla, il centrocampista messinese gli strappa la sfera dalle mani e si accende una mischia che determina l’espulsione di Corso e persino l’ammonizione per l’atteggiamento antisportivo di Ten Lopez e per proteste a capitan Cannavò.

7′ Mister Tudisco tira fuori Cafarella ed inserisce Bonasera. 11′ punizione dal limite per la Messana, palla alta sul tiro di Rando. 14′ Ancora un cambio per la Messana, fuori Pantano, dentro Misiti. 19′ Sanneh blocca su tiro-cross di Agolli. 21′ Quartarone fa lo stesso sul colpo di testa di Cannavò. 23′ Cross in area per Cannavò che di testa sistema la palla per il tiro di Rando dal dischetto, ma è bravo Trimboli a respingere in scivolata. Ancora i messinesi con il colpo di testa di Cannavò che protesta perchè sul tiro sembra ci sia la deviazione di mani del diretto marcatore, l’arbitro assegna solo il calcio d’angolo.

Occasione per Fragapane che tocca sull’angolo ma il suo tocco è troppo largo e neppure Cannavò riesce a correggere a rete. 32′ Cambria su punizione impegna Sanneh che mette in angolo. 36′ perfetto lancio di Gatto per Isgrò che entra in area ma il suo tiro finisce sull’esterno della rete.  39′ Isgrò si libera al cross e pesca La Spada che incorna e batte Sanneh. Doppio vantaggio per il Milazzo.

Al 44′ la Messana accorcia con Isaia che con un perfetto diagonale di testai batte Quartarone.  46′ Genovese colpisce di testa in area mamertina, la palla finisce dalle parti di Cannavò che viene affossato da un avversario ma nel siparietto tra arbitro ed assistente ne esce solo una rimessa dal fondo. Finisce dopo i sei minuti di recupero una partita che, ai punti, da quanto visto e costruito dalle due squadre avrebbe meritato almeno un risultato di parità.

Messana – Milazzo 1-2

Marcatori: al 25’ pt Gatto (MI) rig., 39′ st La Spada (MI),  44′ st Isaia (ME).

Messana: Sanneh, Isaia, Fragapane, Corso, Gusso, Pantano (15’ st Misiti), Biondo (30’ st Barbera), Gargiulo, Cannavò, Cafarella (7’ st Bonasera), Rando (30’ st Genovese). In panchina: Lima, Orecchio, Viscuso, Bertucelli, Ginagò. Allenatore: Francesco Tudisco.

Milazzo: Quartarone, Agolli, Gitto, Presti (42′ st Spaticchia), Trimboli, Gazzè, Cambria (48′ st Errante), Gatto, Ten Lopez (25’ st La Spada), Isgrò, Bucolo (27′ st Scolaro). In panchina: Catelli, Insana, Frassica, Di Natale, Pitale. Allenatore: Antonio Venuto.

Arbiro: Di Monteodorisio di Vasto (CH). Assistenti: Mirabella e Di Paola

Ammoniti: Corso (ME), Cannavò (ME), Ten Lopez (MI), Isgrò (MI).

Espulsioni: 4’ st Corso (ME) per doppia ammonizione.

Angoli: 6-4 – Recupero: 2’ pt e 6′ st.

 di “Paolo Crisafi”