I colori rossoneri del Città di Santa Teresa esultano nel derby (3-1) ai giallorossi del Casalvecchio

Il Comunale di Bucalo al termine dei 90’ di gioco si tinge dei colori rossoneri del Città di Santa Teresa, tre pennellate per domare i colori giallorossi del Casalvecchio Siculo nel primo derby in assoluto tra le due realtà calcistiche della riviera jonica messinese. A decidere il derby un strepitoso Francesco Ferraro autore di una splendida doppietta, non solo, mette anche lo zampino alla terza rete realizzata da Thomas Maimone.

Città di Santa Teresa

Alla fine un meritato (3-1), una vittoria mai messa in discussione, nemmeno quando nel recupero della prima frazione di gara il Casalvecchio Siculo era riuscito a ristabilire la parità su calcio di rigore trasformato dal capocannoniere del Girone Lorenzo D’Amico,  vantaggio riconquistato ad inizio ripresa con il gol di rapina se possiamo dire per certi versi di Ferraro e rafforzato, messo al sicuro a metà gara con un’azione strepitosa, una ripartenza micidiale finalizzata in rete da Maimone per l’apoteosi finale che sanciva una supremazia di un derby in cui il Casalvecchio non è riuscito ad intrepretare nella giusta mentalità, incapace di sviluppare il proprio gioco, una manovra imbrigliata perfettamente dalla tattica del Città di Santa Teresa ben compatto, ben disposto sul terreno di gioco, con una freschezza migliore rispetto agli avversari che alla fine ha fatto la differenza.

                                  Casalvecchio Siculo

Una vittoria che rilancia ancora una volta, anzi se c’è ne fosse bisogno conferma la potenzialità dei ragazzi di mister Antonino Spadaro di valere senz’altro un posto nella griglia dei play-off, non solo una matricola ma una seria concorrente ad occupare uno dei quattro posti utili per pensare ad un traguardo “promozione”.

Il Casalvecchio? Una battuta d’arresto che non scalfisce il cammino svolto fino a questo momento, una sconfitta che deve fare riflettere, un scivolone senza nulla togliere al Città di Santa Teresa, ripeto ha meritato pienamente la vittoria, che allontana i giallorossi al di là di sorprese future dalla lotta per il primo posto (adesso scavalcati anche dal Santa Venerina), ma devono stare attenti ai rivali che sono ben agguerriti, ad iniziare dalla prossima gara casalinga contro un ostico Città di Linguaglossa, mentre il Città di Santa Teresa cercherà di conquistare la maturità dopo il pareggio sul campo della capolista Akron Giarre nella prossima trasferta sul campo della seconda forza del campionato Calcio Santa Venerina.

Lo spettacolo della tifoseria casalvetina

La gara: Pubblico delle grandi occasioni ad assistere al derby con le due tifoserie ad incitare i propri beniamini con i supporters giallorossi come al solito hanno fornito una spettacolare coreografia all’ingresso delle due formazioni in campo. Tutto è pronto, si parte dopo il fischio d’inizio di un ottimo sig. Borzì della sezione di Acireale.  

Nemmeno il tempo di prendere le misure che arriva la prima conclusione a rete: calcio d’angolo di De Salvo con conclusione finale di Maimone di poco fuori. A fare la gara sono i padroni di casa, ottimo giro palla, utilizzo delle corsie laterali, di contro un Casalvecchio che chiude bene gli spazi cercando di essere pericoloso nelle ripartenze come al 15’ che porta all’incursione in area di Chirillo che stretto da due avversari cade a terra, gli ospiti reclamano il calcio di rigore, non è dello stesso avviso il direttore di gara.

La manovra fluida dei santateresini porta al 22’ ad un traversone in area sul secondo palo dove è appostato Maimone che fa da torre per l’inserimento di Ferraro il cui tiro non forte ma preciso esce di poco fuori dalla porta difesa da Bonanno. Ancora padroni di casa al 25’ con un tentativo in sforbiciata di Smiroldo. 

Il Casalvecchio si fa vivo su iniziative personali come al 28’ quando Chirillo penetra in area dalla sinistra con insidiosa conclusione di poco sopra la traversa. Un minuto più tardi tentativo di Torsevia da posizione defilata fuori dallo specchio della porta.  Al 30’ un tiro a giro di Maimone di poco fuori.

Al 34’ il Città di Santa Teresa sblocca il risultato: punizione di De Salvo che pennella un pallone in area dove trova lo stacco aereo di Ciccio Ferraro che manda la sfera all’angolino alla sinistra di Bonanno. La reazione dei casalvetini si fa sentire al 37’ forse nell’unica vera manovra costruita dell’intera gara: azione che parte dai piedi di Vaccaro tutto in velocità per Chirillo che prolunga per Lorenzo D’Amico che appoggia per Alessandro Saglimbeni tiro ad incrociare che trova la deviazione del portiere Gugliotta. Forse questo è il momento migliore della squadra di mister Miuccio che al 45’ si procura un calcio di rigore per un fallo in area su Riccardo D’Amico che il fratello Lorenzo realizza, quindi si va all’intervallo sul punteggio di (1-1)

Le immagini del rigore trasformato da Lorenzo D’Amico.

La ripresa si apre dopo tre minuti con il nuovo vantaggio del Città di Santa Teresa con Ferraro abile a sfruttare un’incertezza difensiva degli ospiti ruba palla con un preciso pallonetto supera in uscita Bonanno.  Tutta da rifare per il Casalvecchio che al 55’ rischia grosso su conclusione di Stracuzzi con Bonanno che devia in angolo. Al 58’ occasione sprecata dagli ospiti, manovrata iniziata da D’Amico che serve Chirillo con conseguente lungolinea sul secondo palo dove si fa trovare Torsevia che non riesce a deviare in rete. Una ghiotta occasione per ristabilire la parità. Al 59’ colpo di testa di Torsevia su lancio di Riccardo D’Amico alto sopra la traversa. Al 70’ traversone di Maimone sul lato opposto dove trova la conclusione di prima intenzione di De Salvo con la pronta respinta di Bonanno.

Alessandro Saglimbeni e Marco Santisi

Passano due minuti arriva la terza rete dei padroni di casa, una manovra in velocità iniziata da uno strepitoso Ferraro che si incunea sulla fascia sinistra mette al centro per la zampata vincente di Maimone che va ad esultare con i compagni della panchina.

Il Casalvecchio accusa il colpo, reagisce per inerzia più che di convinzione, nonostante all’85’ ha avuto l’occasione per poter riaprire la gara: il neo entrato Garufi taglia sul lato opposto dove pesca Torsevia che mette al centro per il colpo di testa di Lorenzo D’Amico di poco fuori.  Non succede più nulla, anzi, a due minuti dal 90’ palla-gol sui piedi di Corrado La Forgia che non riesce a mettere in rete da posizione defilata nella porta sguarnita, dopo quattro minuti di recupero (lascia anzitempo il terreno di gioco il neoentrato Garufi sanzionato con il cartellino rosso) arriva il triplice fischio finale per l’esultanza dei giocatori di casa.

Città di Santa Teresa   3      Casalvecchio Siculo   1

Marcatori: 34’ e 50’ Ferraro, 45’ L. D’Amico su rig., 72’ Maimone

Città di Santa Teresa: Gugliotta, De Luca (67’ Triolo), G. Mifa, Ferraro, Gaeta (92’ La Fauci), Santisi, Stracuzzi, Smiroldo, Messina (60’ Scarcella), De Salvo (89’ Muzio), Maimone (76’ La Forgia). All: Antonino Spadaro. A Disp: Miano, Puglisi, Catania, Scarcella, Triolo, Colloca, La Forgia, La Fauci, Muzio.

Casalvecchio Siculo: Bonanno, Ferraro, Barone, Manuli, Vaccaro, R. D’Amico, Torsevia (85’ Muscolino), Bongiorno (65’ Garufi), Chirillo, A. Saglimbeni (71’ Costa), L. D’Amico. All. Giancarlo Miuccio. A Disp: Montesanti, Iervolino, Garufi, Costa, Bartolone, P. Saglimbeni, Cicala, Muscolino, Ponzio.

Arbitro: Mirko Borzì di Acireale

Ammoniti: De Luca, Santisi, Scarcella, Gugliotta e il dirigente Marco Gugliotta (Città di Santa Teresa), Torsevia, Costa, Chiarillo (Casalvecchio Siculo)

Espulso: 91’ Garufi (Casalvecchio Siculo)

GUARDA LA FOTOGALLERY DELLA GARA

Intervista al Direttore Generale del Casalvecchio – Paolo Sapdaro

Intervista al capitano Peppe De Salvo, al centrocampista Francesco Ferraro e mister Luca Gugliotta

Di “Mimmo Muscolino”