Presentata la Coppa Sant’Agata, un grande contenitore di sport, cultura e tradizione. Premio a Giacomo Crosa

Sport, cultura e tradizione. La Coppa Sant’Agata coniuga tre principi cardine della Settimana dello Sport Agatino che tocca le emozioni e le corde della religiosità catanese a tutti i livelli. Dal 2018 è stato creato uno straordinario contenitore sportivo che da quest’anno vede in prima linea Coni Sicilia, Sport e Salute, l’assessorato allo Sport del Comune di Catania e il Comitato per la Festa di Sant’Agata.

CONFERENZA STAMPA. Una mini Olimpiade dello sport catanese. Una settimana da condividere con i colori della passione. Un programma ricco con calcio, ciclismo, rugby, nuoto, tennis tavolo, podismo, dragon boat, canoa, vela, hockey su prato, tiro a segno ed equitazione e tanto altro. Nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti sono intervenuti il sindaco di Catania, Enrico Trantino; l’assessore allo Sport, Sergio Parisi; il vice presidente regionale vicario del Coni, Enzo Falzone, che ha illustrato i dettagli tecnici dell’evento; il segretario regionale di Sport e Salute, Germana Vinci e il presidente del Comitato dei festeggiamenti agatini, Carmelo Grasso.

All’unisono sono evidenziati gli straordinari aspetti di una Coppa Sant’Agata che per una settimana coinvolgerà “oltre 1000 atleti in una Catania che cresce sul piano delle strutture sportive e sul piano della programmazione. Tutto questo nella settimana più importante per i catanesi che onorano la Santa Patrona”.

Il sindaco Enrico Trantino – stimolato dal giudice Ignazio Fonzo, responsabile della squadra dei Magistrati – ha assicurato la sua presenza giorno 3 in occasione del torneo di calcio. “Sarò in campo con la squadra della Città di Catania”.

Una grande festa dello sport catanese, anche stamattina” – aggiunge Enzo Falzone, vice presidente vicario regionale Coni – ho apprezzato la presenza di tutti rappresentanti delle società, delle federazioni e degli enti di promozione coinvolti in un progetto di sport e di valori. E, proprio su quest’aspetto, concordato con il sindaco Trantino, ci sarà una Coppa Sant’Agata ad agosto che avrà un imprinting sociale

PREMIO MARCO MANNISI A GIACOMO CROSA. È stato consegnato il premio Marco Mannisi, storico presidente del Coni Catania. A ricevere il prestigioso riconoscimento è stato il giornalista e presidente nazionale onorario Csain, Giacomo Crosa, già olimpionico di atletica leggera nel salto in alto (arrivò sesto alle Olimpiadi di Città del Messico).

A consegnare il premio, oltre i rappresentanti istituzionali, Concetto Mannisi, figlio dello storico dirigente, insieme con il presidente dell’Atletica Sicilia Santi Monasteri, deus ex machina insieme con Davide Bandieramonte del Trofeo Sant’Agata. “Sono molto legato a questa straordinaria città – ricorda Crosa – che ospiterà a giugno i Mondiali degli Sport d’impresa. Qui si fa squadra in maniera straordinaria. Oggi ne è soltanto la conferma”.

Un altro premio importante – alla memoria di Ignazio Marcoccio, dirigente sportivo (fu presidente del Coni, ideò insieme con Mannisi il Trofeo Sant’Agata e il Trofeo Trinacria) ed ex sindaco di Catania sarà assegnato in occasione del prestigioso Trofeo Sant’Agata di podismo.

PROGRAMMA. Il 27 gennaio lo start degli eventi. Da Piazza Cavour parte la tradizionale passeggiata “In cammino per Sant’Agata”, promossa dal Csi, che porterà gli appassionati dalla storica piazza, luogo simbolo della processione agatina, sino alla Cattedrale. Nel pomeriggio al Molo di Levante del Porto di Catania scenderà in acqua il Dragon Boat. Organizza il Circolo Canoa di Catania.

L’indomani sarà una domenica ricca di eventi. Ben cinque in progranma. Dalle 9, nello storico quartiere di Cibali, la Libertas Ciclismo Catania organizza il 18esimo Trofeo Sant’Agata, dedicato per il nono anno a Tanino Mirabella. Alla stessa ora alla Piscina di Nesima spazio al ricordo di Gigi Pili di nuoto. La Poseidon Sporting Club promuove il 18° atto dell’atteso evento natatorio. Sempre alla piscina di Nesima si disputerà la prima fase del campionato regionale delle società, organizzato da Finp, Federazione italiana nuoto paralimpico in collaborazione con l’Asd All Sporting.

Lo straordinario contenitore sportiva la domenica che precede la festa religiosa sarà ulteriormente alimentato con la sesta edizione, invece, del Trofeo di tiro a segno, che si svolgerà al Poligono di San Giuseppe La Rena (organizza Uits). All’Istituto Polivalente di San Giovanni La Punta festa del minirugby Under 6, 8, 10, 12 (organizza Fih Sicilia).

Il 2 febbraio sarà riservato all’evento storico del trofeo Podistico di corsa su strada. Partenza e arrivo a Palazzo del Cultura con l’organizzazione curata da Atletica Sicilia

Il calcio sotto la regia dello Csain – si regalerà al Cibalino (stadio Angelo Massimino) un evento di sicuro spessore con il quadrangolare che vedrà in campo una rappresentativa della Città di Catania, la selezione dei magistrati, una squadra di Città del Vaticano e la nazionale dei Diplomatici. Sempre, alle 9.30, qualche centinaio metri dal ristrutturato impianto di via Ferrante Aporti, il Circolo Etneo promuoverà il trofeo di tennis tavolo con i tavoli allestiti all’interno della palestra Santo Gagliano. Infine, al campo Hockey Dusmet, spazio per l’evento di hockey su prato curato da Asd Galatea.

Il 4 febbraio prenderà la scena del Trofeo Sant’Agata la canoa polo con organizzazione coordinata dallo Jomar. Nella stessa mattinata, al maneggio Sisa, secondo evento Csain con l’equitazione. Infine, gran finale il 5 febbraio, giorno della festa con la regata velica con il Circolo Nautico Nic.

di “Nunzio Currenti”