Un gol annullato, una traversa, un rigore dubbio frenano la Jonica (0-0) sul campo del Gela Calcio

La Jonica ha molto da rammaricarsi, alla fine un buon punto conquistato allo Stadio “Presti” di Gela, un gol annullato un fuorigioco millimetrico, una traversa colpita, un salvataggio sulla linea e un presunto rigore non dato, ma rischiano nel finale di essere beffati da D’Agosto.

Una gara dai due volti, una prima frazione molto tattica, con poche emozioni, poche le parate dei due portieri anche se è stata la Jonica a tenere in mano il pallino del gioco: al 9’ punizione di Staris deviata da Di Martino in angolo, al 12’ tiro velenoso di Tomaino deviato da Pontet in angolo, al 22’ Mena su punizione sfiora il palo.

La ripresa ci offe più emozioni, parte forte la Jonica, preme sull’acceleratore, al 57’ grande azione di De Jesus dal limite fa partire una chirurgica conclusione che si va a stampare sulla traversa. Il pressing giallorosso non molla, arriva la mossa di mister Famulari dentro l’estroso Carastoian al posto di Bozzanga (60’), ad inizio ripresa era stato mister Fausciana a mettere in campo Bellomo e Trentacoste.

Al 68’ il Gela si salva, in una ripartenza ben congegnata dal duo De Jesus-Mena con finalizzazione finale di Verdura con l’intervento in recupero di Tomaino che salva proprio sulla linea, un gol quasi fatto. All’80’ la Jonica trova la via della rete con Mena ma l’urlo di gioia viene strozzato dal direttore di gara che ha annullato per un presunto fuorigioco di Morello.  Non è finita all’85’ fallo di Richichi sul neoentrato Trovato ma il direttore di gara fa proseguire.

Nelle battuti finali, il Città di Gela va vicino al vantaggio nell’arco di un giro dell’orologio: 85’ Resouf tenta di sorprendere Pontet con un colpo di tacco, 86’ doppio intervento del numero uno giallorosso che salva il risultato.

Finale di gara che vede la doppia espulsione di Resouf e Staris per reciproche scorrettezze, arriva il triplice fischio finale che sancisce la parità (0-0) con la Jonica al suo quinto risultato utile consecutivo, sesto posto in classifica (28 punti), prossima gara casalinga il derby con la formazione tirrenica della Nebros.

Città di Gela   0   Jonica Fc   0

Città di Gela: Di Martino, Veca (1’ st Bellomo), Tuvè, Ferrigno (1’st Trentacoste), Gambuzza, Martinez, Resouf, Rechichi, Alves (34’ st D’Agosto), Tomaino (34’ st Azzolina), Lo Giudice (25’ st Signate). A disp: Galesi, Longo, Golisano, Caci. All: Mirko Fausciana.

Jonica: Pontet, Staris, Morello, Baldè, G. Savoca, Perez, Bozzanga (15’ st Carastoian, 43’st Dos Santos), Zago, Mena, De Jesus, Verdura (25’ st Trovato, 47′ st Micalizzi). A disp: Caspanello, Dominguez, Lanza, Micalizzi, Carastoian, Trovato, Flavinho Dos Santos. . All. Enzo Famulari.

Arbitro: Vincenzo Braschi di Trapani. Assistenti: Giovanni Sassi e Daniele Buttice’ di Trapani

Ammoniti: Gambuzza, Martinez, Alves, Resouf e Trentacoste (Città di Gela), Morello, Bozzanga e Trovato (Jonica Fc).

Espulsi: 48’ st Resouf e Staris per reciproche scorrettezze