L’ex Micoli castiga una buona Jonica che si arrende solo nel finale al quotato Paternò Calcio

La Jonica va vicina al colpaccio sul campo della seconda forza del torneo, il Paternò Calcio la punisce nei minuti finali con l’ex Micoli. I ragazzi di mister Enzo Famulari interrompono la striscia di sei giornate di risultati utili consecutivi. Mentre la corazzata Paternò conquista tra campionato e Coppa, la nona vittoria consecutiva

Il bomber argentino Nicolas Micoli ha piegato la resistenza della sua ex squadra risolvendo una gara difficile contro una Jonica che ha dato filo da torcere ai padroni di casa impegnati nella volata per il primo posto con l’Enna Calcio, alla fine nonostante l’impegno, la determinazione, creando anche delle occasioni pericolose, alla fine alla prima distrazione, è prevalsa la maggior esperienza dei locali che hanno sbloccato una gara complicata.

Siamo al 76’ errore in uscita di Perez, Micoli conquista palla sul difensore, entra in area, prova il diagonale, ma Pontet è strepitoso, salvandosi, la palla arriva ad Asero, che la mette al centro dove c’è Giannaula, tira con poca forza, ne deriva un assist per Micoli, che da pochi passi insacca, rete che fa esplodere il Comunale Falcone-Borsellino.

Sin dal fischio d’inizio a prendere le redini del gioco in mano sono i ragazzi di Raciti al 5’ punizione del solito Maimone per l’inserimento di Floro Valenca che non riesce a deviare in porta per un soffio. Qualche minuto più tardi sempre su calcio piazzato dello specialista Maimone trova la neutralizzazione dell’attento Pontet. La Jonica non sta a guardare, è pimpante nella manovra che porta al tiro Baldè, ottima la costruzione del gioco ma conclusione da dimenticare.

Al 25’ la Jonica rischia grosso, ottima iniziativa dalla sinistra di Asero perfetto cross con precisa incornata di Maimone con la palla che esce di pochi centimetri dalla specchio della porta. Il Paternò crea una gran mole di gioco ma non riesce a trovare il varco giusto per infilzare la linea difensiva giallorossa, ci prova dalla distanza con un siluro Grasso che trova la deviazione in angolo di Pontet. Si va al riposo sul punteggio di parità.

Al rientro in campo, il Paternò alza ulteriormente il ritmo della gara, al 50’ reclamano un presunto calcio di rigore: azione di Grasso che viene steso in area, l’arbitro lascia proseguire, la palla arriva ad Asero, che però tira addosso al portiere.

Jonica sfiora il vantaggio: Ripartenza micidiale dei giallorossi con tiro finale di Flavinho Dos Santos (oggi schierato dal primo minuto), i padroni di casa si salvano grazie alla super parata dell’altro ex di turno il portiere Romano che devia in angolo.

Scampato il pericolo, il Paternò spinge si rende pericoloso solo su azioni da fermo: al 53’ dalla bandierina Maimone per il colpo di testa di Valenca di poco sopra la traversa e al 60’ su punizione sempre protagonista Maimone trova la strepitosa parata dell’argentino Pontet che manda in calcio d’angolo. Sul seguente tiro dalla bandierina, conclusione di Asero salva sulla linea un difensore ospite. Qualche minuto più tardi ci prova Micoli, niente da fare. La Jonica crea anche la sua occasione, il solito Morello serve in area un pallone non sfruttato a dovere da ottima posizione da Bozzanga.

Il pressing locale premiato dalla rete: Al 76′ Paternò si porta in vantaggio con Micoli, sfruttando un errore in uscita del difensore ospite, la sua conclusione viene respinta da Pontet, la palla arriva a Asero che serve Giannaula, il suo tiro diventa un assist per Micoli che sotto porta non sbaglia. La Jonica si propone subito in avanti, il Paternò fa buona guardia, anzi in pieno recupero sfiora il raddoppio con Giannaula che manda fuori.

Vince soffrendo il Paternò contro una Jonica che esce sconfitta ma consapevole di aver disputato un’ottima gara dimostrando il proprio valore che ha portato alla conquista di ben 16 punti nelle ultime sei gare, il banco di prova sul terreno del Falcone/Borsellino anche se non ha portato punti, è stato senz’altro superato per la soddisfazione dei circa 50 tifosi giallorossi che hanno seguito la squadra a Paternò. Adesso testa alla prossima gara casalinga, un’altra gara di alto livello contro la quinta in classifica il Real Siracusa (33 punti) contro i 31 della Jonica, una vittoria per ripartire e per il sorpasso in classifica.

FOTO di Anicito – gazzettarossazzurra

Paternò Calcio – Jonica Fc: 1-0
Marcatori: 76′ Micoli
Arbitro: 
Ruggero Alessi di Palermo. Assistenti: Federico Principato
Agrigento e Filippo Luca Scannella di Caltanissetta
Paternò Calcio’Romano, Panarello (59′ Fratantonio), Godino (89′ Mollica), Floro Valenca (69′ Viglianisi), Sangarè, Intzidis, Maimone, Greco (59′ Napoli), Micoli, Grasso (69′ Giannaula), Asero. A disp: Coriolano, Messina, Lo Monaco, Virgillito. All.: Filippo Raciti.
Jonica Fc: Pontet, Dominguez, Morello, Baldè, Savoca, Perez, De Leon (62′ Mena), Zago, Dos Santos (69′ Musso), De Jesus, Bozzanga (80′ Verdura). A disp: Caspanello, Sturiale, Leotta, Carastoian, Trovato, Micalizzi. All.: Vincenzo Famulari.
Ammoniti: Grasso, Panarello, Viglianisi e Maimone (Paternò), Savoca (Jonica).
Angoli: 9-2. Recuperi: pt 2′, st 5′.
Note: 400 spettatori, di cui 100 i tifosi ospiti.