Filippo Saglimbeni porta in vantaggio il S. Alessio, al 97′ Sanfilippo pareggia per il Furci

E’ dura da digerire in casa alessese la sfumata vittoria nel derby con il Calcio Furci, ultimo giro dell’orologio dei sette minuti di recupero concessi dall’arbitro con i ragazzi di mister Giovanni Ruggeri in vantaggio per 1-0 (gol a meta del primo tempo di Filippo Saglimbeni), nell’ultimo assalto furcese arriva la beffa, un lungo lancio su punizione dalla trequarti di Riccardo D’Amico che scodella in area l’ultima speranza di poter ristabilire la parità, in un’area intasata spicca il colpo di testa del difensore Gianluca Sanfilippo che batte l’incolpevole Emanuele Monaco, per l’esultanza giallorossa e la disperazione dei “galletti” di casa.

La formazione ospite nella ripresa è scesa in campo con un’altra mentalità, possiamo dire con un diverso approccio, dopo la strigliata durante l’intervallo di mister Ragusa, aveva avuto l’opportunità di pareggiare all’80’ su calcio di rigore concesso per fallo sul neoentrato Andrea Leo: dagli undici metri si presenta il capocannoniere della squadra e specialista Lorenzo D’Amico che manda la sfera a colpire il palo alla destra di Monaco con la palla che termina fuori.  

S. Alessio 1 Calcio Furci   1

Marcatori: 30’ F. Saglimbeni, 97’ Sanfilippo

S. Alessio: Monaco, Vasta, Settimo, G. Scivolone, Bertuccelli, Santoro, Konatè (35’ st Aiello), M. Tamà, Giummaresi (38’ pt Romeo), Saglimbeni, Spuria (45’ st Crupi). All: Giovanni Ruggeri.

Calcio Furci: Lundi, S. Di Nuzzo (38’ st Crisafulli), Di Bella (41’ Lipari), Demestri (45’ st Latto), Sanfilippo, Visalli (39’ st Giannetto), R. D’Amico, Mastroieni, L. D’Amico, A. Proteggente (10’ st Leo). All: Filippo Ragusa.

Arbitro: Ettore Calà Campagna di Catania

Ammoniti: Monaco, Konatè e Settimo (S. Alessio), Sanfilippo, Demestri, Trimarchi, Giannetto, L. D’Amico e il dirigente Pino Salvatore (Calcio Furci)

Espulsi: 26’ st Trimarchi (doppio giallo), Giovanni Sturiale (Guardalinee Calcio Furci)

Sfuma negli ultimi attimi di gara la vittoria del S. Alessio che al dire il vero, nella prima frazione di gara ha avuto la possibilità di chiudere la gara in diverse circostanze, non ci è riuscita, i “galletti” partono subito forte, imprimono il loro gioco ad un Furci che gioca bene in fase di copertura, ma piuttosto sterile in fase offensiva, al 13’ azione di Kalifa Konatè (ottima la sua prestazione, un giocatore che a svariato su tutto il fronte d’attacco) passaggio filtrante per Filippo Saglimbeni che da terra si coordina fa partire un insidioso tiro che fa la barba al palo alla sinistra della porta di Lundi che sembrava sulla traiettoria. 

                        Filippo Saglimbeni

La pressione dei padroni di casa porta al colpo di testa di poco sopra la traversa di Filippo Saglimbeni, oggi davvero incontenibile.  Il Furci come dicevamo fa buona guardia, cerca di ripartire ma lo fa in maniera non troppo convinto, alla mezz’ora arriva il meritato vantaggio del S. Alessio: gran tiro a volo da fuori di Filippo Saglimbeni una fiondata che s’insacca sotto l’incrocio nell’incredulità dell’estremo difensore ospite.

Sulle ali dell’entusiamo, al 32’ parte in contropiede dell’infaticabile Konatè lanciato a rete viene fermato dall’esperto difensore furcese Santilippo che si becca anche il cartellino giallo.  Al 38’ ottima percussione in area di Saglimbeni che serve sul piatto d’argento un pallone all’altezza del dischetto per il tutto solo Giummaresi che per fortuna di Lundi il suo impatto con il pallone è debole, sfuma una ghiotta opportunità per il doppio vantaggio dei padroni di casa. Un derby con tutti gli ingredienti, terminato anzitempo per Giummaresi (S. Alessio) e Di Bella (Furci) per infortunio alla fine del primo tempo.

                  Gianluca Sanfilippo

A proposito di cartellini, ben nove i giocatori ammoniti (tre sul fronte alessese e sei tra le file ospiti), oltre due espulsioni quella Trimarchi e del dirigente Sturiale sul fronte degli ospiti. Possiamo dire un derby molto sentito tra le parti, non solo per la rivalità sportiva, ma in gioco punti pesanti per la classifica: il S. Alessio in corsa per consolidare il secondo posto in classifica, con lo stop casalingo di ieri è stato raggiunto nel posto d’onore dal Riposto Calcio (27 punti), si allontana ulteriormente dalla prima RSC Riposto (adesso a +16), una vittoria avrebbe garantito  – come ha dichiarato mister Ruggeri – avrebbe blindato i play-off, invece non è stato così, sul fronte furcese un pareggio prezioso per una posizione di classifica – come ha dichiarato mister Ragusa “ ci troviamo in una specie di limbo nella      pancia della classifica che ci può far sorridere, ma allo stesso tempo farci preoccupare

Nel secondo tempo si assiste ad un’altra interpretazione di gara con gli ospiti più aggressivi, più determinati di contro il S. Alessio si è fatto schiacciare nella propria metà campo (anche se i furcesi non hanno creato vere insidie al di là del rigore e del gol del pareggio), unico sussulto alesse al 23’ su una insidiosa punizione dal limite di Romeo che mira l’angolino alla sinistra di Lundi  bravo ad intuire è mandare in angolo, poi tentativi di far male nelle ripartenze, stoppate sul nascere dai furcesi che hanno giocato a partire dal 71’ in inferiorità numerica, nonostante ciò sono riusciti a raddrizzare l’incontro quando sembrava vano ogni sforzo di portare a casa almeno il pareggio che è arrivato nel finale grazie all’inzuccata vincente di SanFilippo.

Nel prossimo turno, il S. Alessio farà visita alla capolista RSC Riposto, mentre il Calcio Furci riceverà la visita del San Pietro Calcio in lotta per un posto play-off.

 di “Mimmo Muscolino”