Il Catania Beach Soccer sconfitto (3-1) dai campioni in carica del Pisa

La sfida più calda dell’ultimo biennio, tra i campioni in carica del Pisa e il Catania Beach Soccer fresco vincitore della Supercoppa di Lega, chiude la terza ed ultima giornata della tappa catanese. Pisa a punteggio pieno con 2 vittorie su altrettante partite, Catania che ha osservato il turno di riposo e reduce dal convincente 7-1 regolato al Sicilia Beach Soccer. Marcelo Mendes ritrova Gabriele Gori, Pisa al gran completo. Ci sono tutte le premesse per assistere ad un grande match, importante la risposta del pubblico occorso in massa alla Beach Arena.

1° Tempo – Pisa minaccioso dopo un giro di lancette con Casapieri abile coi piedi e a trovare il tempo per la conclusione che lambisce il palo alla destra di Paterniti. Casapieri che risponde presente al 3′ sulla conclusione di Be Martins. Pisa più sciolto e vicino al gol al 4′ con la conclusione di Jordan deviata in angolo con la punta delle dita da Paterniti che, due minuti a seguire, difetta in palleggio ma si fa perdonare ipnotizzando a tu per tu Josep Junior. Mosse e contromosse, pochi i tiri nello specchio della porta. Al tramonto del primo tempo ultimo brivido il tiro di Jordan che esce d’un soffio alla sinistra di Paterniti.

2° Tempo – Reti bianche a conclusione dei primi 12 minuti di gioco. Secondo tempo che inizia con il solito Antonio che giganteggia e non sfiora l’eurogol sorprendendo per poco Casapieri fuori dai pali. Partita che cambia copione al 2′. Calcio di punizione in favore del Pisa per un fallo di mano di Gori, Bruno Xavier non fallisce la ghiotta opportunità calciando con grande freddezza e precisione alla destra di Battini. Catania che non si perde d’animo e che produce gioco: ci provano Antonio e Gori, fuori di poco, ancor più vicino al bersaglio grosso la splendida acrobazia di capitan Fred. Pisa che vuole legittimare il vantaggio acquisito, al 4′ Bruno Xavier centra la traversa, Catania che non riesce a verticalizzare a dovere e allora si affida alle conclusioni da fuori, pericolosissima quella di Zurlo al 7′ che esce d’un nulla alla sinistra di Casapieri. Catania che cresce nel finale e prova a rimettere i conti apposto con Antonio, attento Casapieri sul primo palo, e col diagonale di Sanfilippo che non inquadra per un granello di sabbia lo specchio della porta nerazzurra.

3° Tempo – Pisa avanti di misura, Catania che prova a incidere con Borer la cui rovesciata è deviata
in angolo da Casapieri. Pisa che offende e mette i brividi ancora con Bruno Xavier. Acrobazia da applausi per il portoghese, attentissimo Paterniti a difesa del proprio palo. Pisa che al 5′ mette in discesa il match: diagonale di Josep Junior, tutto solo Camillo Augusto che a porta sguarnita mette il piedone infilando Paterniti per il gol del raddoppio.

Catania che prova a rientrare in partita, lo fa a 3 dalla fine con Sanfilippo che riceve da Antonio e gela Casapieri alimentando speranze di rimonta vanificate però al 12′ dall’errore in fase di disimpegno che porta Bruno Xavier a trafiggere e mettere il punto esclamativo in favore del Pisa. L’ultimo disperato assalto del Catania è portato a 16 secondi dalla fine ma la punizione di Be Martins si spegne sul palo e su questi calano i titoli di coda del secondo atto di Pisa-Catania.

E’ ancora presto, troppo presto, per parlare di fuga. Più corretto dire che questo Pisa-Catania possa rappresentare un antipasto di Final Eight. E li servirà un Catania più coraggioso, più affamato e cinico

Pisa Beach Soccer: Casapieri, Bruno Xavier, Josep Junior, Camillo Augusto, Jordan Soares,  Negrini, Barsotti, Di Palma, Ortolini, Marinai, Montecalvo, Vaglini. Allenatore: Matteo Marrucci
Catania Beach Soccer: Paterniti, Be Martins, Antonio, Borer, Gori, Battini, Puglisi, De Nisi, Sanfilippo, Fred, Campagna, Zurlo. Allenatore: Marcelo Mendes
Arbitri: Longo (Paola) – Gosetto (Schio); Cronometrista: Pizzol (Sandonà)
Reti: 2’ st Bruno Xavier, 5’ tt Camillo Augusto, 9’ tt Sanfilippo, 12’ tt Bruno Xavier.
Ammoniti: Zurlo, Bruno Xavier, Jordan.

di “Lorenzo Francesco Casicci”