Ivana Cernuto: “non siamo state ciniche ed efficaci, le prossime due gare decisive per la salvezza”

“Siamo profondamente deluse, dal risultato è ovvio ma ancora di più da un arbitraggio sicuramente non all’altezza della categoria” queste le parole di coach Ivana Cernuto al termine della gara contro il Cosenza che ha visto la formazione peloritana sconfitta per 4-1.

Una gara che ha visto la compagine del Team Scaletta portarsi in vantaggio con la Luttino, poi la rimonta calabrese con due calci di rigore concessi alla formazione di casa e le due espulsioni in casa messinese di Arrigo e Grazia Rizzo che senz’altro hanno condizionato il proseguo della gara

E’ peccato che una bella gara giocata a viso aperto ma con correttezza e lealtà ed educazione da entrambe le compagini venga rovinata da chi pecca innanzi tutto in queste qualità – sottolinea il coach scalettese –  in ogni caso a noi resta la consapevolezza di aver disputato una buona partita ma ancora una volta non siamo state ciniche ed efficaci sotto porta come la categoria impone”.

Non c’è tempo di recriminazioni, la testa è già rivolta alle prossime due gare che saranno determinante per in ottica salvezza: “Adesso ci prepariamo per il recupero di mercoledì con il Napoli e poi domenica il match con Grottaglie, insomma due partite fondamentali in cui ci giochiamo una buona fetta delle nostre chance di permanenza in serie A2”.