Milazzo – Città di Roccalumera fermati dal “meteo”, Sporting Club Villafranca nuova capolista, l’Alias passa a Mongiuffi. Un’ottimo Giovanni Paolo frena la Robur, la Pgs Aliese supera la Futsal S. Lucia.

Con la disputa della quarta giornata di ritorno il campionato di Serie D maschile del Comitato di Messina ha una nuova capolista, si tratta di un ritorno biancoverde dello Sporting Club Villafranca  passato indenne sul campo dell’Atene (7-3) un successo che proietta i ragazzi di Scibilia a quota 47 punti scavalcando di un punto l’ex capolista Milazzo (46) impedita a giocare l’incontro casalingo in programma sabato pomeriggio alle ore 15.30 al Freeland Club con il Città di Roccalumera: causa le avverse condizione meteorologiche che hanno impedito alla squadra di mister Roberto Nicotra raggiungere Lipari.
Gara rinviata a data da destinarsi, ovviamente con Milazzo e Città di Roccalumera con una gara da recuperare, per il resto hanno vinto tutte le prime sette in graduatoria, ad eccezione il Comprensorio del Tirreno (29)  sconfitto nello scontro diretto con la Pro Mende (9-4) che si  conferma terza forza del torneo (41 punti),  una frenata che ha portato il Domenico Savio al sorpasso in classifica, grazie alla vittoria risicata sul campo del sempre combattivo è mai domo S. Alessio, tre punti che proiettano per la prima volta la compagine peloritano al quinto posto con 31 punti.  Da seguito alla striscia di vittorie la PGS Aliese che ha superato per 4-3 in una gara intensa la Futsal S. Lucia, in un altro big-match della giornata per un posto nei play-off. Gli aliesi adesso sono settimi con 28 punti, mentre i lucesi rimangono a quota 24 punti.
A chiudere il cerchio delle prime sette in classifica la Spadaforese di mister Fabio Famà che sul proprio parquet ha vinto largamente (12-4) sull’Agostiniana è si conferma al terzo posto in coabitazione con la Pro Mende a quota 41. L’Agostiniana rimane a quota 23 agganciata dall’ottima prestazione del Giovanni Paolo II che ha superato per 5-4 la Robur che lascia tre punti pesanti in terra peloritana con la naturale conseguenza che i roburini con la sconfitta sono fuori dalla griglia dei play-off (ottavo posto con 25 punti).
Torna il sorriso all’Alias che si aggiudica il derby jonico in casa del Mongiuffi  tiratissima fino al triplice fischio finale, vittoria degli aliesi per 4-3 che si portano a 21 punti, continua la serie negativa per i ragazzi di mister Marcello Longo che non riescono a voltare pagina, giocano bene, creano tanto poi come nell’ultima gara casalinga trovano un certo Emanuele Monaco che abbassa la saracinesca….che para tutto quello che c’è da parare.
Bombers di giornata: La palma di migliore va senz’altro a Luca Mirabile (Pro Mende) e Antonio Macrì (Spadaforese) autori di ben cinque reti e a Carmelo Interdonato (Pgs Aliese) autore di una tripletta. Restando in tema di gol, la Spadaforese è il miglior attacco del torneo con 134 gol, oltre ai gialloneri tirrenici hanno superato quota 100 altre quattro squadre Milazzo (116), Robur Letojanni (111), Sporting Club Villafranca (103) e la Pro Mende (100).  Mentre la miglior difesa con 45 gol subiti è quella dello Sporting Club Villafranca.
Statistiche: Detengono un primato particolare l’Alias, unica compagine a non conoscere il segno “X”  solo vittorie (7) e sconfitte (12). Restando sempre in tema di pareggi, non hanno mai pareggiato fuori casa il Milazzo, PGS Aliese e Mongiuffi Melia. L’altro primato spetta alla  compagine del  S. Alessio ancora alla ricerca della prima vittoria in assoluto in campionato, i ragazzi di mister Daniele Maniaci hanno conquistato solo due pareggi e 17 sconfitte. In tema di successi, il Città di Roccalumera non ha mai vinto fuori casa (sei sconfitte e due pareggi).
Mongiuffi e Atene continua il trend di risultati negativi: Due compagini che il 2017  non ha portato certamente fortuna,  il Mongiuffi perde da nove giornate consecutive, l’ultima vittoria risale alla 10^ giornata di andata del 7 Gennaio 2017 proprio contro l’Atene per 10-8,  mentre i rossoneri peloritani l’ultimo punto conquistato è nel derby 4-4 in casa del Domenico Savio alla 12^ giornata (21 gennaio 2017), poi sette sconfitte consecutive.
La copertina del giorno va al portiere Cesareo: La sua squadra non sta vivendo un periodo felice ma lui che di professione fa il portiere nelle ultime due giornate è diventato anche cannoniere del Mongiuffi. L’estremo difensore Cesareo in questo campionato è già andato per tre volte in rete, domenica scorsa nella gara casalinga contro l’Alias, due settimane orsono nel derby con l’Agostiniana, il primo gol in assoluto alla 12^ giornata in casa con il Giovanni Paolo II.
Niente da fare per una volenterosa Agostiniana sul campo di una Spadaforese di un scatenato Antonio Macrì: Conquista la sua settima vittoria casalinga la squadra giallonera di mister Famà lo fa con una valanga di reti con assoluto protagonista in Antonio Macrì autore di ben cinque reti con un bottino stagionale  di 16  gol. A sorridere con una doppietta anche  Repici e Pantò,  in gol anche Laganà, Russo e Formica. Per i ragazzi di mister Giovanni Alidò, vanno a segno Chillemi, Pavone, Alidò e Cicala gol insufficienti per evitare la quinta sconfitta esterna.
Emanuele Monaco sulla strada del Mongiuffi, l’Alias ritorna al successo (4-3) – Dalla fascia tirrenica al derby jonico tra Mongiuffi e Alias dove l’assoluto protagonista è stato senz’altro il numero uno aliese Monaco che con le sue parate ha permesso agli aliesi di portare a casa una vittoria sofferta sempre in bilico fino all’ultimo istante, un successo  importante non solo per la classifica ma soprattutto per il morale.
Questo dimostra che i ragazzi di Marcello Longo non hanno demeritato, per ben due volte in svantaggio sono riusciti a rimontare, quando sembrava fatta di portare a casa un punto che avrebbe interrotto la serie negativa, ecco che all’ultimo giro dell’orologio arriva il gol-partita dell’Alias: perfetto assist di Gabriele Briguglio per Marco Andronaco che fredda il portiere Cesareo.
Una gara equilibrata lo dimostra l’altalena delle marcature, vanno in vantaggio i ragazzi di mister Sergio Briguglio con il capitano Carmelo Rao a metà del primo tempo. Ad inizio ripresa arriva il raddoppio di Piero Andronaco, ovviamente il pressing locale si fa sentire con Monaco che diventa protagonista, ma nulla può alla conclusione vincente di Cacciatore che accorcia le distanze. Il gol dà animo ai locali che riacciuffano il risultato con il portiere Cesareo che sigla il momentaneo 2-2.
Mancano una decina di minuti alla fine, la gara è intensa, equilibrata, ecco che sale in cattedra l’ex di turno Alessandro Intilisano, buona la sua prestazione che porta in vantaggio l’Alias.  Il Mongiuffi per niente rassegnato riprende a macinare gioco, ritorna protagonista con degli interventi decisivi ancora una volta Monaco che nulla può alla stoccata vincente di Gullotta.  Ancora nel finale Monaco salva la sua porta, fino all’epilogo finale del gol allo scadere di Marco Andronaco che porta alle stelle l’Alias e nello sconforto il Mongiuffi.
Un tiro libero di Carmelo Interdonato regala la vittoria alla Pgs Aliese nel big-match con la Futsal S. Lucia: Che vittoria maturata all’ultimo istante per la compagine del Presidente Liliana Bonfiglio che incamera la sua terza vittoria consecutiva arrivata contro una squadra, quella di Andaloro che ha lottato su ogni pallone, pur andando in svantaggio ha trovato attraverso il gioco la forza di raddrizzare l’incontro, alla fine si è dovuta inchinare a un ragazzo Carmelo Interdonato con freddezza ma ormai maturo per i grandi palcoscenici del futsal di assumersi la responsabilità nel finale di gara con le due squadre sul 3-3 di tirare un tiro libero risultato vincente che mette il sigillo non sola alla vittoria della PGS ma anche alla sua splendida prestazione con una tripletta personale.
Ad aprire le marcature il giocatore più esperto Alessandro Aloisi che poi come si dice in gergo “si mangia” tre limpide occasioni da rete, ci pensa Carmelo Interdonato a siglare il secondo gol aliese, la prima frazione si conclude sul punteggio di 2-1 per gli aliesi, per la formazione ospite va in gol Alessandro Lazzaro. Tra le occasioni mancate nel primo tempo quella di Cinturrino a porta vuota, comunque positiva la  prestazione del capitano al rientra dopo un infortunio. Per la cronaca il team aliese ha affrontato la Futsal in formazione veramente rimaneggiata (Zuccarello, Cinturrino, Randis,i Interdonato, Aloisi, Pantó e Manganaro).
Ad inizio ripresa la squadra di Andaloro ristabilisce la parità con Paolo Letizia bravo a sfruttare un svarione difensivo di Pantò. La gara vive un perfetto equilibrio con entrambe le squadre che cercano si superarsi, a rompere l’equilibrio con un gol da copertina ci pensa ancora una volta sua “maestà” Carmelo Interdonato.  La reazione ospite non si fa attendere, la Pgs stringe i denti (impossibilitata di fare cambi) la pressione degli avversari si concretizza a dieci minuti dalla fine con Fortunato Santamaria che sigla il 3-3. Ancora una volta a rompere l’equilibrio Carmelo Interdonato con un tiro libero che vale il 4-3 finale.
Lo Sporting Villafranca vittoria sull’Atene e primato in classifica: Scendere in campo  è sapere che un’eventuale vittoria avrebbe significato la riconquista del primo posto, non è stato certamente facile, anche se l’avversario non gode di ottima salute, le insidie sono sempre dietro l’angolo, ecco che i ragazzi di mister Scibilia affrontano la compagine rossonera con la massima concentrazione e determinazione portando a casa la vittoria grazie alle doppiette di Antonio Pirrone, Giuseppe De Meo e Alberto Costa, il settimo sigillo porta  la firma di Seby Giacobbe per il 7-3 finale. Archiviata la pratica Atene……la prossima gara è decisiva per le sorti del campionato, al Santino La Rosa arriva il Milazzo!!!.
Cuore, grinta e carattere il Giovanni Paolo II ritorna al successo contro la quotata Robur: Ritorna il sorriso ai ragazzi del Presidente Don Arnaldo nella gara casalinga contro una Robur arrivata in Riva allo Stretto a riprendere il cammino interrotto la settimana scorsa con la sconfitta con la capolista Milazzo, invece, escono battuti in una gara condotta sempre dai giovani ragazzi della PGS scesi sul parquet di casa sempre con lo stesso spirito di sacrificio, con la stessa  carica emotiva di sempre.
Nonostante le quattro sconfitte consecutive, alla fine il grande cuore di questi ragazzi alla loro prima esperienza li ha portati al successo, possiamo dire una vittoria sofferta cercata da un gruppo compatto che ha visto finalizzato il gioco di squadra nelle marcature di  Alessio Buonasera e Danilo Nicolosi autori di una doppietta e Lillo Broccio. Una grande prestazione  per “i ragazzi di Don Arnaldo”  passati in vantaggio, ogni volta che subivano il pareggio, con la forza del gruppo si riportavano nuovamente in avanti sul 4-2,  poi il definitivo 5-4. Per la Robur in gol il sempre più prolifico Mirko Merlino autore di una doppietta, Currenti e Mobilia.
Pur vincendo di misura il Domenico Savio centra la sesta vittoria di fila….complimenti al S. Alessio ma niente punti in classifica: Non è stato facile per i ragazzi di mister Passalacqua aver la meglio sui baldi giovanotti del S. Alessio che hanno disputato un ottima partita ribattendo colpo su colpo ai “giovani” del Domenico Savio che hanno sempre condotto la gara, passando in vantaggio, ma puntualmente subivano il pareggio alessese, al gol di Russo arrivava il pareggio di Mario Sindoni, nuovo vantaggio peloritano con Peppe Giorgianni, ecco il 2-2 alessese con il giocatore-allenatore Daniele Maniaci.
Il gol vittoria arriva grazie a Grasso, un gol di vantaggio difeso fino al triplice fischio finale. Il Domenico Savio vola in classifica al quinto posto, il S. Alessio come ci afferma mister Maniaci “ abbiamo giocato benissimo, come sempre riceviamo i complimenti dell’avversari, purtroppo l’età e l’inesperienza alla fine ci giocano contro”.
Va alla Pro Mende il derby con il Comprensorio del Tirreno: L’assoluto protagonista della partita è stato senz’altro Luca Mirabile autore di ben cinque marcature, poi in gol Burrascano, Mancuso, Mandanici e Messina che hanno timbrato il successo della compagine di casa che non si è fatta sorprendere dal Comprensorio del Tirreno andata in gol con Nunzio Famà, Nicodemo Cannuni, Giuseppe Alleruzzo e Sebastiano Bella.