B2/F – La Planet Pedara chiude la prima fase con una sconfitta (3-0) per il Valley

Giochi fatti in B2 relativamente alla prima fase stagionale. In attesa di conoscere la formula con cui proseguirà l’annata, numeri e cifre definiscono le classifiche. A seguito della terza sconfitta consecutiva, 0-3 per mano di Volley Valley nel match della decima e ultima giornata disputata a Pedara, nel girone N1 la Planet Strano Light chiude quarta a quota 8 punti dietro a Palmi (22), Dea Volley (14), l’avversaria affrontata (10) e davanti a Teams Volley (7).

Primo Set (18-25): Planet senza Asero e Rapisarda: per quest’ultima distorsione al ginocchio che la terrà lontana dai campi per qualche settimana. Le 2007 Stefania Smirni e Daria Macaluso in panchina. Ospiti, senza Cianci al centro sostituita dall’ex Nicolosi, avanti sin dall’avvio sino a un divario impietoso per la Planet (3-14). Che si esalta con due pipe di Miceli e due diagonali di Giuffrida e Leone mentre dall’altro lato risponde Bonfiglio, schierata a sorpresa da Coach Maccarone di banda: in due fasi del primo set il distacco è di -5, troppo tardi per le padrone di casa provare a recuperare e al cambio campo si chiude sul 18-25.

Giorgia Miceli

Secondo Set ( 20-25): Break fulmineo di 3 in avvio di secondo set, Valley prova a scappare ma risponde Planet (2-3) e grazie a due muri di Paoli incanala la sfida sui binari della parità (5-5). Cresce tra le ospiti l’ex Franzò, la neoentrata Guardo (6 a referto, in foto) mantiene in vita la Planet (9-10). Il momento decisivo sta in un ace ciascuno di Bonfiglio e Carpinato con relativo allungo Valley (11-16), Franzò fa il resto, vani i due punti consecutivi di Guardo che annullano due set ball avversari a parziale compromesso: 20-25.

Terzo Set (15-25): Un ace di un’altra neoentrata, Alessia Glorioso che va in regia e timbra la firma presenza in stagione, apre il terzo parziale. Come in precedenza, Valley prende la partita in pugno (4-8) e scappa nuovamente: l’ex Nicolosi firma il 5-13, Bonfiglio trascina le catanesi a +11, prevedibile conseguenza di un set senza storia e che termina sul 15-25.

“Da questa partita, al termine della quale mi assumo le responsabilità del caso per come è andata, traiamo degli spunti per l’immediato futuro, ovvero sul prosieguo potenziale della B2 la cui formula è ancora ignota – commenta il Coach Planet Francesco Andaloro – . Si tratta di un punto di partenza: ovvero una sorta di rimodulazione della squadra: daremo spazio a chi ha giocato meno e alle giovani. Si verificheranno quindi importanti cambiamenti per il gruppo”.

Strano Light  Volley Valley Funivia dell’Etna 0-3
Parziali Set: 18-25, 20-25, 15-25
Planet: Lombardo 3, Giuffrida 5, Leone 4, Miuccio 5, Miceli 4, Paoli 1, Famoso (L1). Guardo 6, Glorioso 2, Viola (L2). Ne Solarino. Macaluso, Guastella, Smirni. Allenatore Andaloro.
V.Valley: Di Lorenzo 12, Carpinato 10, Ferlito 1, Franzò 17, Bonfiglio 9, Nicolosi 6, De Luca (L1). Vitanza, Fichera, Mangiafico, Mania (L2). Ne Cianci, Bonanno. Allenatore Maccarone.
Arbitri: Alessandro Grasso di Catania e Federica Grasso di Sortino

Di Giuseppe Signorino”