Coppa Italia, debutto amaro per il FC Belpasso: al “Nuccio Marino” passa la San Pio X

Un ottimo approccio, tanta buona volontà e poco altro. Il bilancio di FC Belpasso – San Pio X, gara d’andata del primo turno di Coppa Italia, non riserva molte soddisfazioni per i biancazzurri, che cedono per 0-3 ai catanesi. Fatale il differente grado di preparazione atletica, con i catanesi che hanno oltre due
settimane di lavoro in più sulle gambe.

A parità di energie, ad inizio gara, sono Nicolosi e compagni a farsi preferire, con il primo squillo che arriva proprio dal capitano di giornata, vista la squalifica di Racca, che prova il tiro a giro, con la palla che sibila vicino al palo della porta ospite, al 5′. Tra il 6′ ed il 10′ è ancora il Belpasso a farsi pericoloso con Mascali, insidioso su un calcio di punizione e poi su cross di Ricceri. La San Pio, sorniona, colpisce a cavallo della mezz’ora, mettendo in discesa la partita: al 22′ cross di Valenti dalla sinistra verso il centro area, dove Di Venuto ha spazio e tempo per agganciare e battere a rete. Otto minuti dopo è invece Yuri Nobile a ringraziare per il regalo della difesa di casa.

Nel finale di tempo il Belpasso torna a farsi sentire con capitan Nicolosi, che prima calcia dal limite d’area, trovando reattivo Caspanello per poi cogliere la traversa su un nuovo piazzato. Durante l’intervallo mister Stella prova a mischiare le carte inserendo Rapisarda e Sottile per Valguarnera e Dumitrascu, ma i biancazzurri restano volenterosi ma frenetici. Gli ospiti sfiorano il tris al 3′ con il traversone di Giuffrida per Patané, su punizione, e la girata di testa di quest’ultimo che per poco non sorprende Colonna. Col passare dei minuti la gara, però, si innervosisce ed i toni si alzano quando un brutto fallo da dietro del biancorosso Finocchiaro su Accardi, ad altezza metà campo, viene sanzionato solo con un giallo all’attaccante della San Pio (21′).

Lo stesso che, sette minuti dopo, salta a gomiti larghissimi colpendo Mascali al volto. Nei concitati istanti successivi a farne le spese sarà lo stesso difensore belpassesse, già ammonito, che lascia anzi tempo la gara per le eccessive proteste. Il finale di gara ha poco da dire: il Belpasso cerca la reazione d’orgoglio, la San Pio trova il terzo gol, al 78′, con Nobile che firma la sua doppietta personale. La “domenica nera” del Belpasso si conclude con il rigore guadagnato da Rottella, ma parato da Caspanello a capitan Nicolosi. Finisce 0- 3.

Nel post gara mister Andrea Stella non cerca alibi:Abbiamo fatto una buona prima mezz’ora, poi abbiamo accusato una condizione fisica ancora non al 100% alla quale abbiamo sommato errori banali,
in primis sui gol. Episodi che, in queste categorie, non ci possiamo permettere. Avremo una settimana
per lavorare, dobbiamo imparare da tutto quello che abbiamo sbagliato oggi.

Il risultato è pesante, ma tre gol non ci stanno. Li prendiamo e facciamo i complimenti agli avversari. Abbiamo concluso la gara con quattro o cinque under in campo. Hanno dato il loro contributo ed è logico che non si possa pretendere da loro qualcosa di diverso. Oggi non sono contento sotto alcun punto di vista. Non abbiamo alibi di nessun tipo, abbiamo commesso errori da inesperti”.

Amareggiato anche il centrocampista biancazzurro, Enrico Ricceri: “Eravamo compatti all’inizio ed abbiamo approcciato bene la partita. Poi loro sono cresciuti e noi ci siamo disuniti. La San Pio aveva più gamba e ci ha superato.  Sicuramente avremo bisogno di tempo, abbiamo comcinciato da poco. Tanti dei ragazzi sono nuovi e ci conosciamo ancora non benissimo, inoltre dobbiamo apprendere i meccanismi che vuole il mister, ma sono fiducioso che è solo questione di tempo”.

  • FC BELPASSO – SAN PIO X 0-3
    FC BELPASSO: Colonna, Accardi, Valguarnera (dal 46′ Sottile), Ricceri (dal 76′ Mirabella), Minacapelli, Mascali, Strano, Santamaria (dal 18′ Tirri), Ruffino (dal 65′ Rottella), Nicolosi, Dumitrascu (dal 46′ Rapisarda). A disposizione: Tripoli, Bonavia, Greco. Allenatore: Stella.
  • SAN PIO X: Caspanello, Oliveri, Valenti, Strano (dall’81 Garufi) , Patané, Sipala, Nobile (dal 90′ Occhione) Sanneh (dall’88’ Carciola), Finocchiaro (dal 74′ Castelli), Di Venuto (dall’82’ Calarco), Giuffrida. A disposizione: Viola, Fiera, Cutore. Allenatore: La Rosa.
  • Marcatori: 22′ Di Venuto, 30′ e 78′ Nobile
    Arbitro: Davide Lo Presti (Messina).Primo assistente: Gianmarco Barrile (Messina).Secondo assistente: Davide Quattrotto (Messina)
    Spettatori: 100