Il Volley Letojanni, quarto successo consecutivo (3-1) all’Aquila Bronte

Va avanti come un rullo compressore l’Asd Volley Letojanni che tra le mura amiche inanella il quarto successo (3-1) consecutivo contro l’Aquila Bronte, mantenendo salda la vetta della classifica.

“Un successo pieno e meritato – afferma il direttore sportivo Salvatore Soraci – che arriva al termine di una partita sudata contro un coriaceo ed agguerrito Bronte e che alza il morale dei letojannesi in vista del prossimo impegno di sabato fuori casa a Fiumefreddo, certamente uno degli avversari più temuti.
ASD VOLLEY LETOJANNI: Battiato 13, Torre 21, Cortina 13, Chillemi 7, Fasanaro 6, Balsamo 2, Chiesa (L), Buremi 1, Vitale 0, Ne: Penna, Romeo, Scheid. All: Rigano Gianpietro e Claudio Mantarro
AQUILA BRONTE: Sabella, Cartillone 2, Facchetti 13, Andronico 14, Platania 9, Libertà 5, De Santis (L), Platania. All: Cartillone Franco
PARZIALI SET: 20-25; 25-14; 25-21; 25-14
ARBITRI: D’Avola di Ragusa e Privitera di Siracusa

Primo Set ( 20-25) – La squadra di casa parte male ed il Bronte va subito in vantaggio per 3 a 0; ci pensa capitan Cortina a recuperare il servizio ma il Bronte continua a prendere le distanze e si porta sul 5 a 2. I letojannesi reagiscono ed iniziano a recuperare arrivando ad 8 pari. Cartillone chiama il primo time-out per il Bronte e, al rientro in campo, Battiato sbaglia il servizio e regala palla agli avversari che cominciano a marciare ed allungano il distacco fino a 12. E’ Rigano questa volta che chiede time-out per cercare di scuotere i suoi ragazzi. Prova a cambiare formazione e gioco: entrano Buremi e Vitale per Chillemi e Balsamo ma non serve. Il Bronte arranca e l’allenatore Rigano è costretto a chiedere il secondo time-out sul 10 a 17 per gli ospiti. Si ritorna alla formazione iniziale ma neanche questa mossa è utile per recuperare; una serie di errori sui fondamentali da parte degli atleti del Letojanni permette alla squadra catanese di andare avanti e mantenendo un distacco di 5 punti (17-23, 19-24) si avvia a concludere il set approfittando dell’errore al servizio di Chillemi che decreta la fine del primo parziale per 20 a 25.

Danilo Cortina

Secondo Set ( 25-14) – Comincia il secondo set e cambia anche il ritmo in campo. I locali partono spediti e subito conquistano 4 punti; sul 5 a 1 il Bronte chiede time-out. Il Letojanni allunga il vantaggio, prima 7 a 3 e poi 10 a 4. Finalmente Cortina e compagni sembrano essere entrati in partita, cominciano a costruire azioni di gioco mirate e grazie ad alcune “astuzie” di Andrea Torre (anche oggi il migliore in campo con a consuntivo 21 punti) che sorprende i giocatori della squadra avversaria si arriva sul 16 a 9.

Rigano effettua di nuovo un doppio cambio con i soliti Buremi e Vitale che subentrano a Chillemi e Balsamo. Torre va in battuta e fa il bis di punti. Sul 19 a 10 il tecnico Cartillone chiama a raccolta i suoi ma non basta per spezzare il gioco dei letojannesi che continuano ad allungare le distanze fino al 20 a 14. E’ di nuovo time-out per il Bronte, che non riesce a recuperare e viene sopraffatto dai padroni di casa che grazie ad un attacco centrale di Battiato conclude il set per 25 a 14.

Terzo Set ( 25-21) – Con un set ciascuno all’attivo, la terza frazione di gioco si presenta sin dalle prime battute combattuta. Per le due squadre è un rincorrersi punto a punto ed un susseguirsi di cambi palla. Sul 16-14 Cartillone chiama time-out ed alla ripresa i letojannesi riescono ad aprire uno spiraglio e guadagnano qualche punto di distacco (17-15, 19-16) per poi dilagare fino al 23-20 e concludere con un servizio imprendibile di Torre che sigla il 25 a 21.

Quarto Set ( 25-14) – Stesso inizio anche nel quarto set con le due formazioni che si rincorrono. Ma sul 3 pari è Cortina che conclude l’azione con una pipe e restituisce il servizio ai compagni. Il Bronte però accorcia il divario ed aggancia i letojannesi sul 6 pari. Sul 9 a 8 Rigano ferma il gioco con un time-out che serve per rimettere in chiaro le idee. Una serie di attacchi vincenti a ruota di Battiato, Buremi e Chillemi permettono di staccare il Bronte (13 a 9). Dopo altri due punti dei locali, questa volta è Cartillone che chiede pausa ma ormai la squadra ospite sembra confusa e commette una serie di errori che consentono ai letojannesi di avvicinarsi sempre più verso la conquista del parziale concluso per 25 a 14 con un muro di Fasanaro.