LegaDue: Una grande Sigma Barcellona doma (95-76) la capolista Pistoia.

Grande Sigma Barcellona che vince la sfida di vertice contro la capolista Pistoia, per la gara valevole per il campionato di LegaDue , una vittoria la terza consecutiva con la gestione Sacco che proietta a quota 30 i barcellonesi a soli quattro punti dalla nuova capolista Reggio Emilia.  La Giorgio Tesi Group ha dovuto soccombere contro una ritrovata Sigma che in extremis recuperava Bucci ma cautelativamente lasciava in panca Hicks egregiamente sostituito dal giovane Da Ros non più rivelazione ma certezza per il team del Longano.

Primo Quarto: Partita che inizia con le due squadre molto pericolose dal pitturato ma con le mani molto fredde dalla grande distanza . Hardy, Jones, e Toppo segnano i primi punti per gli ospiti innescando la reazione dei padroni di casa e soprattutto di un inarrestabile Martin (letale sottocanestro) e del play Mike Green che mette a segno la prima tripla dopo 4 minuti dall’inizio dell’incontro. Si rientra dal Timeout richiesto da coach Moretti e si assiste ad una gara di triple tra i due numeri 10 Green e Galanda che si risolve in parità: 2 a testa. Ritorna in cattedra Martin che sembra incontenibile sottocanestro, aiutato molto dalla velocità dei passaggi dei compagni e dalla marcature molto blande degli ospiti. Ne approfittano i padroni per portarsi sul più 9, ma è lì che  Pistoia con grinta e orgoglio rientra grazie al capitano Toppo ed alle penetrazioni di Hardy. Lo svantaggio torna a sole tre lunghezze. 
Secondo Quarto: Il secondo quarto è un assolo giallorosso: prima Green, poi Piazza  e infine Martin sono dei veri e propri spauracchi per la difesa toscana. In pochi minuti, è + 10. Pistoia tenta di rimanere a galla con un gladiatorio capitano Fiorello Toppo e gli sporadici guizzi di Hardy e Jones, ma è davvero troppo poco per rispondere anche ad un pubblico straordinario che esplode di entusiasmo ad ogni canestro e che incita i suoi beniamini senza sosta. Ed è quando faticosamente gli ospiti tentano di non far partire l’allungo giallorosso che Saccagi stende Piazza partito in contropiede, facendosi fischiare un antisportivo sanguinoso che costa a Pistoia 5 punti grazie anche alla tripla del lituano Lukauskis. Passano pochi minuti e stavolta il pasticcio lo combina Dordei che commette un fallo su Galanda che va a segno. Inoltre, arriva anche un tecnico per proteste. Morale della favola 5 punti regalati anche a Pistoia. I pistoiesi si riportano sul meno 8, ma adesso sono i padroni di casa ad alzare il ritmo. Cosa che non riesce agli ospiti che non possono contare su una rotazione lunga. Green con le sue triple e Piazza con i suoi assist al bacio per i vari Lukauskis, Mocavero e lo stesso Green allargano il vantaggio a dismisura e solo il canestro di Hardy a un minuto dall’intervallo lungo impedisce ai padroni di casa di andare al riposo con venti punti di vantaggio, il vantaggio è “solo” 19 punti.
Terzo Quarto: Partita che ricomincia dopo l’intervallo con una Pistoia molto più grintosa e agguerrita che, in un amen, recupera  5 punti grazie a Saccaggi e Hardy, ma prima Bucci e poi Green ritrovano la via del canestro e da lì in poi e solo normale amministrazione per i giallorossi. Pistoia fa riposare prima Hardy e poi Galanda, ma, avendo a disposizione come cambio il solo Tavernari, ne risente il ritmo e l’intensità dei giocatori biancorossi. I ragazzi di coach Moretti si affidano quasi esclusivamente alle iniziative individuali di Hardy e alla vena gladiatoria del capitano Fiorello Toppo, ultimo ad  arrendersi, ma riescono solo a chiudere il terzo quarto con lo stesso gap con cui l’avevano iniziato: 20 punti.
Quarto Quarto: L’ultimo quarto si apre con un botta e risposta tra i due centri titolari Martin e Galanda che vanno entrambi a segno. Per Pistoia trova il canestro anche Tavernari segnando la sua seconda tripla dell’incontro con Piazza che pareggia la tripla del numero 45 pistoiese, ma ormai è solo “garbage time”. O almeno è quello che pensano i 3000 del PalAlberti, visto che i biancorossi non ci stanno e continuano a trovare il canestro con Jones, Tavernari e Saccagi sfiorando i -10. Ci pensano Matteo Da Ros e Alessandro Piazza  a rimettere le cose a posto, ma è Daniele Bonessio a far letteralmente scoppiare il PalAlberti con una tripla delle sue. Da Ros riporta sul più 20 i ragazzi di coach Sacco, Pistoia non ne ha più.
Troppo grande il dislivello oggi contro questa Sigma e contro questo pubblico. Vince Barcellona che batte la capolista Pistoia e si aggiudica la terza vittoria di fila.
Sigma Barcellona   95  Giorgio Group Pistoia   76

Parziali: 21-20, 32-16, 22-19, 18-21.
Sigma Barcellona: Green M. 22, Da Ros M. 20, Martin P. 19, Lukauskis M. 11, Piazza A. 9, Bucci Ryan M. 5, Bonessio D. 5, Mocavero M. 4  Coach G. Sacco
Giorgio Tesi Group Pistoia: Hardy D. 19, Toppo F. 14, Galanda G. 13, Jones B. 11, Tavernari J. 10, Saccaggi L. 9  Coach P. Moretti