Non basta il rigore di Smiroldo, l’Akron sconfitto (2-1) dal Leo Soccer

Quarta trasferta fatale per l’Akron Savoca (dopo tre vittorie consecutive Villaggio S. Agata, Furci e Real Sud), cade sul campo del Leo Soccer Calcio, una sconfitta per 2-1 maturata nella ripresa, non basta il gol su calcio di rigore di Mirko Smiroldo per portare a casa un risultato positivo.  In casa biancazzurra c’è tanta amarezza per come è maturata la sconfitta, due ingenuità commesse costate care per il risultato finale.  Una sconfitta che non muta la posizione savocese per quanto riguarda la corsa play-off (quarti con 26 punti a soli due lunghezze dal Riposto (28) secondo e dietro al S. Alessio (26), con un margine di ben quattro punti di vantaggio sulle quinte (Furci e San Pietro con 22). Archiviata la trasferta catanese, adesso la concentrazione nelle prossime due gare casalinghe (Giardini e Riposto Calcio) per continuare il cammino play-off.

Dicevamo una gara che si è risolta nella ripresa, l’Akron Savoca è priva del bomber Maurizio Behrami (squalificato), ma ritrova l’altro bomber Davide Principato, le due formazioni nelle prime fasi di gioco si studiano, con i locali che fanno un buon giro palla, ma non riesco a trovare il varco giusto per bucare l’organizzazione difensiva degli ospiti che ripartono con rapidi verticalizzazioni che mettono in difficoltà i locali che rischiano di subire il gol al  30’ quando si presentano a tu per tu con Di Mauro che riesce a deviare in angolo. Sul fronte dei padroni di casa prima dell’intervallo un tiro da posizione laterale di Federico Di Mauro sorvola la traversa.

                                    Mirko Smiroldo

Al rientro in campo, il ritmo di gara è più sostenuto rispetto alla prima frazione di gara, all’8 il Leo Soccer si porta in vantaggio: palla per Mazzaglia, i due centrali del Savoca si scontrano, il numero 9 controlla entra dentro l’area, finta di calciare, mette fuori causa l’uscita di Billè, alza leggermente il pallone che conclude la sua corsa nella porta sguarnita.

Brutto colpo per l’Akron che prontamente reagisce con un buon possesso palla ma non trova l’imbucata vincente. Al 70’ arriva il raddoppio dei catanesi abili a sfruttare un altro, se possiamo dire, episodio favorevole, giro palla sfortunato dei ragazzi di mister Giacomo Parisi con un difensore che scivola, ecco come una lince Giuffrida, al posto giusto al momento giusto, non ha difficoltà a mettere fuori causa per la seconda volta il portiere Billè.

Il Savoca non ci sta, si tuffa in avanti, il Leo Soccer arretra il proprio baricentro in difesa del risultato, allo stesso tempo abile a sfruttare l’arma del contropiede sfiorando il gol con Giuffrida e D’Urso.

Accorcia le distanze il Savoca: Il pressing savocese al 76’ porta al calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di mano di Fasanaro (già ammonito prende anzitempo la via degli spogliatoi) dal dischetto non sbaglia Mirko Smiroldo che riapre le speranze di rimonta dei savocesi che si buttano a capofitto nella metà campo etneo, nonostante i sette minuti di recupero devono alzare bandiera bianca.

Leo Soccer Calcio    2       Akron Savoca    1

Marcatori: 53’ Mazzaglia, 70’ Giuffrida,  76’ Smiroldo su rig.

Leo Soccer Calcio: M. Di Mauro, Toscano, Tinè, D’Urso, Licciardello, Celi (9’ st Fasanaro), F. Di Mauro (25’ st Mirabella), Garozzo (31’ st Laguzza), Mazzaglia (18’ st Giuffrida), Finocchiaro (25’ st Sicurella), Anfuso. All: Stefano Garozzo.

Akron Savoca: Billè, Santisi, Barone, Pellizzeri, Interdonato, Fleri, Colloca (14’ st Alessio), Smiroldo, Principato, Famulari, Sterrantino (43’ st Bongiorno). All: Giacomo Parisi.

Arbitro: Giuseppe Mandracchia di Agrigento

Ammoniti: Garozzo,Toscano, Celi, Di Mauro, Fasanaro (Leo Soccer Calcio), Interdonato (Akron Savoca)

Espulso: 76’ Fasanaro (Leo Soccer Calcio) doppio giallo