Serie B – Ritorna alla vittoria il Volley Letojanni si aggiudica (3-1) il derby con l’Aquila Bronte

Un successo prezioso e tre punti fondamentali per il prosieguo della stagione per i letojannesi che rimandano a mani vuote alle pendici dell’Etna l’Aquila Bronte, arrivata a Letojanni per mantenere vive le residue speranze di giocarsi i play-off promozione.

Rigano schiera in campo Balsamo al palleggio con Pugliatti opposto, Litrico e Buffo martelli ricettori, Battiato e Arena al centro, con Maccarrone libero. Cartillone risponde con Lopresti in regia in diagonale con Scuffia, gli ex Cortina e Chillemi di banda, Pirozzi e Platania al centro con Cartillone libero.

Primo Set (25-21) – La gara inizia subito bene per il Letojanni grazie ad un punto di Battiato ed ad un muro di Pugliatti e Battiato su Scuffia e Cortina (3 a 0). I locali pigiano ancora sull’acceleratore e sfruttando alcuni errori di troppo degli ospiti fissano il punteggio sul 5 a 1 con un attacco lungolinea di Pugliatti, ma l’Aquila Bronte non si scompone e gli ex Chillemi e Cortina fanno la voce grossa in attacco permettendo alla loro squadra di raggiungere il 5 pari. Da qui in poi le due formazioni esprimono una bella pallavolo con attacchi e difese intraprendenti da ambo i lati. Chillemi si fa murare dal Letojanni e si va sul 12-8, costringendo Cartillone al primo discrezionale.

Ma i locali sospinti dal duo Balsamo-Pugliatti confezionano una serie di punti (14-9) ma Platania a muro e Chillemi in attacco riagguantano il Letojanni. Gli ospiti commettono però qualche errore di troppo permettendo ai padroni di casa di sfruttare il loro momento: Pugliatti sigla due punti consecutivi ma Chillemi e Scuffia provano a recuperare e arrivano sul 16-18 costringendo Rigano a chiedere il minuto di sospensione. Al rientro in campo, Buffo a muro ed un ace di Arena consentono ai locali di recuperare lo svantaggio. Battiato ferma a muro Cortina sul 20 pari e subito dopo un attacco errato di Scuffia prima e dello stesso Cortina poi danno il massimo vantaggio ai letojannesi (23-20). Scuffia prova ad accorciare le distanze e Battiato conquista il primo set-point. Un muro del solito Battiato su Chillemi chiude la prima frazione di gioco.

Secondo Set (25-21) – Nel secondo set è ancora Letojanni il protagonista: Pugliatti firma il 2 a 0 ma Scuffia in attacco in rapida successione, mette a terra palloni pesanti, permettendo alla propria squadra di impattare sul 4 pari. La gara va avanti a braccetto e gli ospiti riescono a sfruttare due disattenzioni dei locali con Platania e Cortina (6-9). Scuffia, dalla linea dei nove metri arriva sul 7-11, ed un attimo dopo a seguito di un vivace battibecco tra un dirigente locale e l’atleta la partita viene interrotta per alcuni minuti e i due vengono giustamente espulsi dalla coppia arbitrale.

Alla ripresa del gioco, Bronte orfana del suo miglior terminale offensivo risente di tutto ciò e i letojannesi pian piano recuperano lo svantaggio ed impattano sul 12 pari grazie ad un muro di Arena. D’ora in avanti le due squadre camminano passo passo fino al 15 pari. Pugliatti e Buffo danno il primo vantaggio (18-15). Bronte prova a rimediare ma l’errore di Cortina in attacco e il muro di Platania danno il massimo vantaggio (21-17) Rigano inserisce Giardina e Cicala per rafforzare la linea di ricezione. Pugliatti (ottima la sua prestazione in attacco) mette a terra palloni pesanti (23-20), Chillemi accorcia le distanze ma Buffo in attacco ed un errore in ricezione del Bronte consegnano il secondo set ai locali.

Terzo Set (20-25) – Nel terzo parziale gli ospiti che non hanno più nulla da perdere entrano in campo più convinti e i due ex in attacco ed in battuta mettono in grosse difficoltà i letojannesi. Sul 9-13 Rigano spende il primo discrezionale. Pugliatti e Battiato provano ad accorciare le distane ma un turno favorevole di Pirozzi in battuta mette in difficoltà i locali. Sul 14-18 Rigano chiama di nuovo a raccolta i suoi. Ma ormai il set è andato e neanche l’ingresso di Giardina e Cicala cambiano le sorti del set. Un attacco di Buremi chiude il parziale riaprendo così i giochi (20-25).

Quarto Set (27-25) – Il quarto set è pieno di emozioni con le due squadre che si sfidano senza lesinare colpi importanti. Letojanni prova a scappare con Buffo e Battiato (12-8). Ma la coppia degli ex ricuce lo strappo ed in parte ci riescono fino al 14-11, poi due punti consecutivi dei locali aumentano il vantaggio 16-12 e Cartillone chiama tempo. Al rientro in campo, Pirozzi attacca fuori e sul 18-12, quando ormai scorrevano i titoli di coda del match, gli ospiti hanno un sussulto d’orgoglio e recuperano il gap: Platania ferma a muro Arena per il 18 pari. Litrico porta avanti i suoi ma Cortina e Chillemi provano ad accorciare lo svantaggio 22-21. Letojanni con Battiato si procura due palle match ma gli ospiti con un servizio efficace di Cortina ed un attacco errato di Pugliatti impattano sul 24 pari. Cortina sbaglia il servizio ma Chillemi con un mani out impatta sul 25 pari. Alderuccio in seconda linea difende due attacchi degli ospiti e costringe Pirozzi all’errore. Ci pensa Balsamo con un tocco di seconda a chiudere la contesa. Tre punti fondamentali che permettono ai locali di ottenere la matematica salvezza e di guardare con maggiore serenità al futuro.

DATTERINO VOLLEY LETOJANNI: Buffo 15, Alderuccio 0 , Battiato 13, Arena 9, Balsamo 2, Giardina 2, Litrico 4, Pugliatti 20, Cicala 0, Cianci 0, Maccarrone (L), Ne: Pagliaro. All: Gianpietro Rigano

AQUILA BRONTE: Cartillone (L), Cortina 8, Buremi 9, Chillemi 20, Lopresti 0, Leonardi 0, Platania 6, Scuffia 11, Contraffatto (2L), Scuderi 0, Pirozzi 7. Ne: Marletta e Capizzi. All: Francesco Cartillone

PARZIALI SET: 25-21; 25-21; 20-25; 27-25

ARBITRI: Marco De Orchi e Fabio Paris

 di “Francesca Gullotta”